Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

QUALCOSA DI CALDO

In tarda mattinata camminavo per la città. Ero diretto in un negozio. Mi ferma un ragazzo di colore che non avevo mai visto prima. Non era uno di quelli che lo fa per mestiere... che ritrovi qua e là. Mi chiede:
-Ho freddo, mi dai qualche soldo che mi prendo qualcosa di caldo?
Rispondo camminando
-"Non ho niente con me!"
E continuavo con il mio passo spedito... ma per strada ripensavo perché hai risposto così?
Al ritorno dal negozio lo rivedevo all'incrocio del semaforo intento ad attraversare. Gli metto la mano sulle spalle e gli dico:
-Ehi, andiamo a prenderci qualcosa di caldo. Hai ragione fa molto freddo"

Io mi chiedo se sia giusto che vi siano persone costrette a chiedere qualcosa di caldo. Cosa non va della nostra società?
Io non mi domando sulla ricchezza dei ricchi, non mi interessa... Ho altri obiettivi... possibile ridurre la vita solo a un successo economico? L'unico parametro di valutazione sociale? C'è chi ha abilità e chi no! Poi ci saranno anche quelli che si arricchiscono in modo ingiusto, ma l'ingiustizia si esercita e avviene in molti altri campi!! Considero la ricchezza quasi un segno dei predestinati. Devono sapere cosa farne. Hanno delle responsabilità, dei doveri da assolvere... un ruolo importante nella società. Altrimenti a che serve? Cosa contraria sono delle nullità insignificanti... capaci di disastri!
Mi chiedo invece perché si devono produrre persone indigenti, nella povertà, costrette a chiedere qualcosa di caldo per strada. E' questo che mi angoscia, la cui domanda non mi abbandona. A che serve una economia incapace di intervenire in questi squilibri? Non è che si vogliano? La prima casa non dovrebbe essere un diritto di civiltà? Forse qualcosa potrebbe essere fatto... Ma non so nemmeno io che cosa... Ci ho provato a lottare per rivendicare questo diritto, (proposta prima casa per tutti), ma tutto è stato inutile... anche coloro che per ruolo e coscienza sociale avrebbero dovuto farlo, si erano dissolti. (23/01/2010)

Luigi Boschi

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">