Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Pilotta

Pilotta: informazioni della città di Parma

I Concerti del Boito, doppio appuntamento: all'Auditorium del Carmine e alla Casa della Musica

Manifesto Pizzetti

Doppio appuntamento, questa settimana, con “I Concerti del Boito”.

Martedì 29 maggio 2018, alle 20.30 nell’Auditorium del Carmine, si potrà ascoltare La Misa a Buenos Aires, nota anche come Misatango, di Martín Palmeri che accosta in modo originale lo stile musicale del tango argentino al testo sacro della messa latina. Interpreti ne saranno l’autore stesso, al pianoforte, Mario Stefano Pietrodarchi (bandoneon), Aurora Borghi (mezzosoprano), il Quintetto d’archi del Conservatorio, la classe di Esercitazioni corali del M° Tommaso Ziliani, il Gruppo Corale: “Il Labirinto” (Brescia) diretti da Tommaso Ziliani.

Giovedì 31 maggio 2018 alle 20.30, nella Sala dei Concerti della Casa della Musica, si terrà l’ultimo di quattro appuntamenti realizzati dal Conservatorio in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma - Casa della Musica. Gli allievi del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, accompagnati al pianoforte dal prof. Raffaele Cortesi, interpreteranno brani di Ildebrando Pizzetti e Claude Debussy. L’evento è inserito in “Pizzetti 2018”, programma di celebrazioni per il 50° anniversario della morte di Ildebrando Pizzetti.

L’ingresso a entrambi i concerti è gratuito. Per informazioni: Casa della Musica, P.le San Francesco (43121 Parma), tel. 0521 031170, infopoint@lacasadellamusica.it; Conservatorio di Musica "Arrigo Boito", Strada del Conservatorio 27/a, www.conservatorio.pr.it.

Bando per la gestione del sistema bibliotecario di Parma: si va all’apertura delle buste

Il 23 maggio si sono chiusi i termini per la partecipazione al bando con cui il Comune  assegnerà la gestione delle biblioteche. Interviene sul tema Roberta Roberti, consigliera del gruppo misto e membro della Commissione Cultura.

“Il bando, come è stato fatto notare fin da settembre 2017 in commissione, accorpando i servizi in un unico grande lotto, esclude automaticamente dalla partecipazione le piccole cooperative e le eccellenze presenti sul territorio: solo le grandi strutture possono essere competitive su appalti di questo genere, i vincoli di fatturazione annua e i servizi erogati richiesti nel bando non consentono a soggetti di minori dimensioni di partecipare come se fossero messi a bando lotti suddivisi.

Fondazione Toscanini: DEBUTTA “E’ IL NOSTRO TEMPO”. Modulo educativo El Sistema ideato da José Antonio Abreu

DEBUTTA “E’ IL NOSTRO TEMPO”. Con il supporto di Cedacri parte il progetto della Fondazione Toscanini ispirato al “El Sistema” di Abreu

Il settore Educational della Fondazione Arturo Toscanini è l’articolazione dell’istituzione musicale regionale dedicato all’ideazione, allo sviluppo e all’implementazione delle attività dedicate al mondo della scuola e alla formazione del pubblico di domani. La lungimirante scelta di Cedacri «Impresa amica della scuola», che ha voluto sostenere anche nel 2018 questo specifico settore di attività, permette alla Fondazione Arturo Toscanini di realizzare programmi e spettacoli musicali di assoluto livello e di offrirli alle scuole di Parma mantenendo a cifre simboliche il costo del biglietto d’ingresso. Nel mese di maggio sono diversi gli appuntamenti in programma: i due più importanti saranno i concerti gratuiti del 23 e 31 maggio all’Auditorium Paganini, diretti da Roger Catino con l’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna (entrambi alle 10.30) debutto pubblico del programma “È il nostro tempo! Integrazione a ritmo di musica”. Si tratta di un progetto, in collaborazione con il Liceo Musicale “Attilio Bertolucci” di Parma e l’ Istituto Comprensivo “G. Micheli”, liberamente tratto dai dettami fondamentali del modulo educativo El Sistema ideato da José Antonio Abreu, che nasce dalla crescente necessità di attuare formule attive di integrazione partecipativa. Creatività, inclusione e consapevolezza sono gli ambiti principali entro i quali i bambini sono chiamati a vivere il proprio tempo, nelle relazioni interpersonali e attraverso la musica, al fine di sviluppare un pensiero creativo. In programma celebri brani di John Williams, maestro della musica da film, Mussorgskij, Rimskij-Korsakov, Bernstein

Il Parma è tornato in Serie A

Parma festeggia in campo il ritorno alla serie A

Dalla Serie D alla Serie A in tre anni. Grande impresa del Parmacalcio1913!
Nell'ultima giornata la squadra di D'Aversa vince 2-0 sul campo dello Spezia, mentre il Frosinone pareggia con il Foggia 2-2: all'89' il Foggia realizza il 2-2 sul campo del Frosinone: reti di FLORIANO (44° 2T) MAZZEO (35° 1T) mentre per il Parma segna CERAVOLO (11° 1T) e CICIRETTI (16° 2T).
Una promozione sofferta, ma grandiosa impresa. Bravi tutti a partire dalla proprietà, alla dirigenza (a Marco Ferrari l'anima del progetto della ricostruzione), allo staf medico (consentitemi un affettuoso abbraccio a mio nipote Ghito - dottor Giulio Pasta-, coordinatore dell’area medica), all'allenatore, a tutti i giocatori che determinati ci hanno creduto. Al capitano Lucarelli da vero condottiero, che ha sofferto tutte le traversie della squadra. Dalla A alla D (gestione Ghirardi), dalla D al ritorno in A in tre stagioni. Un grande giorno per tutta la città, la Provincia, e gli appassionati di calcio. Una impresa voluta con tanta forza e passione. BRAVI Tutti! (Parma, 18 maggio 2018)

Luigi Boschi

ALPESH CHAUHAN CHIUDE NUOVE ATMOSFERE: LUTOSLAWSKI E LA PRIMA DI MAHLER NEL CONCERTO FINALE

Alpesh Chauhan

ALPESH CHAUHAN CHIUDE NUOVE ATMOSFERE:
LUTOSLAWSKI E LA PRIMA DI MAHLER NEL CONCERTO FINALE

Doppio appuntamento venerdì 18 e sabato 19 maggio (ore 20.30)

Il programma:

FILARMONICA ARTURO TOSCANINI 

Direttore, ALPESH CHAUHAN

WITOLD LUTOSLAWSKI – Concerto per orchestra (1954) – durata 30 minuti

Intervallo

GUSTAV MAHLER – Sinfonia n. 1 in re maggiore Il Titano – durata 50 minuti

Alpesh Chauhan, il direttore principale della Filarmonica Arturo Toscanini, rientra da Birmingham, dove è stato anche quest’anno giurato alla finalissima del BBC Young Musician of the Year, la competizione bandita dalla televisione britannica che è da sempre una fucina di giovanissimi talenti, per mettersi alla guida del concerto finale dell’edizione 2017/2018 di Nuove Atmosfere.

Il programma scelto per questa degna conclusione di una programmazione che si è dimostrata nuovamente capace di attirare l’attenzione degli appassionati, appartiene al repertorio delle grandi orchestre mondiali, sia per le dimensioni dell’organico richiesto, sia per le qualità esecutive richieste ai suoi interpreti.

Nel duplice appuntamento in calendario all’Auditorium Paganini venerdì 18 (Turno Verde) e sabato 19 maggio (Turno Rosso), con inizio come di consueto alle 20.30, la Filarmonica Toscanini affronteranno il Concerto per orchestra di Witold Lutoslawski e la Prima Sinfonia di Gustav Mahler, universalmente conosciuta come Il Titano.

PARMA, ARENA SHAKESPEARE 2018

STAGIONE 2018 ARENA SHAKESPEARE

Saranno 130 gli artisti, attori, musicisti, danzatori e poeti che parteciperanno alla seconda Stagione Estiva di Fondazione Teatro Due di Parma che avrà luogo dal 6 giugno al 18 luglio 2018 nella grande Arena di Piazza Shakespeare.

Con Arena Shakespeare sono dieci i luoghi di rappresentazione di Fondazione Teatro Due, la cui configurazione riflette l’anima di una fabrica teatrale unica nel nostro Paese e nel panorama europeo.

Ad inaugurare la nuova Stagione sarà une delle massime eccellenze mondiali nel campo della musica barocca: con il Galà EUROPE UNLIMITED! l’Orchestra Europa Galante diretta dal Maestro Fabio Biondi presenterà un programma originale e vivace, che cattura ingegnosamente lo spirito musicale del Settecento. In quel secolo musicisti del calibro di Händel, Vivaldi, Telemann, Geminiani, Mysliveček, Paisiello, Boccherini (tra gli altri), lavoravano viaggiando per tutta l’Europa come dei veri e propri migranti della musica. Testimone di una straordinaria fioritura artistica arrivata fino a noi è l’Ensemble diretto da Biondi che, combinando movimenti e brani di compositori i cui percorsi si sono incrociati, interpreta opere che il pubblico di Arena Shakespeare avrà occasione di ascoltare per la prima volta. 

Dalla collaborazione fra Fondazione Arturo Toscanini e Fondazione Teatro Due nasce MOLTO RUMORE PER NULLA, con cui prosegue il lavoro di ricerca sull’Incidental music e sulla riscoperta dei punti di contatto fra prosa e teatro musicale.

RITORNA STELLE VAGANTI 2018 AL PAGANINI DI PARMA

Stelle Vaganti 2018

Programma Stelle Vaganti 2018

Presentata la quinta edizione di Stelle Vaganti 2018: cinque concerti sinfonici all’Auditorium Paganini con Ezio Bosso, Richard Galliano, l’Orchestra di Sanremo, Alpesh Chauhan e Arisa.

Foto Luigi Boschi: Rosetta Cucchi, Ezio Bosso, Luigi Ferrari Foto luigi Boschi: Rosetta Cucchi, Ezio Bosso, Luigi Ferrari, Michele Guerra Foto Luigi Boschi: Alpesh Chauhan e Ezio Bosso Foto Luigi Boschi: relatori della presentazione Musacchio & Iannello: Ezio Bosso Galliano

1968 Cinquant’anni da quel maggio

LOCANDINA PDF

1968 CINQUANT’ANNI DA QUEL MAGGIO

Il Comune di Parma promuove un ricco calendario di iniziative condivise con la città: letture, incontri, proiezioni, concerti, spettacoli e visite guidate grazie a cui avviare una riflessione su un momento cruciale del Novecento.

Parma, 11 maggio 2018 - Il Comune di Parma promuove uno speciale programma di appuntamenti in occasione dei cinquant’anni dal Sessantotto con cui si vuol proporre un’analisi culturale, sociologica e storica di un anno cruciale per la storia mondiale e una riflessione su cosa ne resta oggi.

Il ricco calendario è stato presentato questa mattina in conferenza stampa alla presenza dell’assessore Michele Guerra e da Marco Minardi, direttore dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Parma, e Marco Adorni per il Centro Studi Movimenti che hanno collaborato nella realizzazione del calendario.

Il programma comprende incontri, letture, concerti, proiezioni di filmati, visite guidate ai luoghi del Sessantotto a Parma, si rivolge sia a chi ha vissuto in quegli anni di profondi cambiamenti, sia alle nuove generazioni che vivono di riflesso ciò che ne è scaturito.

ALPESH CHAUHAN E LA FILARMONICA TOSCANINI AL PAGANINI STEPHEN HOUGH INTERPRETA IL PRIMO CONCERTO DI BRAHMS venerdì 11 e sabato 12 maggio 2018 alle ore 20.30

Alpesh Chauhan Hough Stephen

ALPESH CHAUHAN E LA FILARMONICA TOSCANINI  AL PAGANINI

STEPHEN HOUGH INTERPRETA IL PRIMO CONCERTO DI BRAHMS

Doppio appuntamento venerdì 11 e sabato 12 maggio (ore 20.30) 

Alessandro Guardamagna: per potenziare l’aeroporto di Parma

A leggere bene tutto quel che si scrive sul futuro dell’aeroporto Giuseppe Verdi sembra di avere tra le mani un referto medico su un caso di psicosi perché del soggetto – uno scalo aereo in questo caso – viene detto tutto ed il suo contrario. Da aeroporto in crescita da cinquantamila passeggeri all’anno, sino ad arrivare a quasi trecentomila, con incrementi addirittura del 100% su base annua per due anni, e questo dal 2005 sino al periodo 2008/2010 – erano gli anni di Vignali, Parma dovrebbe ricordarselo, quando cresceva tutto, reddito, produttività, e pare anche i debiti, e vuoi vedere che non cresce l’aeroporto, anche se allora il bilancio era già in rosso?! – a scalo internazionale attualmente con ben due destinazioni (Chişinău in Moldavia, e Cagliari); questo è lo stato dell’arte. A partire dal 2016 ha segnato un minimo storico di passeggeri con 19.300 per mete quasi tutte marginali e la Sogeap, la società che lo gestisce e che non navigava in acque tranquille da tempo, arriva a chiudere con un passivo di quasi tre milioni e cinquecentomila euro. La situazione andava così bene che da più parti si ventilava di chiudere lo scalo, visto che tenerlo in vita moribondo sembrava accanimento terapeutico. Dopo mesi di morti e miracoli annunciati alla fine, grazie ad interventi e cordate varie, si sono trovati i fondi per continuare a tenergli attaccato il tubo dell’ossigeno, così Parma può dire di avere ancora un aeroporto – anche se perde il confronto con quello di Legoland che ha un traffico di visitatori maggiore – e qualcuno presiede ancora allo scalo che sorge sui prati di Baganzola.

L'anno del Cibo si celebra a Cibus 2018: attesi a Parma 80mila visitatori

Stand pronti per la fiera alimentare da lunedì 7 a giovedì 10 maggio 2018 website
Sarà la fiera delle novità del made in Italy alimentare. Realizzato anche un nuovo padiglione temporaneo. I dati di Federalimentare

Nell'anno del cibo italiano la filiera dell'agroalimentare (137 miliardi di fatturato, in crescita dell'1,7%, con l'export che vale oltre 41 miliardi) celebra i brillanti risultati raggiunti alla 19esima edizione di Cibus, in programma alle Fiere di Parma dal 7 al 10 maggio.

Quello alle porte si profila come un nuovo appuntamento record: 3.100 espositori presenti (più 100 rispetto al 2016), 135 mila mq di spazi espositivi (più 5mila sul 2016 grazie a un nuovo padiglione temporaneo) e 80mila visitatori professionali attesi, di cui il 20% dall'estero e tra questi 2.500 top buyers. Ben 1.300 i giornalisti accreditati.

Per quanto riguarda l'offerta, saranno mille i nuovi prodotti (l'elenco a fine aprile sul sito di Cibus); una selezione di 100 prodotti troverà spazio nel Cibus Innovation Corner. E ancora, seminari, convegni, tavole rotonde, incontri e consulenze dirette con esperti dell'Ice e talks su temi di attualità come la crescita dell'offerta salutistica, barriere tariffarie, strategia per l'export, fake news nell'alimentare, ricerca scientifica, punto vendita fisico e on line.

In programma anche il fuori salone dal 5 al 13 maggio in piazza Garibaldi a Parma.

Birds Flocking, Europa Teatri, 6 maggio 2018 ore 21 - ultimo appuntamento di May Days

May Days

Birds Flocking, con Daniele Albanese e Eva Karczag, conclude a Europa Teatri, domenica 6 maggio la rassegna May Days, incontro con la danza d’autore 

Si conclude domenica 6 maggio alle ore 21 a Europa Teatri la rassegna di danza contemporanea May Days - Incontro con la danza d’autore, promossa da Europa Teatri e Teatro delle Briciole, con Birds Flocking spettacolo in forma di I° studio (titolo provvisorio), un duo con Daniele Albanese e Eva Karczag, anche autori della coreografia, disegno luci di Fabio Sajiz, musica originale di Luca Nasciuti.

Ispirandosi alla visione del volo degli stormi di uccelli, lo spettacolo vuole definire un movimento fluido e continuo con una microscopica comunicazione tra i danzatori e lo spazio, mettendo a confronto i due poli opposti di struttura e libertà - forme e direzioni, che possano incorniciare il movimento e un moto sfuggente che vada al contrario verso la non possibilità di scrittura.

Il progetto, a cura di Compagnia Stalker_Daniele Albanese, è prodotto da Nanou Ass. Cult. con il contributo di Mibact, Regione Emilia-Romagna, Fondo di sostegno alla produzione e distribuzione della Danza D’Autore / Regione Emilia-Romagna 2017/2018 con il sostegno di ATER Circuito multidisciplinare Emilia-Romagna.  

Al termine seguirà l’incontro con Alessandro Pontremoli, docente di Storia della danza all’Università di Torino.

IMPARIAMO IL CONCERTO, GIUSEPPE MARTINI RACCONTA RACHMANINOV, CIAIKOVSKIJ E BRAHMS, giovedì 10 maggio 2018 alle 18 Sala Prove del Paganini

PER IMPARIAMO IL CONCERTO GIUSEPPE MARTINI
RACCONTA RACHMANINOV, CIAIKOVSKIJ E BRAHMS
La conferenza giovedì 10 maggio alla Sala Prove del Paganini -  inizio alle 18

Giuseppe Martini è uno degli ospiti più apprezzati di Impariamo il concerto, il ciclo di appuntamenti del tardo pomeriggio che la Fondazione Toscanini ha organizzato per presentare al pubblico  storie, aneddoti e caratteristiche dei brani che saranno poi eseguiti dalla Filarmonica Toscanini durante la stagione Nuove Atmosfere.

Inaugurazione mostra su Arturo Toscanini e “Quante storie nella Storia” dall’8 al 19 maggio 2018 nei Chiostri del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma

Busto di Toscanini nel chiostro del Conservatorio Arrigo Boito

Inaugurazione mostra su Arturo Toscanini e “Quante storie nella Storia”

Il Conservatorio di Parma partecipa alla Settimana della Didattica in Archivio con una serie di iniziative presentate in occasione dell’inaugurazione della mostra “Arturo. Un Maestro in prima linea”, martedì 8 maggio alle 17.30 nella Sala Verdi del Conservatorio. Ingresso libero 

 “Arturo. Un Maestro in prima linea” è una mostra dedicata ad Arturo Toscanini che racconta, in dodici pannelli, l’impegno del grande direttore d’orchestra negli anni della Prima Guerra Mondiale. Realizzata dall’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna in occasione del 150° della morte del celebre direttore d’orchestra, l’esposizione sarà visitabile a Parma, nei Chiostri del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito”, dall’8 al 19 maggio 2018, grazie anche al patrocinio della Prefettura di Parma. L’esposizione è inserita in “Quante storie nella Storia”, Settimana della Didattica in Archivio organizzata dall’IBC della Regione Emilia-Romagna, cui il Conservatorio di Parma partecipa con diverse iniziative che saranno presentate in occasione dell’inaugurazione, aperta al pubblico, martedì 8 maggio alle 17.30 nella Sala Verdi del Conservatorio (Strada del Conservatorio 27/a). Nell’occasione sarà visitabile anche la mostra “La formazione di Arturo Toscanini, violoncellista, compositore, direttore d’orchestra alla Regia scuola di musica” allestita nel Museo storico ‘R. Barilla’ del Conservatorio, dove sono ricostruiti gli studi personali di Arrigo Boito e di Arturo Toscanini. 

Ceravolo abbatte la Ternana. Parma, ora tre vittorie per la A

Gol e assist dell'attaccante. Crociati a 66 punti, secondi da soli

Grazie a un super Ceravolo il Parma supera la Ternana e resta solo al secondo posto. I crociati approfittano del mezzo passo falso, nell'anticipo, del Palermo con il Bari (1-1); rosanero che vengono scavalcati nella corsa alla promozione diretta anche dal Frosinone che si rilancia passando (1-2) in rimonta, al 95', a Brescia.

Classifica - Tabellino

L'ex attaccante del Benevento, schierato da D'Aversa dal primo minuto, segna la rete che sblocca il risultato e serve l'assist per il secondo sigillo crociato.

Bene Ciciretti, impiegato anche lui da inizio partita, e, soprattutto nel primo tempo, sempre protagonista in mezzo alla difesa avversaria. Il gol che apre l'incontro al 19' del primo tempo: Barillà riceve al limite dell'area, la sua conclusione di sinistra trova solo la goffa respinta di Sala e Ceravolo, in mezzo all'area piccola, insacca.

PD Parma su richiedenti asilo - auser

"La scuola è la prima realtà multietnica della nostra società ed in essa si attua giorno per giorno l'integrazione - che a parole tutti dicono di volere. Non si comprende quindi dove sia il problema di affiancare i "nonni vigile" con alcuni richiedenti asilo per aiutare i bambini nell'attraversamento della strada, anzi ci pare proprio che si stia trascendendo il imite. Giudichiamo viceversa un fatto positivo che insieme ai volontari dell'Auser il servizio sia svolto da persone che si prestano a fare una cosa utile per la comunità che le accoglie. 

Peraltro i leghisti e le destre che oggi gridano allo scandalo, sono quelli che altre volte accusano i richiedenti asilo di non fare nulla di utile per la comunità: una bella coerenza, non c'è che dire. 

Ma c'è un altro aspetto che oggi vogliamo sottolineare. Queste uscite sui richiedenti asilo da parte della Lega  - per il resto praticamente assente dal dibattito in Consiglio comunale da dopo il 4 marzo - insieme alle esecrabili affermazioni sul XXV aprile di pochi giorni fa, sembrano parte di una precisa strategia mediatica che punta a costruire il consenso non tanto con azioni concrete nell'interesse della città, ma con ambiguità come quelle lette in questi giorni che non portano alcun beneficio ai cittadini. 

Siamo certi però che Parma sia una città orgogliosamente solidale, capace di affrontare i propri problemi nel rispetto dei diritti di tutti e della legalità.
Come PD sosterremo le iniziative che aiutano le persone a costruire una migliore convivenza.

Il gruppo consiliare del pd - Daria Iacopozzi, sandro campanini, lorenzo lavagetto

La Bellezza: Il sogno di Dio diventa realtà. Venerdì 11 maggio 2018, ore 21,15 Incontro con il prof. Giorgio Bonaccorso al Monastero benedettino di S. Giovanni Evangelista Parma

LA BELLEZZA

Il sogno di Dio diventa realtà

"E Dio vide che era una cosa molto bella" (Gn 1,31) 

Biblioteca Monumentale del Monastero benedettino di S. Giovanni Evangelista

Piazzale San Giovanni 1, Parma 

Venerdì 11 maggio, ore 21:15, 

Giorgio Bonaccorso è monaco benedettino, Professore Ordinario di Introduzione generale alla liturgia -Tematiche antropologiche – Estetica e liturgia  presso l'Istituto di Liturgia Pastorale di Santa Giustina - Padova).

E’ autore di numerosi libri tra i quali “L’estetica del rito. Sentire Dio nell’arte”, “I colori dello Spirito. Prova, speranza, preghiera”, “Il rito e l'altro. La liturgia come tempo, linguaggio e azione”. 

Per informazioni: 0521.235311,  0521.235327

LOCANDINA PDF

Fabrizio Pezzuto (PUC) sull'incendio dell' autobus TEP

In Gennaio, in Consiglio Comunale, le rappresentanze sindacali di TEP avevano denunciato una situazione molto grave in tema di manutenzione dei mezzi citando episodi preoccupanti avvenuti nell’ultimo periodo ed accendendo i fari su un problema che, evidentemente, aveva colpito tutti i consiglieri presenti. Lo stesso Assessore Ferretti aveva preannunciato una inchiesta interna per approfondire le denunce, inchiesta dei cui sviluppi, per la verità, nessuno ha avuto notizia.

La Dirigenza TEP si era affrettata a sminuire dichiarando che si trattava di problemi superabili e che era in corso un piano di investimenti e di rinnovo del parco mezzi che nel 2018 avrebbe fatto superare ogni difficoltà. Da tempo, come Parma Unita, siamo stati critici con questa dirigenza e con il Comune di Parma per quanto concerne la gestione del rapporto con TEP, vista più come una mucca da mungere prelevando degli utili, piuttosto che come un pilastro delle politiche del trasporto; abbiamo più volte sollecitato attenzione sulle condizioni dei mezzi, sulla sicurezza degli stessi  e sull’efficienza del servizio, ottenendo sempre alzate di spalle e minimizzazione dei problemi.  

Oggi ci ritroviamo ad assistere con sgomento ed incredulità alle immagini dell’incendio dell’autobus sulla linea Parma-Fornovo frequentata dagli studenti e rileviamo che, probabilmente, solo per  un miracolo e per la prontezza di riflessi dell’autista, sia stata evitata una tragedia. Questo è solo l’ultimo di una serie di problemi e di episodi che i lavoratori quotidianamente denunciano e che ci inducono a guardare con preoccupazione al futuro di TEP e alle condizioni lavorative degli operatori e dei passeggeri e all’efficienza del servizio stesso.

Che senso ha

Giuliano Serioli
Rete Ambiente Parma
salvaguardia e sostenibilità del territorio

Globalizzazione, finanziarizzazione dell'economia, sviluppo industriale e commerciale senza limiti, il mondo corre vero un disastro devastante.
Tutto ciò che è deleterio per la salute deriva dall’intervento dell’uomo sulla natura.
Dall'aria che respiriamo, ai boschi, alle campagne, ai coltivi, al paesaggio che dovrebbe riempirci gli occhi, non vi è luogo dove l’uomo abbia messo le mani, inaridendo il pianeta.
E' consumo di suolo la Tibre (Tirreno Brennero) che si attorciglia all'alveo del Taro, cementificando ed asfaltando senza sapere a cosa serva, per la collettività, quel troncone monco.

Appuntamenti a Parma e Provincia dal 20 al 22 aprile 2018

Venerdì 20
Ex ragazzi al cinema
Cinema D’Azeglio – Via D’Azeglio, 33
Alle 15.00 e alle 17.30 proiezione del film Assassinio sull’Orient express, di Kenneth Branagh.
Iniziativa riservata ai maggiori di 55 anni fino a esaurimento posti.
Mita Medici & Michela Murgia: cinquant'anni dopo il '68

Sala concerti Casa della Musica
Alle 17.30 incontro con Mita Medici, la ragazza del Piper, in conversazione con Michela
Murgia in una carrellata lunga cinquant’anni attraverso testimonianze, citazioni, storia e
riflessioni sull’identità e le possibilità delle donne.

Un concerto, un quadro
Voltoni del Guazzatoio – Palazzo della Pilotta
Alle 17.30 concerto con Federico Gad Crema al pianoforte, anticipato dalla presentazione di un
capolavoro del XIX secolo conservato nel palazzo e mai esposto al pubblico. Ingresso euro
6,00. Per informazioni tel. 0521233309.

Manuale minimo per lo spettatore teatrale
Teatro Due – Viale Basetti, 12/a
Alle 17.30 Da compagnia a fondazione, incontro con Gigi Dall’Aglio. Ingresso gratuito.

Quasi grazia
Teatro Due - Viale Basetti, 12/a
Alle 20.30 va in scena lo spettacolo di Marcello Fois con Michela Murgia. Ingresso euro 12,00
più prevendita. Per informazioni e biglietti www.teatrodue.org tel. 0521230242.

Nuove atmosfere
Auditorium Paganini – Via Toscana, 5
Alle 20.30 concerto diretto da Ton Koopman, con Tini Mathot al clavicembalo e organo,
musiche di Haendel, Haydn, Bach e Mozart. Per informazioni e biglietti tel. 0521391339 –
0521391372 – www.biglietteriatoscanini.it

Nuovo Teatro Pezzani: stagione di prosa
Borgo San Domenico, 7
Alle 21.00 va in scena L’occasione. Per informazioni e biglietti tel. 0521200241.

Nel segno del giglio
Parco Ducale della Reggia di Colorno

Concerto Aperitivo Cafè sur l’ocèan domenica 22 aprile 2018, ore 11, sala Gavazzeni, CPM Toscanini

Meozzi Elena

Cafè sur l’ocèan è il titolo del Concerto aperitivi in programma domenica prossima 22 aprile alla Sala Gavazzeni del CPM di Parco Eridania sede della Fondazione Toscanini. Un affascinante confronto tra le raffinate suggestioni del più geniale reinterprete del tango della seconda metà del XX secolo, Astor Piazzolla, e le particolari contaminazioni musicali delle composizioni di Jean Cras. Ne sarà interprete il trio d’archi composto dalla violinista Alice Costamagna, dal violista Behrang Rassekhi e dal violoncellista Fabio Gaddoni, accompagnati dal flauto di Sandu Nagy e dall’arpa di Elena Meozzi. Si tratta di un concerto molto atteso dal pubblico non solo degli appassionati che seguono fedelmente i Concerti della domenica mattina ma anche da una platea più vasta.

Il concerto sarà aperto da L’Histoire du Tango di Astor Piazzolla, nella versione per flauto e arpa (che qui sostituisce la chitarra originale). Scritto nel 1986 e pensato per trasportare il tango dai bordelli e dalle sale da ballo dell’Argentina alle grandi sale da concerto europee ed americane, è uno dei brani più famosi del grande compositore di tango, uno dei più brillanti allievi della leggendaria Nadia Boulanger (che insegnò, tra gli altri, a Leonard Bernstein, Daniel Barenboim, Aaron Copland, Philip Glass, Jean Françaix, George Gershwin, Herbie Hancocok, Dinu Lipatti, Jacques Ibert e Quincy Jones). Unico lavoro di Piazzolla per flauto e chitarra (gli strumenti associati al fiorire della prima forma di tango nella Buenos Aires degli Anni Ottanta dell’Ottocento), Histoire du Tango vuole riunire la storia e l’evoluzione del tango in quattro movimenti intitolati: Bordello 1900, Cafè 1930, Nightclub 1960, e Concert d'Aujourd'hui.

Pezzuto (PUC), Lavagetto (PD), Eramo(PP): Che fine ha fatto l’Aeroporto di Parma?

Ci siamo lasciati alcuni mesi fa, in Commissione Consigliare, con il Sindaco Pizzarotti che suonava la carica mettendosi alla guida della città per il salvataggio dell’aeroporto, abbiamo convenuto con lui sulla strategicità dell’opera per la città, ma solo a patto che venisse accompagnata dalla sostenibilità economica ed ambientale della trasformazione in aeroporto cargo, dopo di chè, abbiamo appreso dalla stampa, il 17 Gennaio, che era stato deliberato un aumento di capitale di quattro milioni e mezzo.

Poi il silenzio.

Abbiamo chiesto più volte, nelle commissioni consigliari, di avere informazioni aggiornate, ma i rappresentanti del comune si sono sempre trincerati dietro il massimo riserbo.

Oggi, quando siamo giunti quasi alla fine di Aprile, torniamo a porre pubblicamente le questioni più significative su una vicenda che coinvolge la città intera e su cui riteniamo che non si possa tacere oltre.

Poniamo le domande al Sindaco e agli assessori competenti ricordando che esiste un obbligo di informazione non tanto nei confronti dei consiglieri di opposizione, ma della città tutta.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti