Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Apr 9, 2017

IMPARIAMO IL CONCERTO: ENRICO GIRARDI PRESENTA SCHUMANN, BIZET E FRANCK giovedì 13 aprile all’Auditorium Paganini di Parma

Girardi Enrico

IMPARIAMO IL CONCERTO: ENRICO GIRARDI PRESENTA SCHUMANN, BIZET E FRANCK
L’incontro si tiene giovedì 13 aprile all’Auditorium Paganini di Parma

Impariamo il concerto: racconti e ascolti dal grande repertorio sinfonico, il ciclo di conferenze e prove aperte presentato dalla Fondazione Toscanini quale introduzione al proprio ciclo di concerti della stagione Nuove Atmosfere, prosegue giovedì 13 aprile alle ore 18 con la conferenza tenuta da Enrico Girardi, critico musicale del Corriere della Sera e docente all’Università Cattolica di Milano presso la sala prove dell’Auditorium Paganini. L’accesso, dalla portineria dell’Auditorium posta sul lato del parcheggio, è possibile acquistando il singolo biglietto alla cifra simbolica di 1 euro. Ciascuna conferenza del ciclo presenta al pubblico degli appassionati e dei curiosi storia, aneddoti e caratteristiche di un singolo programma musicale. L’iniziativa è realizzata anche grazie a Cedacri, Banca Mediolanum Parma e Dallara Automobili.

Trasparenza, il Foia (Freedom of information act) è ignorato: “Il 73% delle amministrazioni non risponde alla richiesta di documenti”

L'associazione Diritto di Sapere ha testato la nuova legge e monitorato i risultati di 800 domande. Illegittimo un rifiuto su tre. Tra i più reticenti ospedali e ministeri. Il project manager dell'ong Claudio Cesarano: “Viene reso impossibile il controllo civico su come è gestito un servizio pagato dai cittadini". Ma chi risponde dà informazioni soddisfacenti nel 63% dei casi

Gran parte delle pubbliche amministrazioni se ne frega di una legge dello Stato. E’ questo il primo dato che risulta dal monitoraggio condotto dalla ong Diritto di Sapere sul Freedom of information act (Foia), la legge sulla trasparenza entrata in vigore quattro mesi fa per consentire a qualsiasi cittadino di richiedere l’accesso ai documenti detenuti da un comune, una regione, un ministero o qualsiasi altro ente pubblico. Delle 800 domande inviate da 56 volontari che hanno partecipato al progetto, ben sette su dieci non hanno ottenuto alcuna risposta entro i 30 giorni previsti dalla norma.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">