Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Mar 14, 2018

Parma, morto l'ex rettore Loris Borghi

Il corpo trovato sotto un ponte a Baganzola. Era coinvolto in due indagini della Procura. Aveva dato le dimissioni lo scorso maggio

Una tragica notizia ha scosso Parma mercoledì pomeriggio: l'ex rettore Loris Borghi si è tolto la vita. Il corpo è stato trovato nel pomeriggio in un'auto sotto un ponte a Baganzola.

Vani i soccorsi dei militi, accorsi sul posto dopo la chiamata allarmata di un conoscente di Borghi che è deceduto nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Parma.

Prima docente e poi preside della facoltà di Medicina, era stato eletto rettore dell'università nel 2013. Era nato a Palanzano, aveva 69 anni.

Aveva lasciato la guida dell'ateneo ducale il 15 maggio scorso a seguito dell'indagine Pasimafi che lo vedeva coinvolto in quanto accusato di abuso d'ufficio. Secondo l'ipotesi di accusa avrebbe agevolato la vittoria nei concorsi interni di alcuni protetti dell'accusato numero uno Guido Fanelli.

Lo scorso ottobre era stato rinviato a giudizio, con la medesima accusa, in un'altra vicenda giudiziaria, ovvero la nomina della sua ex allieva Tiziana Meschi a capo del reparto di Medicina interna e lungodegenza dell’ospedale Maggiore di Parma.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">