Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Maggio 30, 2018

Vendita massiccia di BTp nel 2011: Deutsche Bank indagata a Trani. «Chiarito a Consob»

La procura di Trani, secondo quanto si apprende, ha aperto un’indagine per manipolazione di mercato contro Deutsche Bank e l'ex management. L'inchiesta, che prende le mosse da una denuncia dell'Adusbef, riguarda la vendita di titoli di Stato italiani per sette miliardi da parte dell'istituto di credito tedesco nel 2011. Nei giorni scorsi la Guardia di finanza di Bari, che si è occupata dell'indagine, ha operato sequestri di documenti e mail negli uffici milanesi dell'istituto di credito.

Gli indagati sono cinque: l’ex presidente di Deutsche Bank Josef Ackermann, gli ex co-amministratori delegati Anshuman Jain e Jurgen Fitschen (attualmente co-amministratore delegato uscente della Banca), l’ex capo dell’ufficio rischi Hugo Banziger, l’ex direttore finanziario ed ex membro del board di Deutsche Bank, Stefan Krause.

«Deutsche Bank sta collaborando con le Autorità in questa inchiesta - replica la banca in una nota - Nel 2011 la Banca aveva risposto a una richiesta fatta da Consob in relazione a questa vicenda e aveva fornito le informazioni e i documenti relativi. Riteniamo l'indagine priva di fondamento e siamo fiduciosi di avere agito correttamente. L'Italia è un'economia di primo piano in Europa e un mercato molto importante per noi. Continueremo certamente a collaborare con le autorità in ogni fase di questa vicenda».

Sulla relazione genitori-figli

famiglia

Marco Vettori
marco.vettori.512@psypec.it
sito web

A COLLOQUIO CON L'INCONSCIO

Sulla relazione 'genitori-figli'.
Jung, il grande psicologo svizzero fondatore della psicologia analitica, diceva che le difficoltà di comportamento dei figli vanno ricercate nei problemi che i genitori non sono stati capaci di risolvere o non hanno voluto affrontare.
Molte madri e molti padri ripetono con i propri ragazzi i modelli di comportamento assimilati dai propri genitori senza rendersi conto di aver acquisito dei condizionamenti in modo acritico e modelli di origine culturale consolidati dall’abitudine. Se gli adulti non diverranno capaci, attraverso una revisione e riflessione critica ed un successivo comportamento adeguato, di andare oltre i condizionamenti ricevuti dai genitori, costringeranno le nuove generazioni ad ammalarsi delle nevrosi familiari e a vivere con sofferenza a causa dei problemi non risolti dei loro genitori.

Aiutare un uomo Dioniso ovvero un adulto rimasto adolescente dal punto di vista emozionale

Dioniso

Marco Vettori
marco.vettori.512@psypec.it
sito web

A COLLOQUIO CON L’INCONSCIO

Aiutare un uomo "Dioniso" ovvero un adulto rimasto adolescente dal punto di vista emozionale.
L'incontro con APOLLO.
E' molto importante per un individuo dalle caratteristiche psicologiche che sono proprie del dio greco "Dioniso" incontrare e fare amicizia con Apollo.
L'incontro con Apollo comporta, per il soggetto Dioniso, la capacità di pensare in maniera razionale ovvero di imparare a riflettere sulle possibili conseguenze future del proprio comportamento attuale e anche” che cosa apprendere” e le modalità adatte [il come] imparare dall'esperienza presente. 
In Sintesi. 
Incontrare Apollo per l'individuo "Dioniso" significa apprendere: "Il rapporto" che si realizza tra "il comportamento attuale" e "le conseguenze future". 
I Contenuti, i Metodi e le Tecniche per imparare da un genitore che testimoni alla propria creatura (per natura irrazionale ed emotiva in cui gli opposti si esaltano) una equilibrata capacità di sentimento.
Incontrare e accompagnarsi ad Apollo permette, pertanto, a Dioniso di migliorare la propria capacità di pensare in maniera razionale: "allenarsi a favorire una propria positiva distanza emotiva". 

Proprietà nutrizionali delle pere Williams

Pere Williams

Proprieta' delle pere Williams per la dieta e la stitichezza

Prime assolute per quantità vendute e utilizzo nella produzione di succhi di frutta, le Williams sono di due tipi: la bianca detta anche inglese, con polpa biancastra, molto succosa e con sapore dolce-acidula, e la varietà rossa dal tipico aroma moscato, con polpa fine, compatta, più saporita ma meno succosa. Tra le tante varietà di pere è quella che suscita maggiore interesse dal punto di vista salutare durante un regime dietetico e per avere un supporto davvero efficace nel contrasto della stitichezza.

Ricche di fibre insolubili, sono frutto ad altissimo potere saziante, che grazie anche al ricco corredo vitaminico, sono da preferire nelle diete dimagranti. Ricca di potassio è particolarmente adatta come diuretico e negli ipertesi. La ricchezza in fibre ne fa un potente alleato nella lotta al colesterolo. Proprio per queste caratteristiche le pere Williams sono ottime alleate come snack rompifame, durante le diete estive, oppure come dopo cena per sentirsi più sazi dopo una pietanza a basso tenore calorico.

Fonte Link: http://www.freshplaza.it/article/6938/Proprieta-delle-pere-Williams-per-la-dieta-e-la-stitichezza

Parma, popolazione in lieve crescita: 450mila abitanti. Nascite in calo da otto anni

La città è il secondo comune più popoloso della Regione, dopo Bologna, con circa 10mila abitanti in più di Modena. Gli anziani da 75 anni in avanti continuano ad aumentare e raggiungono il numero di 56.315.

La popolazione del Parmense ha fatto registrare nell’ultimo anno un aumento di 1.651 individui(+0,37%), arrivando a sfiorare la soglia delle 450mila persone al 1° gennaio 2018.

Il dato è fornito dall'ufficio Statistica della Provincia. "I numeri ci confermano la tendenza in atto negli ultimi 4 anni: il ritmo di crescita è modesto, il saldo naturale negativo (nascite - decessi) non viene compensato dal saldo migratorio, che è fortemente diminuito, probabilmente per il perdurare della crisi economica. Ormai da 8 anni le nascite diminuiscono nella nostra provincia, ed è sicuro che questa dinamica è destinata a proseguire, visto che la quantità di donne in età riproduttiva continuerà a calare in futuro per molti anni. Infatti le numerose baby boomers nate negli anni ’60 sono ormai uscite dall’età feconda, e le donne nate negli anni successivi sono numericamente molto inferiori. Quindi, anche ipotizzando un valore costante del numero medio di figli per donna, si avrà comunque una costante diminuzione delle nascite" spiega Monica Cavalli dell’ufficio Statistica.

A livello regionale l’aumento della popolazione è ancora più lento (0,08%) e a livello nazionale addirittura la popolazione cala di quasi 100 mila residenti (-0,16%) rispetto al 2017 (stime Istta), dopo anni di crescita rilevante dall’inizio degli anni 2000 fino al 2013.

Fino a novembre 2017 il Parmense presentava un saldo naturale negativo di 1.433 persone.

Prosegue la diminuzione delle nascite, in calo del -3,9% rispetto all’anno precedente  (-143 bambini).

Portogallo, il nuovo paradiso dei pensionati italiani

Non solo il taglio delle tasse, ma anche una qualità di vita elevata. Così il Paese si sta trasformando da Cenerentola d'Europa a principessa, con un Pil in costante crescita. E nascono aziende gestite da italiani per favorire i flussi

di LUCA PALMIERI

Destinazione Portogallo. Il paese piú occidentale d´Europa è infatti diventata la meta favorita di tanti pensionati, del nostro paese e non solo. Tranquillità, costo della vita e molto di più. Un'attrattiva formidabile è stata la decisione di detassare per dieci anni le pensioni dei cittadini stranieri che decidono di traferire la residenza in Portogallo.

Un accordo bilaterale con l´Italia permette infatti al Portogallo di decidere il regime fiscale da applicare alle pensioni dei nostri connazionali che scelgono di vivere lí. La scelta portoghese è da qualche anno di concedere ai pensionati stranieri che fissano la residenza temporanea nel paese la sospensione di ogni tributo per un decennio. Per poterne usufruire si deve vivere in Portogallo minimo sei mesi piú un giorno ogni anno o avere un regolare contratto di locazione annuale (ma per il fisco italiano si deve comunque vivere piú di metà anno nella nuova residenza). Ovviamente c'è chi non ha gradito, nei paesi stranieri che vedono ogni anno centinaia di pensionati trasferirsi in Portogallo, con conseguente perdita di introito fiscale. Ma anche a Lisbona e dintorni: ai portoghesi che si lamentavano di avere le proprie pensioni sempre tassate, al contrario degli "ospiti", lo Stato ha però dimostrato i vantaggi di una simile politica, pubblicando annualmente un resoconto sugli introiti fiscali derivati dalle spese fatte dai pensionati stranieri residenti e dallo sconto fatto sulle loro pensioni. Uno studio che presenta sempre, e abbondantemente, un saldo positivo per le finanze portoghesi.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">