Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Giu 22, 2018

Verdi Off 2018 Terza edizione

Verdi Off 2018

Verdi Off
III edizione

Città in festa in occasione del Festival Verdi
Oltre 130 appuntamenti a ingresso libero in un mese.
Più di 50 eventi in 40 luoghi diversi in Città e in provincia
Parma, Busseto e dintorni
21 settembre - 21 ottobre 2018 

Verdi Off, la rassegna di appuntamenti collaterali al Festival Verdi, realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con il Comune di Parma e con l’Associazione “Parma, io ci sto!”, giunge quest’anno alla sua terza edizione. Oltre 130 appuntamenti a ingresso libero, dal 21 settembre al 21 ottobre 2018, per più di 50 eventi in 40 luoghi diversi in Città e in provincia, dove anche quest’anno la rassegna si allarga coinvolgendo Busseto, Fontanellato, Langhirano e Mamiano. 

Concerti, spettacoli, proiezioni, incontri, visite, mostre animeranno i giorni del Festival Verdi con l’obiettivo di stimolare, creare e condividere un’atmosfera festosa che abbracci ed emozioni contagiosamente chi vive e visita Parma e il territorio circostante, offrendo occasioni diverse di incontro e scoperta della musica e dell’opera del Maestro a un pubblico ampio e di ogni età, alle famiglie, ai giovani, ai bambini e a coloro che si trovano in luoghi di cura e negli istituti penitenziari. 

I Concerti del Boito: Nella bellezza del giorno. Martedì 26 giugno 2018 alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine

I Concerti del Boito Nella bellezza del giorno
Martedì 26 giugno 2018 alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, un concerto di improvvisazione jazz con il duo Roberto Bonati (contrabbasso) - Roberto Dani (batteria preparata). Ingresso libero

Martedì 26 giugno 2018 alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, “I Concerti del Boito” offrono l’occasione di ascoltare il duo formato da Roberto Bonati (contrabbasso) e Roberto Dani (batteria preparata). I due musicisti, che collaborano da lungo tempo, proporranno un concerto dal titolo “Nella bellezza del giorno”, tutto dedicato all’improvvisazione. Roberto Bonati, attivo sulla scena italiana dal 1980, ha collaborato con i migliori musicisti italiani e stranieri. È direttore artistico del Festival “ParmaJazz Frontiere” e docente di Composizione e Improvvisazione Jazz del Conservatorio di Musica “Boito”. Roberto Dani è un musicista autodidatta, la cui ricerca è incentrata sull’improvvisazione. Si divide tra concerti, sound-performance, installazioni sonore e teatro musicale. È docente di batteria jazz e musica d'insieme del Conservatorio “Boito”. 

L’ingresso è libero gratuito. Per informazioni: www.conservatorio.pr.it.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">