Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Lug 7, 2018

Carlo Felice (Genova), Aida e musical per nuovo cartellone 2018/19

Teatro Carlo Felice di Genova

Sconti per posti laterali e anticipo spettacoli tra novità

Sei opere liriche tra cui 'Aida', tre musical come 'An American in Paris', tre balletti del repertorio classico, 12 concerti di sinfonica e 6 eventi collaterali: ecco la stagione 2018-19 del Teatro Carlo Felice che punta sulla promozione con biglietti ridotti per i posti laterali e gran parte degli spettacoli anticipati alle ore 20.
"Vogliamo portare più genovesi all'opera, più liguri al Carlo Felice e più stranieri a teatro e rappresentare Genova e la Liguria nel mondo - ha detto il sovrintendente Maurizio Roi -. Il Carlo Felice oggi è colto e popolare e la principale istituzione cultural-musicale della Liguria".

Triennale, lascia Silvana Annicchiarico. Le succede Stefano Boeri

Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia che Silvana Annicchiarico, storico direttore del Triennale Design Museum, ha dato le dimissioni dalla carica che occupava dal 2007. “Stefano Boeri e Carlo Morfini, Presidente e Direttore Generale sia della Fondazione La Triennale di Milano sia della Fondazione Museo del Design, annunciano che in data odierna l’architetto Silvana Annicchiarico, sino ad oggi Direttore del Triennale Design Museum, ha posto termine alla propria collaborazione con il Museo stesso per scelta personale e in pieno accordo con gli organi sociali”, recita la fredda nota rilasciata dall’ufficio stampa.

LA NUOVA PRESIDENZA

Quello che, a dispetto delle dichiarazioni, ha tutta l’aria di essere uno strappo, arriva a qualche mese di distanza dalla nomina del nuovo consiglio di amministrazione, che da marzo vede alla guida dell’istituzione milanese Stefano Boeri, architetto di fama internazionale già assessore per la cultura dal 2011 al 2013 della giunta Pisapia, e al coordinamento delle operazioni Lorenza Baroncelli. Una candidatura forte quella dell’autore del Bosco Verticale, spinta da grandi ambizioni di eccellenza e rinnovamento, a cui è corrisposto nell’aprile di quest’anno un significativo cambio di nomine al vertice, con tra gli altri (il giovane) Joseph Grima – architetto, docente, direttore creativo, ex direttore di Domus e oggi direttore della Design Academy Eindhoven – nominato curatore per il settore Design, moda e artigianato. In continuità con gli indirizzi precedenti, Silvana Annicchiarico era restata alla guida del Triennale Design Museum; anche in virtù di un contratto a tempo indeterminato (un direttore a vita!?), si era mormorato, che rendeva di fatto difficile il suo avvicendamento. Una coabitazione, quella che si è verificata negli ultimi mesi, che è però risultata assai breve, per concludersi dopo soli tre mesi con l’allontanamento definitivo.