Allevamenti intensivi per mucche da latte

In questa settimana a Ginevra l’Organizzazione mondiale della sanità vota per eleggere un nuovo direttore generale che starà in carica 5 anni. E per l’occasione 200 tra professori universitari, ricercatori, medici, climatologi, biologi e scienziati hanno firmato una lettera aperta in cui chiedono ai candidati di prendere in seria considerazione una grave minaccia per la salute: gli allevamenti intensivi.

Di questa lettera aperta se ne è parlato tra l’altro anche su The New York Times e su The Lancet, una tra le più autorevoli riviste mediche mondiali.

Margareth Chan, per 10 anni alla presidenza dell’Oms, ha recentemente definito il riscaldamento globale come “l’antibiotico resistenza” e le malattie croniche come “tre disastri in slow-motion” che cambieranno lo scenario della salute globale in futuro. Finora il collegamento tra questi tre gravi problemi e l’allevamento intensivo non è stato preso in seria considerazione dall’Oms, ma è il momento di iniziare a farlo.