Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Florance

Florance: news sul cinema, fotografia, TV, moda, editoria, costume. Con il contributo di redattori volontari che possono inviare i loro scritti a luigiboschi@gmail.com

Repubblica Parma, intesa cdr-azienda per la prosecuzione

Scongiurata la chiusura della redazione di Repubblica Parma. Al termine dell'incontro chiesto dal comitato di redazione all'azienda è stato sospeso il progetto di chiusura previsto dal primo aprile.

L'azienda ha convenuto sull'importanza strategica di una presenza in una città e in una provincia di primo piano dal punto di vista economico e politico.

Cdr e azienda hanno altesì convenuto che ogni altra iniziativa che dovesse riguardare la redazione di Repubblica Parma farà parte di un piano editoriale di più ampio respiro e che tenga conto dell'evoluzione del prodotto giornalistico e la salvaguardia dei posti di lavoro.

Fonte Link http://parma.repubblica.it/cronaca/2017/02/09/news/repubblica_parma_intesa_cdr-azienda_per_la_prosecuzione-157930109/ 


Comunicazione di Giorgio Pagliari

Parma ha rischiato di perdere una testata online che si è indubbiamente affermata nel panorama cittadino. La notizia del proseguimento delle attività di Parma Repubblica oltre la data che pareva fatidica del primo aprile non può essere dunque che accolta con grande soddisfazione. La chiusura avrebbe significato un pesante depauperamento della pluralità dell'informazione in città, oltre alla perdita di diversi posti di lavoro. Essere riusciti a salvaguardare questa realtà è una importante conquista, ma soprattutto è fondamentale l'avere raggiunto l'obiettivo del mantenimento degli attuali livelli occupazionali. E' un giorno positivo dunque non solo per Parma Repubblica ma per l'intera città.  Parma, 9 febbraio 2017

Sen. Giorgio Pagliari                                                                           

IL CURIOSO MONDO DI HIERONYMUS BOSCH il 13 e il 14 DICEMBRE AL CINEMA

Bizzarro e prodigioso, macabro e maestoso: in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte

Arriva nei cinema italiani la più grande mostra mai dedicata al più visionario dei pittori olandesi Hieronymus Bosch

Sarà nelle sale il 13 e 14 dicembre 2016 Il curioso mondo di Hieronymus Bosch, il nuovo atteso appuntamento della stagione della Grande Arte al Cinema

È stata la più grande retrospettiva mai vista dedicata a Hieronymus Bosch (1453-1516), con l’esposizione di 36 delle 44 opere superstiti della sua produzione. 

Hieronymus Bosch – Visions of Genius del Het Noordbrabants Museum, la mostra che si è svolta a 's-Hertogenbosch, città natale dell’artista, ha raccolto oltre 420.000 visitatori, accorsi da tutto il mondo per ammirare le bizzarre creazioni di Bosch, con orari di apertura del museo protratti fino all’una di notte per accogliere la fenomenale e inattesa domanda di pubblico a 500 anni dalla morte del pittore olandese. 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti