Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

libri recensioni presentazioni

Libri: recensioni e presentazione libri. Con il contributo di redattori volontari che possono inviare i loro scritti a luigiboschi@gmail.com

Libro di Giulio Di Luzio: Clandestini. Viaggio nel vocabolario della paura

Clandestini, viaggio nel vocabolario della paura: libro di Giulio Di Luzio

"Non è solo l'immagine del lampeggiante della polizia, che introduce numerosi episodi di cronaca messi in prima pagina, quasi a simbolizzare il posto assegnato all'immigrazione..." È un viaggio tra le parole, che fissano nell'opinione pubblica lo stigma di clandestino, extracomunitario, invasore, all'interno di un fenomeno descritto con una terminologia delittuosa. L'autore scandaglia la narrativa pubblica alla ricerca degli slittamenti semantici e svela una rappresentazione infarcita di stereotipi e luoghi comuni, che tuttavia è la percezione del fenomeno. Un manuale di autodifesa per i giovani contro quelle semplificazioni che individuano nel migrante il nemico simbolico a cui addebitare i mali della società, dalle città sporche alla disoccupazione. Un alfabeto dalla A alla Z corredato dal racconto del contesto storico, che ha sgravato parole spesso discutibili. L'autore gioca con le parole, le smonta una ad una, dimostrando la loro capacità di agitare le acque e attizzare fuochi, da parte di chi le usa come lame affilate.

Il libro di Giulio Di Luzio: NON SI FITTA AGLI EXTRACOMUNITARI

Non si fitta agli extracomunitari

La favola di un’Italia mite e accogliente
Prima ti ignorano. Poi ti deridono. Poi ti combattono. Poi vinci.
M. Gandhi
E’ un pugno nello stomaco di quell’Italia del buon cuore, sentimentalista e mammona in cui abbiamo sempre immaginato di vivere.  Immaginato, appunto! E’ uno schiaffo sulla faccia di quella società civile e democratica che continua a ignorare le grida di libertà lanciate dai ghetti di un sistema di carcerazione per profughi e migranti disseminati lungo la penisola. E’ un grumo di cinismo e spirito di vendetta che ammorba le giovani carni di una democrazia mutilata e propagandata, quella della Repubblica Italiana. 

La religione senza Dio

la Biblioteca Palatina e l’Associazione La Ginestra promuovono un ciclo di 4 incontri sul tema “Religione senza Dio”, in occasione dell’uscita del numero 50 de La società degli individui dedicato appunto a questo argomento. I relatori svolgeranno aspetti di questa problematica commentando passi di autori classici o contemporanei, che vi verranno di volta in volta inviati in anticipo in modo che la vostra partecipazione agli incontri possa essere quanto più possibile attiva. Dopo un’introduzione di 30-40 minuti il tempo rimanente infatti sarà occupato da una libera discussione tra i presenti. In una bacheca saranno esposti alcuni dei libri a cui si farà riferimento. Sarà altresì possibile la visione e l’acquisto del fascicolo della rivista ricordata. Si allega il calendario degli incontri, che vi preghiamo di diffondere tra tutte le persone che ritenete interessate.

Una prima presentazione dell’iniziativa avverrà domenica 5 ottobre alle ore 16 presso la Biblioteca Palatina nel quadro di una riflessione sul significato dei classici ad opera di Sabina Magrini, direttrice della Biblioteca, Isa Guastalla, Ferruccio Andolfi e Roberto Campari. A seguire, gli attori della Fondazione Teatro Due Massimiliano Sbarsi e Paola De Crescenzo leggeranno brani di alcuni classici della letteratura (La Certosa di Parma, Oliver Twist, Anna Karenina e Le affinità elettive) che da novembre a maggio costituiranno il centro delle attività del circolo di lettura.

Un saluto cordiale e a rivederci

Liliana Cavani sul Libro di Albertina Soliani: Tutto si muove, tutto si tiene

Liliana Cavani 

Un romanzo di formazione questo bel libro di Albertina Soliani. La storia di una vita, di un viaggio dove ad ogni passo c’è un incontro positivo per il quale è grata. Ci sono 403 nomi di incontri .Li ha numerati una sua amica della Birmania leggendo questo libro che precisa: “credo che il senso di ogni viaggio anche quello che tu hai descritto stia nel fermarsi ad ascoltare chiunque abbia una storia da raccontare..”. Io sono una delle 403 persone e dall’incontro con Albertina fin dalla prima volta è venuta fuori un’amicizia bella importante che avevamo in comune con una persona straordinaria, Margherita Marmiroli,di Campagnola, insegnante eccezionale di liceo,una creatura di spirito profondissimo. Dopo questo incontro anche io sono nella “rete” di Albertina… “tutto si muove e si tiene”….come dice il titolo.

Antica fiera di Cereseto (Compiano- PR), presentazione libri del giornalista sportivo Beppe Conti, Carla Bolloli

Antica fiera di Cereseto, presentazione libri del giornalista sportivo Beppe Conti e Carla Bolloli

Oggi domenica 17 agosto a Cereseto di compiano (Parma)
Antica sagra del paese, in occasione della vecchia fiera ci saranno bancarelle di artigianato, presentazione di libri, grande incontro con Beppe Conti, il grande giornalista sportivo, presentazione di libri sulla storia della storica Carla Bolloli, Alfredo Morosetti scrittore di molti libri sul nostro Appennino e non solo, aspettiamo anche Ettore Rulli, siete tutti benvenuti.
Ottimo cibo a base di funghi, fantastica e leggerissima pizza cotta nel forno a legna,
La sera terminerà con la fantastica fisarmonica di Alberto Kalle.
Vi aspetto. Paola. Per info. 0525824801.   3387059569
Vi ricordo che l'ultimo fine settimana di agosto ci sarà la festa degli spaventapasseri.

Libro di Toni Job: Grillo in parole povere

Libro: Grillo in parole povere di Toni Jop

«Dov’è la ragione (o meglio l’intuizione) che ha guidato Toni Jop, piuttosto intensamente occupato con un vasto repertorio di esperienze, dalla politica come cronaca allo spettacolo come cultura? È stata, credo, la seguente: nasce una cosa che non è politica e occupa subito un notevole spazio della politica. Ecco allora che cos’è venuto in mente a Toni Jop: trasformarsi in una di quelle cineprese di Walt Disney che, una volta piazzate davanti al filo d’erba appena spuntato, restano ostinatamente sul posto finché quel filo d’erba diventa foresta, osservando ogni minima fase della crescita. Se c’è una crescita. L’impegno è di non battere mai le palpebre e di registrare tutto. Ecco, leggete, e dite come va l’esperimento».

Questa la prefazione di Furio Colombo a “Grillo in parole povere” (ed. Città del Sole editore; copertina realizzata dall’artista austro-sudtirolese Jakob De Chirico), la raccolta dei corsivi di Toni Jop, pubblicati su l'Unità e nel suo omonimo blog, che il giornalista presenterà a Fontevivo sabato 9 agosto alle ore 20 ospite della Festa dell’Unità Provinciale, al Parco Ex Convento, in un incontro moderato da Salvo Taranto.  

Non Bruciamo il futuro, incontro con Rossano Ercolini alla Feltrinelli di Parma lunedì 28 luglio 2014 ore 18

Questa sera alle ore 18, presso la libreria Feltrinelli di via Farini, ci sarà la presentazione del libro di Rossano Ercolini, premio Nobel per l'ambiente 2013, “Non bruciamo il futuro”.

La presentazione, alla presenza del'autore, sarà in forma di conversazione con il sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

La serata, organizzata dall'Associazione Gestione Corretta Rifiuti, Gcr, avrà come moderatore il direttore di Teleducato Pietro Ferraguti.

Melanie Joy al Festival Vegetariano di Gorizia, spiega i meccanismi che rendono accettabile il consumo di carne

«La scelta vegetariana non è un regime alimentare, ma l'espressione di un sistema di valori che porta dall'apatia all'empatia, dall'oppressione alla giustizia». Parola di Melanie Joy, attesissima ospite del 5° Festival Vegetariano di Gorizia. Studiosa e scrittrice, Melanie Joy è approdata al Festival per presentare in anteprima nazionale il suo nuovo libro, dal titolo Finalmente la liberazione animale! in libreria dal 9 luglio 2014.

Nel 2012 aveva pubblicato un libro che è presto diventato un best seller Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche. Psicologa e sociologa presso laUniversity of Massachusetts di Boston, oltre che conferenziera apprezzata a livello mondiale, a Gorizia la dottoressa Joy a provato a spiegare alcuni dei meccanismi che ci rendono accettabile il consumo di carne. Quella in cui siamo immersi è infatti una vera e propria "cultura carnista" che ci permette di giustificare l'assassinio animale.

E questo avviene in particolare attraverso la strategia delle tre «N», come la chiama Joy: mangiare animali è Naturale, Normale e Necessario:

- Naturale perché l'uomo è carnivoro fin dalla preistoria. Tuttavia, ricorda la ricercatrice, chi sostiene questa tesi finge di ignorare che prima di cacciare gli animali l'uomo si nutriva essenzialmente di frutta.

Antonio Juvarra: CANTO PERDUTO CANTO RITROVATO - LIBERARE LA MENTE PER LIBERARE LA VOCE

E' recentemente uscito l'ultimo libro del maestro Antonio Juvarra "Canto perduto canto ritrovato - Liberare la mente per liberare la voce" (Ed. Armando Editore), un piacevole testo che consigliamo di leggere durante le vacanze estive per aiutare i cantanti a "liberare la mente" facendosi anche due risate tra una riflessione e l'altra su ciò che comporta lo studio del canto.

Per cantare prima della voce serve il cervello, ma talvolta ci si chiede se gli studenti di canto sanno utilizzare anche il cervello...

Diretto, talvolta cinico e divertente, sempre con l'intento simpatico di dare spunti di riflessione, Antonio Juvarra riporta citazioni e fa serie considerazioni sullo studio del canto.

"La situazione che al giorno d'oggi gli studenti di canto devono affrontare è paradossale: nell'apprendimento del canto i problemi vocali più seri sono causati o aggravati proprio da quelle tecniche vocali che invece, teoricamente, dovrebbero impedirli.

La causa proviene soprattutto dalle derivazioni e dalle esasperazioni del metodo di Manuel Garcia, il maestro di canto che nella seconda metà dell'Ottocento, stravolgendo i principi della scuola di canto italiana, introdusse nella didattica vocale la moderna utopia foniatrica, che ritiene necessario un controllo meccanico diretto dei vari muscoli per conseguire una tecnica vocale di tipo professionale.

Il fallimento di questa utopia è riscontrabile ogni giorno nella aule di canto e sui palcosenici nei teatri annoverando un numero sempre più elevato di "caduti".
Demolire questa impalcatura pseudo-tecnica che soffoca la voce, inducendo un controllo esterno e grossolano che è solo fonte di tensioni, deve diventare ormai lo scopo primario di una didattica vocale seria che voglia aspirare ad essere vera "scienza del canto" e non, come in realtà è, fantascienza tecnico-vocale vecchia di almeno un secolo.
"

INTERVISTA A LUCIANO DONNINI , GENERO DI LICIO GELLI, AUTORE DEL LIBRO "I DEBITI DEL VENERABILE DELLA P2 LICIO GELLI"

Uno scambio di idee con l’ autore del libro "I DEBITI DEL VENERABILE DELLA P2 LICIO GELLI" 

1        - Lei è un affermato chirurgo estetico, perché proprio questa specializzazione? 

 Fino da piccolo, diceva mia madre, ho desiderato diventare un chirurgo.

Da adulto, lottando contro enormi avversità, ci sono riuscito e a quanto riferiscono quasi tutti colleghi che mi hanno visto operare, anche molto bene.

Sono stato un chirurgo generale "prestato" alla chirurgia plastica.

Non intendo parlare  di parlare di questo argomento che  si presta troppo  al gossip. 

2 – Ha vissuto molto in Brasile, com è stato il suo rientro in Italia? 

Quando sono rientrato dal Brasile ho trovato tutte le porte chiuse, allora ho operato gratuitamente in molti  Ospedali e strutture universitarie di Firenze e  

privatamente in  tante Case di cura di Firenze, Milano e Roma. 

3 - Quando ha sposato la figlia di Licio Gelli? 

 Ho sposato Maria Grazia, figlia di Licio Gelli nel 1980. Dal il nostro matrimonio sono nati due figli:  Alessio nel 1981 ed Andrea nel 1984. 

Il libro di Stefano Santachiara: “Il potere non permette di superare una certa soglia di verità e giustizia”

PARTECIPAZIONE d’altri tempi ieri alla libreria Ubik di Foggia per l’incontro con lo scrittore Stefano Santachiara. L’autore del libro-inchiesta “I panni sporchi della sinistra”, scritto a quattro mani con Ferruccio Pinotti per Chiarelettere, è stato accolto da un pubblico appassionato ed eterogeneo come del resto non è etichettabile il tour che Santachiara sta tenendo in giro per l’Italia: i relatori politici con cui si è trovato a discutere vanno dal Movimento 5 Stelle alla sinistra Dem, da Fratelli d’Italia alla lista Tsipras, mentre i collaboratori del Fatto Quotidiano si sono alternati ai giornalisti del Manifesto, del Corriere della Sera, de Il Giornale e del Corriere del Ticino.

ENZO TRAVERSO: Guerra e modernità. Incontro al Collegio Europeo di Parma

SABATO 14 GIUGNO 2014 - ORE 17:00

COLLEGIO EUROPEO
Borgo Tanzi 38 - Parma 

All’alba del centenario della Grande Guerra

il Centro studi movimenti presenta 

GUERRA E MODERNITÀ
Violenza e cultura 1914-1945 

Un dialogo con Enzo Traverso
(Cornell University - NY)

Luciano Mazzoni presenta il suo libro: Il corpo liberato

Giovedì 5 Giugno ore 18:00 al megastore Feltrinelli di Parma via Farini
Luciano Mazzoni
Presenta
Il corpo liberato
Meditare con le energie femminili
Il Segno dei Gabrielli
La ricerca e il recupero della dimensione femminile in un viaggio tra le culture e le tradizioni religiose, questo è l'orizzonte del testo, frutto di un lavoro di équipe. Le dinamiche corporee vengono svelate sia nella loro componente materiale che in quella spirituale. I lettori vengono così accompagnati in 
un percorso attraverso le più diverse tradizioni per approdare 
ad una proposta di guarigione. Questo libro di Luciano 
Mazzoni risulta uno strumento di meditazione ma anche di 
comprensione di sé per oltrepassare i tabù e superare le polarità 
contrapposte. Con l'autore interverranno Cinzia Cosenza, 
Mirella Landini e Silvia Valenti.
Per informazioni
http://www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/pages/puntivendita/eventi.html
Giugno 2014
Parma, Strada Farini, 17 tel 0521 237492
Email: parma@lafeltrinelli.it
Orari: da lun a gio 9:00-21:00; ven e sab 9:00-23:00; 
 dom 10:00-21:00

DNA di Ignazio Apolloni Auditorium RAI di Palermo

il 9 maggio alle ore 18
presso l'Auditorium della RAI,
Viale Strasburgo n. 19 - Palermo,
Nino Buttitta
Aldo Gerbino
Karl Hoffmann
Anna Maria Ruta
Flora Di Legami
presenteranno il saggio-romanzo dal titolo
"DNA"
di Ignazio Apolloni

COMPLOTTO! Come i politici ci ingannano

Complotto Libro di Teodori e Bordin

“Corriere della Sera” – cultura – 24 aprile 2014

Un pamphlet di Massimo Teodori e Massimo Bordin
sui (non) fondamenti delle controstorie

LA PATOLOGIA DEI COMPLOTTISTI

Una categoria che vede trame dove non ci sono

Pierluigi Battista

Il complottismo è una malattia culturale che distorce la percezione della storia mentre dà l’impressione di poterla finalmente dominare. Si immagina una dimensione occulta dove è nascosta la verità, una stanza nascosta dove i registi malvagi fanno e disfano i destini dell’umanità. Ma crea mostri fantastici.

FARMAGEDDON, UN LIBRO VERITA' SULL'ALLEVAMENTO INTENSIVO

Farmageddon

Carlo Consiglio

P. Lymbery & I. Oakeshott 2014. Farmageddon, the true cost of cheap meat. Bloomsbury, London, xv+426 pp., £ 12,99.

Un atto di accusa contro l’allevamento di animali senza terra, e la dimostrazione che tale allevamento non allevia la fame nel mondo ma al contrario sottrae risorse preziose che potrebbero essere usate per combattere la fame.

In particolare: gli animali allevati per l’alimentazione umana consumano 1/3 dei cereali, 90% della soia e 30% dei pesci disponibili (p. 5). Negli allevamenti intensivi, per produrre 1 Kg di carne di bue, maiale e pollo occorrono rispettivamente 20 Kg, 7,3 Kg e 4,5 Kg di cibo (ottimo anche per l’uomo), quindi l’allevamento consuma molto più cibo di quanto ne produca (p. 253). La piscicoltura non alleggerisce la pressione pe risorse ittiche, anzi l’aggrava per la sottrazione di piccoli pesci che vengono dati in pasto a grandi pesci carnivori come trote e salmoni (p. 83). Gli umani si sono evoluti per introdurre pari quantità di acidi grassi omega-3 e omega-6, e gli scienziati raccomandano di introdurre non oltre 4 volte più omega-6 che omega-3, ma nella dieta occidentale media ci sono da 10 a 25 volte più omega-6 che omega-3, perché quando gli animali sono nutriti con cereali invece che con erba, la concentrazione di omega-3 nella carne crolla (p. 163).

Bookabook, la piattaforma di crowdfunding per i libri

Nel nostro Paese è il primo sito dedicato a raccogliere soldi online solo per le opere letterarie, sul modello del britannico Unbound e dello statunitense Pubslush. In vendita non ci sono più gli oggetti, bensì le parole

di ROSITA RIJITANO

I DATI PARLANO chiaro: calano le vendite dei libri di carta, nel 2013 gli acquisti sono scesi del nove per cento rispetto al 2012; aumenta il mercato del libro elettronico. Con un balzo del 17 per cento. La crisi c’entra, ma anche il passaggio al digitale: taglia le gambe all’editoria tradizionale, impone innovazione, ricerca di nuovi strumenti. Tutti offerti dalla tecnologia: dal social networking all’ebook. Sono soprattutto gli autori a pagarne le spese, cosi in loro aiuto arriva il crowdfunding. O almeno: ci prova. 

Un modello già consolidato nel mondo anglofono, dove spopolano il britannico Unbound e lo statunitense Pubslush, ora cerca di farsi strada anche in Italia. Grazie a Bookabook, la prima piattaforma del nostro Paese dedicata a raccogliere soldi online solo per le opere letterarie. In vendita non ci sono più gli oggetti, bensì le parole. 

Un eBook sulle Città d’Arte dell’Emilia Romagna

Una raccolta di appunti di viaggio di venticinque travel blogger internazionali provenienti da Europa, Usa, Canada, Nuova Zelanda ed Australia che sono andati alla scoperta delle dieci città d’arte emiliano romagnole

Una guida fatta dai viaggiatori per i viaggiatori: “The Art Cities of Emilia Romagna”, disponibile sulla piattaforma digitale turistica della regione, è una raccolta di appunti di viaggio di venticinque travel blogger internazionali provenienti da Europa, Usa, Canada, Nuova Zelanda ed Australia che sono andati alla scoperta delle dieci città d’arte emiliano romagnole.

Nell’eBook gli autori includono informazioni utili, e attraverso le personali esperienze, raccontano percorsi alternativi e forniscono suggerimenti curiosi per chi intende godere di tutta la bellezza che appartiene all’Emilia Romagna. La guida si snoda lungo l’asse dell’antica via Emilia: si parte da Piacenza, per poi scendere verso Parma e Reggio Emilia, proseguendo con Modena, Bologna e Ferrara, scendendo verso Ravenna, Faenza, Forlì e Cesena, per approdare, infine, a Rimini.
Per ogni destinazione sono indicati i quattro “must” da non perdere, dai siti Unesco ai grandi gioielli architettonici che arricchiscono l’appeal delle singole città, poi il racconto prosegue attraverso tradizioni eccellenti, indirizzi da non perdere e buoni sapori tipici (in alcuni casi con ricetta inclusa).

A CLANDESTINI libro di Giulio Di Luzio il premio Internazionale Marisa Giorgetti 2014


Copertina Clandestini PDF

VIAGGIO NEL VOCABOLARIO DELLA PAURA

MENZIONE SPECIALE PREMIO INTERNAZIONALE MARISA GIORGETTI 2014. Sarà premiato al Teatro Miela di Trieste il prossimo 10 marzo

E’ un viaggio tra le parole, che fissano nell’opinione pubblica e nell’immaginario collettivo del Paese –soprattutto tra i più giovani- lo stigma del clandestino, dell’extracomunitario, dell’invasore, all’interno di un fenomeno descritto con una terminologia lugubre e delittuosa.

L’Autore scandaglia la narrativa pubblica alla ricerca degli slittamenti semantici e dell’inversione di senso, che si sono andati affermando negli anni e che i media hanno ben raccontato nei loro pigri copioni.

Il risultato è una rappresentazione molto lontana dalla realtà, infarcita di luoghi comuni, stereotipi e sondaggi pilotati, che tuttavia è la percezione dominante di un fenomeno complesso, quello dell’immigrazione italiana, che meriterebbe ben altri approcci. Ognuno può vantare in tal modo un vocabolario condiviso, fatto di allarmismi e panico sociale, un vero e proprio lessico dell’emergenza, discriminatorio e razzista. Tutto questo avviene, sostiene l’Autore, senza neanche accorgercene!

il libro di Jacky Dupety L'orto senz'acqua. Cippato un concime prezioso per la terra

Come coltivare bio risparmiando acqua, petrolio e posti di lavoro

 Gianluigi Salvador

Il sottotitolo del libro “L'orto senz'acqua”, coltivare bio con il cippato per risparmiare acqua, petrolio e lavoro, è un’ottima indicazione per dare una svolta efficace ai metodi di coltivazione senza protesi chimiche, rispettando la sostenibilità dei cicli chiusi e ottenere anche dei risultati economici.

L'autore è Jacky Dupety, l'editore Terranuova.

Era noto l’utilizzo del cippato come ammendante compostato in casa, o nei centri di compostaggio come complemento ai rifiuti organici urbani.

Forse non è noto che soprattutto in Francia, (ma anche in Canada, Belgio, Italia) esiste una rete organizzata di agricoltori che utilizzano il metodo di coltivazione a BRF (Bois de Raméaux Fragmentés) ovvero a cippato di ramaglie fresche, metodo oramai sperimentato di autofertilizzazione del terreno, efficace soprattutto dove c’è poca piovosità.

Un approccio innovativo che prende in considerazione la pedogenesi dei terreni e la vitalità del suolo. Un recupero della desertificazione dei suoli che, nelle nostre pianure, è accentuata dal disboscamento, dalla distruzione di siepi, dall’irresponsabile incentivazione alla costruzione di centrali a biomassa di cippato che, su migliaia di ettari di terreno, utilizzano protesi chimiche e lasciano dopo qualche decina d’anni i terreni completamente desertificati.

Qualche centimetro di cippato BRF sul suolo agricolo o sul terreno orticolo ogni tre-quattro anni, e sotto gli alberi, anche 10-12 centimetri di spessore. Ed i risultati si vedono.

Il libro di Albertina Soliani: Tutto si muove, tutto si tiene. Vita e politica.

Cari Amici, nei mesi scorsi ho preparato quello che doveva essere una specie di rendiconto della mia attività politica e parlamentare e che poi, tirando il filo, è diventato il racconto della mia vita personale e politica, che in questi giorni è diventato un libro dal titolo “Tutto si muove, tutto si tiene. Vita e politica. Quasi un bilancio per la generazione che viene”, della casa editrice Diabasis. Forse può essere uno strumento per discutere e riflettere e, dunque, di democrazia.

La presentazione del libro a Parma avrà luogo domenica 24 novembre alle ore 11 presso la libreria Feltrinelli in via Farini. Interverranno Alberto Melloni, vaticanista, segretario della Fondazione Giovanni XXIII per le Scienze Religiose e Arturo Parisi, fondatore de L’Ulivo. Condurrà Giuseppe Bizzi, curatore del libro.

Grazie dell’attenzione. Avremo modo di rivederci e di scambiare pensieri e di condividere ancora l’impegno per la democrazia.

Molti cari saluti

Albertina Soliani 

In Paradiso ad Attenderci di Paolo De Benedetti e Maurizio Scordino

In Paradiso ad attenderci -di Scordino e De Benedetti

PAOLO DE BENEDETTI CON MAURIZIO SCORDINO

CONVERSAZIONI TRA UN NON CREDENTE E IL TEOLOGO
CHE AMA GLI ANIMALI

«La “questione animale” è divenuta una questione filosofica, etica e giuridica come mai era successo in precedenza nella cultura occidentale. Che fosse anche una questione teologica lo abbiamo, in molti, imparato da Paolo De Benedetti». Vito Mancuso, teologo "Se l’uomo ha un’anima, e se questa lo caratterizza e lo distingue, possiamo interrogarci sull’anima degli animali?"

Condividi contenuti