Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Apre in Italia Aldi: scatta la guerra dei discount

Antonio Carnevale

Previste 1.500 assunzioni entro la fine dell’anno. La catena, di origine tedesca, punta a inaugurare 45 supermercati nel 2018

Dal 1913 ad oggi ha aperto novemila punti vendita in 18 paesi diversi inventando, di fatto, la formula del discount. Ora la multinazionale tedesca Aldi sbarca in Italia. E lo fa in pompa magna.

A partire da marzo apriranno i primi 10 negozi in Lombardia e nel Nord Est, per arrivare a 45 punti vendita nel Nord Italia entro la fine dell’anno. Sono stati già assunti 880 collaboratori e la prospettiva è di arrivare a oltre 1.500 assunzioni – età media 34 anni, retribuiti secondo il contratto nazionale di categoria – entro la fine dell’anno.

Prezzi bassi e qualità: è questa la promessa di Aldi, probabilmente l’insegna della grande distribuzione che più di tutte incarna il mito dell’efficienza tedesca. “Oltre alla semplicità intuitiva degli store (un marchio di fabbrica dei suoi punti vendita, ndr) abbiamo puntato all’ottima qualità dei prodotti e ai prezzi convenienti”, ha spiegato Michael Veiser, managing director di Aldi.

Il motto è Dal campo al carrello della spesa.

 “Abbiamo studiato il vostro mercato per molto tempo”, ha precisato Veiser. Ci sono voluti due anni infatti, per preparare il debutto italiano: “Siamo orgogliosi di entrare in un mercato rinomato nel mondo per la sua ineguagliabile cultura enogastronomica”.

Non a caso, l’assortimento alimentare punterà molto sulle eccellenze nostrane. “I nostri supermercati hanno in media una superficie che oscilla tra 1.000-1.500 metri quadri e ci presentiamo con un assortimento composto per il 75% da prodotti che nascono dalla collaborazione con fornitori nazionali”, spiega Veiser.

Dopo due anni di studi dunque, il debutto è fissato per il primo marzo. Troppo tardi? Molti osservatori fanno notare che non sarà facile farsi largo in un mercato già saturo. I tre big del settore discount infatti, hanno già da tempo consolidato la propria posizione. Eurospin oggi, con i suoi mille punti vendita, fattura 4,1 miliardi, Lidl Italia 3 miliardi con 600 punti vendita, mentre Ld-Md incassa 2,3 miliardi da 725 negozi.

Certo Aldi, forte dei suoi 95 miliardi di euro di fatturato – per intenderci Coop, leader italiano, è a quota 13 – non teme molto la concorrenza. La battaglia (al ribasso?) è appena cominciata. 16 FEB, 2018

Fonte Link https://www.wired.it/economia/business/2018/02/16/aldi-italia/