Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Autunno con Eles Iotti: Gauguin e gli IMPRESSIONISTI

prossime bellissime  e varie uscite autunnali con la storico dell'arte  Eles Iotti:
28/ Settembre  a Faenza per visitare il famoso museo delle ceramiche.

Il MIC ospita l’incontro tra le culture ceramiche di ogni tempo e luogo; opere dall’Estremo e Medio Oriente, dal Sud America, da tutta l’Europa, coinvolgono il visitatore permettendogli di vivere un’esperienza unica. Fondato nel 1908, il MIC oggi conserva un patrimonio di oltre 60.000 ceramiche, antiche e contemporanee, esposte in ampi spazi museali dalle architetture suggestive. Il MIC è un unicum nel mondo, lo testimoniano i capolavori italiani del Rinascimento, le opere di Picasso, Matisse, Chagall, Leger, Burri, Fontana e altri innumerevoli esempi di eccellenza che meravigliano i visitatori.

l   QUOTA di   PARTECIPAZIONE  :  € 40 

   Dipendenti / Famigliari/Pensionati  Cral Parmalat   € 35

  (Numero minimo partecipanti 30)

Dal 14 al 16/10/2016 a Berna e Basilea

Sorelle nell’arte tra passato e futuro . Riconosciute capitali dell’arte moderna con una ricca offerta culturale e con i loro numerosi musei, raccontano e interpretano attraverso l’espressione artistica   il passato , la società che cambia e il futuro.

Partenza da Parma h. 6.00 . All’arrivo a Basilea, breve giro panoramico della città, dove tradizione e modernità si fondono in modo armonico. Pausa per il pranzo libero. Nel pomeriggio visita alla fondazione Beyeler. Collezione di oltre 200 opere del gallerista Beyeler, capolavori di arte moderna e contemporanea da Monet a Cézanne a Van Gogh, Picasso e Warhol cosi come Liechtenstein e Bacon. L’ormai storico edificio è stato  progettato da Renzo Piano e ispirato da un famoso  quadro di Monet lì conservato. Il museo è un meraviglioso connubio pietra, luce e natura: scrigno moderno di tesori d’arte. Sistemazione in hotel, nei pressi di Basilea, cena e pernottamento.

Il secondo Giorno dopo la prima prima colazione in hotel. Visita pedonale del centro storico. Di dimensioni contenute, ideale da percorrere a piedi, spicca la Cattedrale romanico-gotica, considerata una delle più belle architetture religiose dell’alto Reno. Pranzo Libero. Nel pomeriggio visita del Kunstmuseum, uno dei più importanti musei d’arte della Svizzera., tempio della pittura antica, visiteremo in particolare i dipinti di scuola nordica lì conservati. Cena e pernottamento in hotel.

 il terzo giorno Dopo la prima colazione, partenza per Berna. Situata in una penisola naturale e circondata dal fiume Aare, quasi immutata nel suo aspetto medioevale, i viottoli acciottolati e gli edifici in pietra raccontano la sua storia antica. In mattinata visita alla  Fondazione Museo Paul Klee , moderno e stupefacente edificio situato nella periferia ed ispirato 

Quota di partecipazione    € 365,00

Supplemento singola         € 90,00

Domenica 30 Ottobre  a Rovigo in un rinnovato Palazzo Roverella 

per la mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia“: è la nuova affascinante mostra che racconta un’interessantissima vicenda d’arte. I grandi pittori di fine ‘800 e primi del ‘900, tra cui Emile Bernard, Cuno Amiet, Charles Cottet, Paul Gauguin, Felix Vallotton, Paul Sérusier, Gino Rossi, Oscar Ghiglia, Cagnaccio di San Pietro daranno vita ad un viaggio iconografico tra cromie e sentimenti. Da mare a mare, anzi da Oceano a Laguna, lungo itinerari che si sono dipanati, intrecciati, fusi in giro per tutta l’Europa. Un percorso di colori e di emozioni; unitario eppure variegato, fitto di storie che sono diventate leggende, anticipatore di tendenze e di mode. E non solo nel campo dell’arte.Un centinaio di opere, alcune molto conosciute, altre ancora da scoprire, in un esposizione unica e coinvolgente che racconta il fascino della semplicità.La mostra “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia” documenta con ricchezza di materiali pittorici e grafici la nascita della figura moderna e la sua straordinaria avventura tra la scuola di Pont-Aven e il movimento dei Nabis attorno alla figura carismatica di Paul Gauguin prima della sua definitiva partenza per Tahiti e le isole Marchesi.

nel pomeriggio visita alla magnifica  chiesa di Santa Maria del Soccorso è un edificio religioso situato a Rovigo, peculiare per la sua forma architettonica a pianta ottagonale e per gli eventi storico-religiosi legati all'evoluzione socioculturale della città.

Quota di partecipazione € 55

 (Numero minimo partecipanti 30)

Mercoledì 16 Novembre  a Treviso, Museo di Santa Caterina
STORIE DELL’IMPRESSIONISMO. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin
A Santa Caterina, fulcro dell’intero progetto del ventennale sarà la vasta mostra dedicata alle Storie dell’impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin. Sarà, come sovente accaduto nelle esposizioni curate da Marco Goldin, una mostra di capolavori. 120 opere, tutti i grandi nomi e con lavori fondamentali: da Manet a Degas, da Monet a Renoir, da Pissarro a Sisley, da Cézanne a Seurat, da Van Gogh a Gauguin. Una mostra insomma come non si è mai vista in Italia. Con tagli ogni volta diversi, l’impressionismo è stato da Goldin indagato in questi due decenni. Ma per il ventennale di Linea d’ombra ha pensato a un progetto che mai prima aveva realizzato così, fortemente radicato nella storia e nella continua concordanza di fatti e date. Con una partenza che rimonta all’età di Ingres da un lato e Delacroix dall’altro a inizio Ottocento, per descrivere quella situazione tra disegno e colore in Francia da cui muove poi tutta l’arte, dal Salon uffciale alla scuola di Barbizon di Corot e Millet. Quindi l’impressionismo - in questa stringente congiuntura di www.lineadombra.it storia e non solo di bella pittura - viene considerato quale punto di arrivo di un percorso che, partito appunto da Ingres e Delacroix, giunge, con violenti distacchi e tiepide aperture, fno a Cézanne che spalanca le porte al Cubismo picassiano. E a Cézanne è infatti dedicata l’ultima delle sei sezioni della mostra, quale tuffo nell’arte del XX secolo. Uno dei diversi, grandi musei internazionali che con Goldin e Linea d’ombra hanno, in questi decenni, intessuto un rapporto di vera collaborazione, è la Scottish National Gallery di Edimburgo. Il museo della capitale scozzese ha deciso di mettere a disposizione, come propria testimonianza di amicizia per il ventennale, e su un progetto dello stesso Goldin, tre opere per una mostra dossier che arricchisse le celebrazioni: Venere che sorge dal mare di Tiziano, il Banchetto di Erode di Rubens, Una donna nel letto di Rembrandt. Una scelta di tele molto importanti, ma soprattutto di tre maestri cui gli impressionisti hanno guardato con particolare attenzione nella defnizione dell’immagine femminile. Titolo della mostra: Tiziano Rubens Rembrandt. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento. Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo. Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il flo della pittura in Italia nel secondo Novecento è il titolo della terza delle mostre, quella naturalmente dedicata alla pittura contemporanea in Italia. Per essa Goldin – che su questo argomento ha speso davvero diverse centinaia di esposizioni e cataloghi negli oltre trent’anni del suo lavoro di curatore – ha individuato una cinquantina di autori importanti, nati tra la fne del primo decennio del Novecento e la fne degli anni trenta. Quanto a dire due generazioni di pittori, che vanno da Afro e Guttuso fno a Novelli e Schifano. Qui ognuno presente con un’opera simbolo per ogni anno che va dal 1946 al 2000.

Quota di partecipazione € 57

(Numero minimo partecipanti 30)

ATTENZIONE :  sono aperte le iscrizioni , la prenotazione deve essere effettuata con l'invio del Codice Fiscale  di chi prenota.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">