Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Ceravolo abbatte la Ternana. Parma, ora tre vittorie per la A

Gol e assist dell'attaccante. Crociati a 66 punti, secondi da soli

Grazie a un super Ceravolo il Parma supera la Ternana e resta solo al secondo posto. I crociati approfittano del mezzo passo falso, nell'anticipo, del Palermo con il Bari (1-1); rosanero che vengono scavalcati nella corsa alla promozione diretta anche dal Frosinone che si rilancia passando (1-2) in rimonta, al 95', a Brescia.

Classifica - Tabellino

L'ex attaccante del Benevento, schierato da D'Aversa dal primo minuto, segna la rete che sblocca il risultato e serve l'assist per il secondo sigillo crociato.

Bene Ciciretti, impiegato anche lui da inizio partita, e, soprattutto nel primo tempo, sempre protagonista in mezzo alla difesa avversaria. Il gol che apre l'incontro al 19' del primo tempo: Barillà riceve al limite dell'area, la sua conclusione di sinistra trova solo la goffa respinta di Sala e Ceravolo, in mezzo all'area piccola, insacca.

Quinta rete per lui e dedica speciale al compagno Munari, out per infortunio. Al 39' il raddoppio. A metà campo magia di Ceravolo, che semina Paolucci, poi al limite tocco in area per Di Gaudio che insacca di piatto destro.

Nella ripresa la Ternana va in rete al 3' con Piovaccari ma l'arbitro annulla per fallo dell'attaccante umbro sul portiere Frattali.

Il Parma in classifica sale a quota 66; la Ternana invece resta ultima con 37 punti e si complica non poco la sua lotta salvezza.

Ora la promozione diretta è nella mani di Calaiò e compagni: con tre vittorie (Cesena in trasferta, Bari in casa e ultima a La Spezia) il Parma firmerebbe l'impresa di salire dalla D alla A in tre stagioni.

D'Aversa: "C'è stata una battuta d'arresto a Vercelli e oggi sono stati bravi i ragazzi a portare a casa una partita non semplice". Ora trasferta a Cesena su un altro campo sintetico come quello in Piemonte:

 "Non voglio creare alibi ai miei giocatori, però c'è una squadra abituata a giocare su quel sintetico. Se si va ad analizzare le partite, mi vengono in mente giocatori tecnici come Coronado che è inciampato diverse volte non perchè è in giornata no ma perchè il campo non è in condizioni ottimali. Poi, sia chiaro, a Vercelli abbiamo perso per il sintetico, ma perchè non siamo stati bravi a sfruttare le nostre occasioni". 01 maggio 2018

Fonte Link: parma.repubblica.it

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">