Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Crollo Ponte Morandi, la procura iscrive 20 indagati e la società Autostrade

Ponte Morandi di Genova

I nomi degli iscritti fanno parte, oltre ad Autostrade, della controllata Spea, del Ministero e del Provveditorato; i reati contestati sono disastro colposo, omicidio colposo stradale plurimo e omicidio colposo plurimo con l'aggravante della violazione della normativa anti-infortunistica

La procura di Genova ha iscritto nel registro degli indagati 20 persone e la società Autostrade nell'inchiesta per il crollo di ponte Morandi.

Le persone iscritte, con ipotesi di disastro colposo, omicidio colposo stradale plurimo e omicidio colposo plurimo con l'aggravante della violazione della normativa anti-infortunistica, sono nomi di Autostrade per l'Italia e della sua controllata Spea engineering, del ministero delle Infrastrutture, del Provveditorato alle opere pubbliche di Liguria, Piemonte e Val d’Aosta. I nomi saranno resi noti dopo la notifica alle parti degli avvisi di garanzia.

Le parti offese individuate dalla procura sono 59: 43 in relazione alle vittime e 16 in relazione ai feriti.

Le indagini del Primo Gruppo della Guardia di Finanza del colonnello Ivan Bixio sono coordinate dai pubblici ministeri Massimo Terrile e Walter Cotugno, oltreché dal procuratore aggiunto Paolo D'Ovidio e dal procuratore capo Francesco Cozzi. 06 settembre 2018

Fonte Link: repubblica.it