Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

PER IMPARIAMO IL CONCERTO CARLA MORENI PRESENTA LE SINFONIE DI BRAHMS

Moreni Carla

PER IMPARIAMO IL CONCERTO

CARLA MORENI PRESENTA LE SINFONIE DI BRAHMS

Il grande ciclo sinfonico sarà eseguito integralmente all’Auditorium Paganini

dalla Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Alpesh Chauhan 

Uno dei più grandi corpus sinfonici della storia della musica sarà l’oggetto dell’attesa conferenza di Carla Moreni che si terrà mercoledì 10 gennaio alle ore 18, presso la sala prove dell’Auditorium Paganini. L’oggetto della conversazione, che apre la programmazione 2018 di Impariamo il concerto: racconti e ascolti dal grande repertorio sinfonico, il ciclo di conferenze e prove aperte presentato dalla Fondazione Toscanini, saranno infatti le Quattro Sinfonie di Johannes Brahms

Carla Moreni, docente al Conservatorio di Como e critico musicale del Sole 24Ore (i suoi articoli appaiono sul prestigioso Domenicale), è una delle più note firme del giornalismo musicale italiano ed una delle più apprezzate presenze dell’iniziativa voluta dalla Fondazione Toscanini per presentare al pubblico storie, aneddoti e caratteristiche dei brani che saranno poi eseguiti dalla Filarmonica Toscanini durante la stagione Nuove Atmosfere.

L’anteprima al concerto inizierà alle ore 15 presso l’Auditorium Paganini con accesso dall’ingresso principale e sarà tenuta come sempre dalla Filarmonica Arturo Toscanini, diretta questa nuova dal suo direttore principale Alpesh Chauhan, chiamato a misurarsi con quello che è senza dubbio uno dei più straordinari cicli sinfonici composti nella storia della musica.

Brahms arrivò tardi a misurarsi con il più prestigioso dei generi della composizione musicale. Il geniale compositore amburghese ebbe una lunga ritrosia ad affrontare la sinfonia e il panorama musicale europeo attese a lungo l’esito della lotta interiore di colui che era già uno dei maggiori compositori viventi. Poi, in nove anni tra il  1876 ed il 1885, egli realizzò i quattro assoluti capolavori che il pubblico di Nuove Atmosfere potrà ascoltare tra giovedì 11 e martedì 16 gennaio. L’arco cronologico in cui si colloca l’elaborazione sinfonica brahmsiana fu dunque appena un decennio, nell’ultimo quarto dell’Ottocento, da quando il compositore aveva 43 anni a quando ne compì 52. Eppure, sembra di percorrere un’intera esistenza, di scalare una montagna anche molto ripida prima di giungere in vetta, specie se si ascoltano le quattro sinfonie una dopo l’altra, anche se non in ordine cronologico. Anche gli appassionati più assidui sarà difficile vivere due serate così intense, nelle quali si potranno ascoltare in successione quattro capolavori della musica strumentale, ma soprattutto una bellezza nuova all’interno di pagine tante altre volte ascoltate singolarmente.

L’accesso all’anteprima e alla successiva conferenza mantiene anche quest’anno il simbolico prezzo di 1 euro. I biglietti sono in vendita presso la biglietteria della Fondazione Toscanini, situata presso il Centro di Produzione Musicale (CPM) Arturo Toscanini, Viale Barilla 27/A. Essa è aperta dal martedì al venerdì dalle 10.30 alle 13.00; il giovedì e venerdì anche dalle 14.00 alle 17.00. Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonando negli orari d’ufficio al numero 0521/391339 oppure scrivendo all’indirizzo biglietteria@fondazionetoscanini.it

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">