Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

"L’alcol è una sostanza tossica: POSTUMI DELLA SBORNIA e INTOSSICAZIONE

Dal sito del MInistero della Salute:
"L’alcol è una sostanza tossica, potenzialmente cancerogena e capace di indurre dipendenza (alcol-dipendenza) superiore rispetto alle sostanze o droghe illegali più conosciute. I giovani (al di sotto dei 16 anni), le donne e gli anziani sono in genere più vulnerabili agli effetti delle bevande alcoliche a causa di una ridotta capacità dell’organismo a metabolizzare l’alcol. L’alcol, pur apportando circa 7 Kcalorie per grammo, non è un nutriente (come le proteine, i carboidrati o i grassi alimentari) e il suo consumo non è utile all’organismo o alle sue funzioni; risulta invece fonte di danno diretto delle cellule di molti organi tra cui i più vulnerabili sono il fegato e il sistema nervoso centrale. L’alcol viene assorbito per il 20% dallo stomaco e per il restante 80% dalla prima parte dell’intestino. Se lo stomaco è vuoto, l’assorbimento sarà più rapido. L’alcol assorbito passa nel sangue e dal sangue al fegato, che ha il compito di metabolizzarlo.

Finché il fegato non ha completato la digestione enzimatica attraverso l’alcoldeidrogenasi, l’alcol continua a circolare diffondendosi nei vari organi. Circa il 90%-98% dell’alcol ingerito viene rimosso dal fegato e torna in circolo attraverso la circolazione del sangue. Il restante 2-10% viene eliminato attraverso l’urina, le feci, il respiro, il latte materno, le lacrime, il sudore, la traspirazione. Le quantità di alcol che vengono metabolizzate dall'organismo variano da 60 a 200 mg/kg/ora. Questo significa che un soggetto di 70 kg può metabolizzare circa 7 g di alcol ogni ora. In alcuni individui, in alcuni gruppi etnici negli adolescenti e nei giovani in genere, negli anziani e nelle donne l’efficienza di questo sistema è molto ridotta: queste persone sono quindi più vulnerabili all’alcol. A causa dei citati tempi fisiologici di metabolismo dell’alcol è raccomandabile non concentrare in breve tempo il consumo di bevande alcoliche onde evitare di “saturare” il sistema di rimozione dell’alcol dal sangue determinando la libera diffusione dell’alcol immodificato negli organi e nei tessuti dell’organismo; tali conseguenze sono evitabili a fronte di un modifica delle abitudini e dello stile di consumo.."

La sbornia è lo stato fisiologico ottenuto dopo l'eccessivo consumo di sostanze tossiche e/o droghe, comprese le droghe legali quali alcol e tabacco. I sintomi sono causati da uno squilibrio metabolico relativo al consumo della sostanza seguito da un'improvvisa interruzione. Questa interruzione della somministrazione di sostanze che il corpo si era adattato a metabolizzare nelle ore successive conduce l'organismo a sperimentare una sorta di astinenza. La sbronza da etanolo è la più grave a causa della disidratazione causata dall'alcol, e risulta ancora più grave nel caso della birra, a causa degli effetti diuretici degli ingredienti. La sbornia colpisce non solo il metabolismo, ma anche il sistema nervoso.

Il trattamento ortomolecolare della sbornia comporta la somministrazione di nutrienti funzionali, vitamine, minerali e terapie a base di erbe specifiche per disintossicare e riparare le perdite nutrizionali e ripristinare la salute. Lo scopo della videoconferenza è applicare i migliori protocolli ortomolecolari per il trattamento delle principali conseguenze della sbornia.

Relatore: Roni Moya www.ronimoya.com

  • Specializzato in Immunologia
  • Specializzato in Biomedicina Gerontologica
  • Laureato in Biologia Cellulare, Molecolare e Immunogenetica all' Università di Coimbra e Istituto Gulbenkian della Scienza
  • Specialista in Medicina Antinvecchiamento all' Università di Siviglia
  • Membro attivo dell' "American Antiaging Medicine Academy"
  • Ricercatore
  • Licenciado en Biomedicina (Medicina Laboratorial y Diagnóstica) por la Universidade de Mogi das Cruzes (Brasil)
  • Laureato in Nutrizione Avanzata all'Università di Barcellona (Spagna)
  • Docente e Direttore didattico in Terapia Ortomolecolare presso la Scuola Supeirore di Salute dell'AVE (Portogallo)
  • Coordinatore in Medicina Ortomolecolare per la ricerca scientifica sull'Invecchiamento per Regenera Research Group (Italia)

Associazioni:

  • Società Spagnola di Medicina Anti-Invecchiamento e Longevità
  • American Academy of Anti-Aging Medicine
  • World Society of Anti-Aging Medicine
  • Society for Free Radical Biology and Medicine
  • Associação Portuguesa dos Médicos Patologistas
  • German & French Society for Thymus Therapy

Piattaforma: Adobe Connect

Destinatari: Professionisti della Salute

Data: Giovedì 03 Maggio 2018

Orario: dalle 20 alle 21 in Italia (per altri paesi calcolare UTC / GMT +2)

Iscrizione: Gratuita. Cliccare sul pulsante qui sotto.
 

Il webinario fa parte di un programma educativo e di supporto alla prescrizione che si avvale di un software totalmente ideato e creato da VITAMINOR di nome OrthoDriver ®.
Per ulteriori informazioni e per scaricare il SOFTWARE e la GUIDA: https://pro.vitaminor.eu/index.php/it/scarica