Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

L'usura ultimo business delle mafie: "Hanno scalzato il cravattaro di quartiere"

usura

Denuncia di Confesercenti: "Soltanto le associazioni criminali sono in grado di muovere ingenti somme di denaro in poche ore". Il giro d'affari tocca ormai i 24 miliardi. Sono in drammatico calo le denunce delle vittime, in gran parte imprenditori in difficoltà

ROMA - La crisi ha aiutato l’usura a crescere. Durante la recessione, il mercato degli strozzini ha raggiunto un giro d’affari record da 24 miliardi di euro, e investe circa 200 mila tra imprenditori e professionisti del nostro Paese. Il dato è in deciso aumento rispetto ai 20 miliardi del 2011, poco prima della grande crisi italiana. Ogni vittima contrae ormai con gli usurai un prestito medio di 125 mila euro (contro i 90 mila di 6 anni fa).

Nel loro rapporto "L'usura dopo la crisi: tra vecchi carnefici e nuovi mercati", Confesercenti e Sos Impresa sottolineano che le denunce sono rimaste al palo. Dal 1996, anno di emanazione della presunta legge anti-usura (la 108), assistiamo a un calo sistematico e inarrestabile del loro numero: nel 2016 sono 408, nel 1996 erano 1436.

Ma la recessione non ha solo fatto lievitare il giro d’affari dell’usura. Ha anche cambiato il mercato e i suoi protagonisti. Tramontato definitivamente (o quasi) lo squalo di quartiere, il mercato dell’usura è sempre più in mano a gruppi organizzati, apertamente criminali e spesso dall’apparenza professionale: se nel 2008 solo il 20% circa degli usurai assicurati alle Forze dell’ordine aveva legami con qualche mafia, la percentuale è salita al 40% nel 2016.

Tradizionalmente le organizzazioni mafiose si sono dedicate marginalmente a questo tipo di reato, spesso limitandosi a chiedere una congrua percentuale, il pizzo, agli usurai presenti nella zona sotto il controllo dei clan. Oggi non è più così e la criminalità mafiosa, da presenza marginale nel mercato usuraio, ne è diventata una dei protagonisti, acquisendo quote sempre più ampie del credito a nero.

Molti boss, piccoli o grandi, non considerano più spregevole tale attività, anzi il titolo di usuraio mafioso s’inserisce compiutamente in quell’economia corsara, immensamente ricca e altrettanto spregiudicata, priva di regole e remore. In mano alla mafia, l’usura è diventata così uno strumento finalizzato a impossessarsi delle attività imprenditoriali della vittima e infiltrarsi quindi nell’economia sana.

Le organizzazioni criminali, d'altra parte, possono muovere in poche ore somme ingenti di denaro che arrivano loro dal traffico di droga e delle scommesse. E i professionisti dell'usura sono anche attrezzati per riscuotere - con ogni mezzo e intimidazione - le rate di restituzione che gli imprenditori faticano a onorare perché in gravi difficoltà con le loro attività.

Ma chi è l’usuraio? Quali sono le sue vittime? I dati di Sos Impresa, che ha il quadro delle persone assistite in sede processuale, dicono che:
- l’usuraio è in prevalenza un uomo (nell'87% dei casi), maturo e di età compresa fra i 41 e 53 anni;
- il 34% ha superato i 56 anni, ed è nato nell’Italia meridionale per il 66%;
- ufficialmente è un imprenditore, ma molti sono i pensionati (30%) o addirittura disoccupati nullatenenti (5%). Tutti dichiarano un reddito medio basso;
-  significativa la percentuale di liberi professionisti, avvocati e commercialisti in testa (8%) e consistente quella di amministratori o soci di società finanziarie (20%);
- Il 40% di essi è in qualche modo legato alla criminalità organizzata. Erano poco più del 35,8% nel 2010 e del 20,1% del 2008.

A proposito delle vittime:
- parliamo in prevalenza di maschi (al 70%), ma con una importante presenza di donne (30%) e con un’età compresa tra i 55 e 58 anni;
- si tratta di soggetti maturi, nella stragrande maggioranza imprenditori;
- vittime e carnefici frequentano gli stessi ambienti economici, sociali, ricreativi;
- hanno infine un identico humus culturale.

(22 Novembre 2017)

Fonte Link repubblica.it

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">