Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

NOTTURNI PER CARLO MATTIOLI

Carlo Mattioli, Foto Walter Mori

NOTTURNI PER CARLO MATTIOLI

Il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” dedica un incontro e un concerto al pittore parmigiano. Sabato 20 ottobre 2018, dalle ore 17.00, Auditorium del Carmine. Ingresso libero

Presso il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma è conservato un Notturno del 1980 di Carlo Mattioli (1911-1994), dono fatto dal celebre pittore parmigiano all’Istituto Musicale della sua città. Come segno di riconoscenza, il Conservatorio di Parma dedica all’artista un concerto, preceduto da un’introduzione a cura del critico d’arte Marco Vallora. “Notturni per Carlo Mattioli”, è il titolo dell’incontro che si terrà sabato 20 ottobre 2018 alle 17.00, nell’Auditorium del Carmine. Prendendo spunto dal titolo pittorico, si delineerà un percorso musicale incentrato sul tema della notte, attraverso l’interpretazione di notturni pianistici e Lieder ottocenteschi di autori come Chopin, Field, Schubert e Schumann, per arrivare a composizioni strumentali di maestri del Novecento, come Dallapiccola, e a brani scritti appositamente dagli allievi di composizione del Conservatorio. Nell’occasione, saranno esposte nell’Auditorium del Carmine, tre tele di Mattioli: oltre al citato Notturno, si potranno ammirare Cielo di notte (1983) e Notte sulla siepe (1979), gentilmente prestati dalla signora Anna Zaniboni Mattioli, nipote del Maestro e responsabile della Fondazione Carlo Mattioli, che ha collaborato alla realizzazione dell’iniziativa, coordinata dal prof. Luigi Abbate.

L’intervento dell’autorevole critico d’arte Marco Vallora, consulente scientifico della Fondazione Carlo Mattioli, presenterà la figura e l’opera del pittore e i tre notturni esposti, accompagnando il pubblico attraverso un ideale itinerario a cavallo fra arte e musica. Il concerto avrà per protagonisti gli allievi del Conservatorio: Stefano Campanini, Marta Ceretta, Gledis Gjuzi, Annalisa Panicieri, Jacopo Parisato, Marco Pedrazzi (pianoforte); Lilian Comuzzo, Giordano Conti, Lorenzo Donadei, Francesco Lodola, Rosita Piritore, Samuele Pugliese, Enrico Scaccaglia (compositori); Erica Cortese (mezzosoprano), Paolo Nevi (tenore), Jessica Gabriele (flauto). 

L’incontro, che ha il patrocinio del Comune di Parma e di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, è a ingresso libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it.