Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

SI CHIUDE IMPARIAMO IL CONCERTO CON QUIRINO PRINCIPE CHE RACCONTA MAHLER giovedì 17 maggio 2018 alla Sala Prove del Paganini

Quirino Principe

SI CHIUDE IMPARIAMO IL CONCERTO

QUIRINO PRINCIPE RACCONTA MAHLER

La conferenza giovedì 17 maggio alla Sala Prove del Paganini -  inizio alle 18

Si chiude la seconda edizione di Impariamo il concerto, il ciclo di appuntamenti del tardo pomeriggio che la Fondazione Toscanini ha organizzato per presentare al pubblico storie, aneddoti e caratteristiche dei brani che saranno poi eseguiti dalla Filarmonica Toscanini durante la stagione Nuove Atmosfere. L’appuntamento finale, che si terrà Giovedì 17 maggio alle ore 18, nella consueta sede della Sala Prove dell’Auditorium Paganini, vedrà la presenza a Parma di Quirino Principe, che  presenterà al pubblico degli abbonati e agli appassionati la Prima Sinfonia in re maggiore di Gustav Mahler, da tutti conosciuta con il celeberrimo epiteto di Il Titano.

Quirino Principe, goriziano, critico musicalemusicologotraduttore e saggista, è stato definito dal critico Paolo Isotta “il più grande mahleriano vivente”. Insegnante di discipline a carattere musicologico al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e di storia della musica all'Università di Trieste, è attualmente docente di Filosofia della Musica all'Università di Roma Tre ed è stato autore di una fondamentale biografia mahleriana, uno dei maggiori studi pubblicati in italiano sul grande compositore e direttore d’orchestra. Traduttore dal tedesco e non solo di grandi autori, è anche conosciuto per l’edizione Bompiani del Signore degli Anelli di Tolkien (1970) che introdusse in Italia il grande scrittore inglese. È consigliere dell'istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia, Accademico effettivo dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e membro di due associazioni viennesi, la Gustav Mahler Gesellschaft e la Richard Strauss Gesellschaft. Dal 1992 scrive sul supplemento domenicale de Il Sole 24 Ore.

La Sinfonia n. 1 in Re maggiore di Gustav Mahler, fu composta in un lungo arco di tempo tra il 1888 ed il 1894, quando il lavoro di direttore d'orchestra lasciava poco tempo a Mahler per la composizione, ed ebbe diverse revisioni perché egli rimase a lungo indeciso se dare al lavoro la forma di poema sinfonico o di sinfonia. Al giorno d'oggi, questo lavoro compositivo mahleriano convenzionalmente è noto come sinfonia, sebbene in realtà possieda tutte le caratteristiche strutturali ed espressive di un poema sinfonico.). Per la versione di Amburgo Mahler decise di aggiungere alla composizione il titolo di Titano (ispirato a Der Titan romanzo di Jean Paul).

L’anteprima al concerto inizierà alle ore 15 presso l’Auditorium Paganini con accesso dall’ingresso principale e sarà tenuta come sempre dalla Filarmonica Arturo Toscanini, diretta dal suo direttore principale Alpesh Chauhan.