Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Un libro e una mostra fotografica su Arturo Toscanini inaugurano le celebrazioni del 150° anniversario

Libro su Toscanini

Al via le Celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Arturo Toscanini, per ricordare la figura di uno dei maggiori direttori d’orchestra. 
Presentata la riedizione del libro “Arturo Toscanini. Vita, immagini, ritratti”; pubblicato dalla STEP in collaborazione con la Fondazione Arturo Toscanini e la Casa della Musica, in una nuova edizione arricchita per un totale di quasi trecento pagine.

"Accanto ai testi di Gaspare Nello Vetro e di Gustavo Marchesi si affiancano tre interventi, rivisitati e nuovi" ha spiegato il Sovrintendente della Fondazione Arturo Toscanini il Maestro Luigi Ferrari "Uno di Marco Capra, nel quale si evidenzia come l’apporto dei nuovi mezzi di comunicazione di massa, che si avventarono sulla figura di Toscanini, direttore sempre rivolto alla musica e mai all’obiettivo, abbia prodotto, forse ben oltre le sue intenzioni, la decisiva prevalenza della figura dell’interprete su quella del compositore. Uno di Federica Biancheri sul fondo archivistico di uno degli amici più intimi di Toscanini, il pianista Horszowski, donato nel 2010 dalla vedova all’Archivio Storico del Teatro Regio di Parma. Infine un testo di Giuseppe Martini sulla vicenda sentimentale che legò segretamente, per molti anni, Toscanini alla pianista Ada Mainardi; miniere documentarie che aggiungono toni e sfumature all’interpretazione di una delle figure più simboliche del Novecento: come dimostra del resto questo stesso libro, impreziosito da una strepitosa selezione di immagini già raccolte da Nicola Luberto, Francesca Montresor e dal mai dimenticato Vincenzo Raffaele Segreto. Un racconto per immagini che appartiene alla città e al mondo."

Sotto i Portici del Grano del Comune di Parma, è stata aperta alla città anche la mostra “Arturo Toscanini, in viaggio controvento”, un’esposizione fotografica e documentaria sulla figura del Maestro.

La vita di Arturo Toscanini è narrata da una serie di pannelli di immagini e testi nel centro civile e simbolico della Città di Parma come un un viaggio lungo e avventuroso. Un viaggio triplice, attraverso le speranze e le tragedie del suo tempo, nello spazio fisico e poi etereo del pianeta, verso le profondità e gli aneliti di uno spirito capace di segnare indelebilmente la storia dell’interpretazione musicale. Un viaggio compiuto grazie al soffio di una vocazione unica e all’energia di un amore infinito per l’arte e la libertà, ma non di rado controvento.

L’esposizione fotografica proseguirà fino al 30 giugno 2017

E' vergognoso tenere una mostra al buio e con il video spento

E' vergognoso tenere la mostra sotto i portici del Grano senza illuminazione con il visore installato spento.Questo sia sabato 25 che domenica 26 marzo. Proprio non abita nella cultura di questa Amministrazione la manutenzione e la sorveglianza. Qualcuno ha staccato la spina. Chi doveva sorvegliare dove era? LB

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">