Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Fondazione Teatro Due

Fondazione Teatro Due: teatro di prosa di Parma

PARMA, ARENA SHAKESPEARE 2018

STAGIONE 2018 ARENA SHAKESPEARE

Saranno 130 gli artisti, attori, musicisti, danzatori e poeti che parteciperanno alla seconda Stagione Estiva di Fondazione Teatro Due di Parma che avrà luogo dal 6 giugno al 18 luglio 2018 nella grande Arena di Piazza Shakespeare.

Con Arena Shakespeare sono dieci i luoghi di rappresentazione di Fondazione Teatro Due, la cui configurazione riflette l’anima di una fabrica teatrale unica nel nostro Paese e nel panorama europeo.

Ad inaugurare la nuova Stagione sarà une delle massime eccellenze mondiali nel campo della musica barocca: con il Galà EUROPE UNLIMITED! l’Orchestra Europa Galante diretta dal Maestro Fabio Biondi presenterà un programma originale e vivace, che cattura ingegnosamente lo spirito musicale del Settecento. In quel secolo musicisti del calibro di Händel, Vivaldi, Telemann, Geminiani, Mysliveček, Paisiello, Boccherini (tra gli altri), lavoravano viaggiando per tutta l’Europa come dei veri e propri migranti della musica. Testimone di una straordinaria fioritura artistica arrivata fino a noi è l’Ensemble diretto da Biondi che, combinando movimenti e brani di compositori i cui percorsi si sono incrociati, interpreta opere che il pubblico di Arena Shakespeare avrà occasione di ascoltare per la prima volta. 

Dalla collaborazione fra Fondazione Arturo Toscanini e Fondazione Teatro Due nasce MOLTO RUMORE PER NULLA, con cui prosegue il lavoro di ricerca sull’Incidental music e sulla riscoperta dei punti di contatto fra prosa e teatro musicale.

UNA EREDITÀ SENZA TESTAMENTO

Laura Seghettini e Laura Cleri

liberamente tratto da Al vento del Nord. Una donna nella lotta di Liberazione

di Laura Seghettini 

di e con Laura Cleri 

musiche Fabio Biondi

luci Luca Bronzo

consulenza storica Brunella Manotti 

produzione Fondazione Teatro Due

in collaborazione con

Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma

realizzato con il sostegno di Provincia di Massa Carrara, Comune di Pontremoli 

TEATRO DUE, Viale Basetti 12/A Parma 

21 aprile 2018, ore 20.30

22 aprile 2018, ore 18.00

28 aprile 2018, ore 20.30 

I PERSIANI di Eschilo con Elisabetta Pozzi a Teatro Due dal 3 all'11 febbraio 2018

La forza della più antica tragedia greca conservata in modo integrale continua a deflagrare a quasi 2600 anni dalla sua prima rappresentazione. 
Con lo sguardo di un reporter di guerra ante litteram, Eschilo offre una visione inedita del dramma della disfatta dell’armata di Serse a Salamina ne I PERSIANI, in scena dal 3 all'11 febbraio a Teatro Due di Parma (che produce lo spettacolo).
Diretta da Andrea Chiodi Elisabetta Pozzi è la regina Atossa, insieme a lei in scena

Alberto MancioppiRaffaele Esposito, Ivan Zerbinati, Davide Gagliardini, Michele Lisi, Dino Lopardo, Nicola Nicchi, Gian Marco Pellecchia, Carlo Sellasuono e musica Daniele D’Angelo, scene Matteo Patrucco, costumi Ilaria Ariemme, luci Luca Bronzo.

Otto anni dopo Salamina, la grande sconfitta inflitta da Temistocle e il suo esercito ai Persiani, Eschilo presenta ad Atene una tragedia destinata a diventare una pietra miliare del teatro antico, la prima ad arrivare fino a noi nella sua integrità, ma anche la prima a far entrare i vincitori nel mondo dei vinti.

LITTORAL di Wajdi Mouawad A TEATRO DUE DI PARMA il 4 novembre 2017 alle ore 20.30

littoral a Teatro Due di Parma

LITTORAL

di Wajdi Mouawad 

traduzione Giulia Pizzimenti 

con Davide Gagliardini, Silvia Lamboglia, Luca Nucera, Gian Marco Pellecchia, Giulia Pizzimenti

Massimiliano Sbarsi, Emanuele Vezzoli

scene Mario Fontanini

luci Luca Bronzo

regia Vincenzo Picone

assistente alla regia Mattia De Luca

produzione Fondazione Teatro Due

L’eredità dei nostri padri, uno dei temi fondanti di ogni società, ovvero il rapporto tra Tradizione e Innovazione, tra Padri e Figli, tra Passato e Futuro; l’eredità di quel Padre che rappresenta la responsabilità dello stare nel mondo, la linea guida, la direzione da intraprendere. Ma quale è oggi questa direzione? Che mondo ci hanno consegnato i nostri Padri? Quali sono le nostre responsabilità rispetto al domani?

Domande vibranti che lacerano le coscienze e che attraversano la creazione letteraria e teatrale fin dagli albori.

È questo il nucleo palpitante della nuova produzione di Fondazione Teatro Due, Littoral di Wajdi Mouawad, messo in scena da Vincenzo Picone in Prima Nazionale a Teatro Due il 4 novembre alle ore 20.30 (in replica il 5 novembre alle ore 16, l’ 11 novembre alle ore 20.30 e il 12 novembre 2017 alle ore 16.00). 

ATTIVITA’ AUTUNNO - INVERNO - PRIMAVERA 2017/2018 FONDAZIONE TEATRO DUE DI PARMA

ATTIVITA’ AUTUNNO -  INVERNO - PRIMAVERA 2017/2018 FONDAZIONE TEATRO DUE DI PARMA


Autunno, inverno e primavera 2017/2018. 16 fra nuove produzioni e riprese, 20 spettacoli, 24 interviste impossibili, molti progetti di collaborazione con grandi Istituzioni: saranno mesi molto intensi, spinti dal bisogno di nutrire e di nutrirsi, nella consapevolezza della funzione pubblica del teatro, ma anche nella fiducia di poter costruire dei percorsi che corrispondano ai bisogni delle persone: il teatro è rimasto uno dei pochi luoghi in cui si comincia in silenzio e si torna al silenzio, dove è possibile vivere una sospensione del tempo e riappropriarsi della concentrazione che sembra mancare a questi tempi rumorosi, del raccoglimento necessario per riflettere ed emozionarsi delle storie piccole e grandi, della vita e della morte.

Sono proprio i grandi temi universali il punto di partenza per la programmazione che Fondazione Teatro Due propone oggi, un programma che si arricchirà di altre proposte e che proseguirà nell’estate 2018 nella nuova agorà dell’ Arena Shakespeare.

Sarà un viaggio guidato da chi ci ha preceduto, da grandi poeti, intellettuali e autori, che possano rappresentare un confronto per gli artisti contemporanei che ci accompagnano in questo percorso, nel tentativo di creare le condizioni perché possa nascere quello che manca, nell’idea che l’accadimento teatrale non debba limitarsi a un’effimera animazione di spazi.

 

Teatro Due di Parma: Programma stagione 2017-2018

LE INTERVISTE IMPOSSIBILI

produzione Fondazione Teatro Due

dal 21 ottobre al 21 novembre 2017 

 

LITTORAL

di Wajdi Mouawad

regia Vincenzo Picone

produzione Fondazione Teatro Due

dal 4 al 12 novembre 2017 

 

IL BORGHESE GENTILUOMO

di Molière

regia Filippo Dini

produzione Fondazione Teatro Due

dal 15 al 19 novembre 2017 

 

IL MALATO IMMAGINARIO

di Molière

regia Walter Le Moli

produzione Fondazione Teatro Due

dal 25 novembre al 3 dicembre 2017 

 

Leonard Bernstein

I HATE MUSIC!

Canzoni lettere, ricordi.

con Joana Estebanell Milian

pianoforte Mauro Arbusti

a cura di Massimiliano Farau

produzione Fondazione Teatro Due

dal 13 al 17 dicembre 2017

 

 

LA LOCANDIERA

di Carlo Goldoni

regia Walter Le Moli

produzione Fondazione Teatro Due

16 e 17 dicembre 2017

 

 

ODISSEA

di Nikos Katzanzakis

traduzione di Nicola Crocetti

con Tommaso Ragno

musiche originali composte ed eseguite al pianoforte da Orazio Sciortino

produzione Fondazione Teatro Due

dal 15 al 17 dicembre 2017

 

 

 

 

I POETI SULLE MINE -MAJAKOVSKIJ PASTICHE

Reggio Parma Festival

2 dicembre 2017

 

 

JEDERMANN - Il dramma della morte del ricco

di Hugo von Hofmannstahl

a cura di Walter Le Moli

produzione Fondazione Teatro Due

7 dicembre 2017

Le Interviste Impossibili Teatro Due di Parma dal 21 ottobre al 21 novembre 2017

Italo Calvino incontra l’uomo di Neanderthal

Umberto Eco incontra Pitagora

Edoardo Sanguineti incontra Socrate

Umberto Eco incontra Erostrato

Luigi Malerba incontra Epicuro

Umberto Eco incontra Attilio Regolo

Vittorio Sermonti incontra Giulio Cesare

Luigi Santucci incontra Cleopatra

Vittorio Sermonti incontra Marco Aurelio

Andrea Camilleri incontra Federico II di Svevia

Umberto Eco incontra Beatrice

Edoardo Sanguineti incontra Francesca da Rimini

Umberto Simonetta incontra Guglielmo Tell

Italo Calvino incontra Montezuma

Luigi Santucci incontra Niccolò Copernico

Giorgio Manganelli incontra Nostradamus

Umberto Eco incontra Pietro Micca

Umberto Eco incontra Denis Diderot

Oreste Del Buono incontra Fëdor Dostoevskij

Giorgio Manganelli incontra Antoni Gaudí

Edoardo Sanguineti incontra Sigmund Freud

Alberto Arbasino incontra Giacomo Puccini

Alberto Arbasino incontra Gabriele D'Annunzio

Carlo Castellaneta incontra Pablo Picasso

 

 

 

con Tommaso Ragno, Paola De Crescenzo, Raffaele Esposito, Cristina Cattellani,

Gigi Dall’Aglio, Bruna Rossi, Michele de’ Marchi, Nanni Tormen, Dino Lopardo,

I DUE TRENI, LENIN E LO ZAR. CRONACHE DI UNA RIVOLUZIONE al Teatro Due di Parma

LeninZar Ezio Mauro

giovedì 19 ottobre alle 21 e venerdì 20 alle 9.30

un progetto di e con Ezio Mauro

produzione di Elastica

con la partecipazione in voce di Ivano Marescotti

ricerca iconografica Carmen Manti

si ringraziano per immagini e video Redazione Repubblica Tv & Visual Desk

scene e soluzioni video Tommaso Arosio

elaborazione immagini Fedra Boscaro 

Teatro Due, 19 ottobre 2017, ore 21.00 – 20 ottobre 2017 ore 9.30

Cento anni fa la rivoluzione che ha segnato indelebilmente la storia del Novecento. Ezio Mauro, corrispondente da Mosca per il quotidiano La Repubblica negli anni della Perestrojka e profondo conoscitore della Russia, con gli strumenti della cronaca e del grande giornalismo, racconta quell’incredibile momento storico in I due treni, Lenin e lo Zar. Cronache di una Rivoluzione, uno spettacolo in scena al Teatro Due (Viale Basetti 12/A, Parma) il 19 ottobre alle ore 21.00 (e il 20 ottobre alle ore 9.30 per le scuole), una produzione di Elastica presentata nell’ambito della rassegna “DICIASSETTE. 1917 L’anno delle Rivoluzioni” a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma”.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti