Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

SOLITUDINE

Dopo la pioggia, scrosciante... dopo l'impeto del temporale... si respira!... si libera l'aria che sferza il viso e la mente. Sono affascinato dalla pioggia. Quando abitavo in campagna, andavo fuori a correre per le strade tra i campi o mi lasciavo volutamente sorprendere dall'acquazzone. Un bagno naturale di energia e purezza.

Finestra aperta, sui tetti di Parma, seduto sul davanzale mi godo la luce del tramonto e l'aria che mi accarezza... sorrido ai miei ricordi... scrivo appunti nella mia solitudine; un mondo che se lo vivi, è difficile da abbandonare, facile da perdere nei tentacoli del potere e dei balocchi. Troppa è la gioia che ti dà, tanta la passione che ti concede: impari ad amare e a sorridere. Con lei scrivi favole!
La solitudine unica vera amante. C'è sempre, se la sai ascoltare. La sua fantasia diviene tua. Ti dona amore semplice, intenso, se la sai capire. La sua sensibilità... introvabile! Non fa scempio di tulipani.
Sono gocce vere di vita. Sono attimi di purezza: il niente nel suo immenso amore.
Devi saperla ascoltare: difficile in mezzo a tanta banalità! Ma soprattutto la devi apprezzare, una ricchezza piena di sentimento che nessuno ti può dare. Ritrovi te stesso di ritorno dal prosciugante sociale, impoverito dagli zombie. Ti rigenera nel prezioso ascolto.

Ricordi di amore in piena solitudine: un piacere che non compri, non trovi alla movida, nei circoli, agli stadi... è la gratuità dell'amore che si concede senza controdono alcuno, devi solo sentirlo... basta!
La solitudine, una madre ritrovata quando la società ti abbandona, quando la famiglia ti delude, quando gli amori ti tradiscono, quando gli amici svaniscono, quando ritorni alla dolcezza della vita senza intrusi.
Lasciati accarezzare, tu non puoi nemmeno sfiorarla, lei ti avvolge, ti protegge.
Devi aprirti, cogliere il momento, lasciare che dentro di te cresca la sua attenzione.

Un amore per tutti, ma voluto da pochi... molti ne hanno paura, temono il vuoto di se stessi. E' schiva e affascinante. Si muove con grazia e eleganza in un minimalismo semplice, ma sofisticato... raffinato... lirico... ha i profumi dei fiori, delle piante, della neve, del mare, del bosco, del muschio, della pioggia, del fuoco, dei libri... si nutre di racconti, di poesia, di fantasia. Ti parla nel silezio con le note della musica. Con lei non ci sono barriere, ma solo visioni... il volo del vivere. E' leale, vera, non mente... ogni indelicatezza può esserle fatale, si dissolve.

Lascia tutto, non temere, la solitudine ti cura le ferite se cadi nell'altro dissipativo, incapace di generare energia, ma solo consumo e rifiuto.
La solitudine è una intensità di vita che si concede, dolce, gelosa della tua intimità, del tuo sentire.
Quando il vuoto cade su di te la solitudine ti riempie di gioia vera.
La solitudine non lascia banalizzare il tuo amore per la vita. E' la distanza dalle infestanti, forzate, costose ragnatele sociali; dall'inutilità dell'intrattenimento quotidiano; dallo starnazzare bulimico e anoressico; dall'inquietudine dell'orgia del pieno; da chi è incapace di capire e ascoltare il silenzio; da chi vive nell'illusione della convenienza del momento... o dell'ipocrisia... da chi deturpa la bellezza, la baratta o la tradisce.
La solitudine è libertà vera, non spreca parole, ma alita sentimenti.
La solitudine è un bacio di passione per pochi. (Parma, 13/06/2008)

Luigi Boschi

Bellissimo

Bellissimo. Messo sul blog.
luigino

Esaltante ascoltare la pioggia

*Ho appena terminato di leggere questa Tua canzone, vera.
Esemplare chiarezza di consapevole estensione che si realizza solamente nella condizione di solitudine.
Questo termine che impaurisce i piu' perche' non sono mai riusciti ad apprezzarne il senso di **UNITA'.*
*
Non c'e' dualismo , non c'e' confronto, non esiste nessun altro all'infuori di noi stessi che si fa tutt'uno con la vita e le cose che accadono.
Esaltante ascoltare la pioggia e sentirne il silenzio di quando smette.
In quell'istante si e' pioggia e silenzio.
Osservare i tetti la luce del tramonto e il respiro di un'aria di cui mai ne siamo consapevoli.
Grazie solitudine che ci riporti al mondo e a noi stessi.
Lei ci ama , ci richiede, ci invita,
E noi la fuggianmo come all'amore che abbiam paura di vivere.
Abbracciati e per mano ci condurra'dove le parole non serviranno piu'.
Allora li' la Solitudine Silenziosa diventa voce dell'Eternita'.
Con apprezzamento

bangaru.

D'accordo

Mi trovo d'accordo!! grazie per le belle parole e immagini
Manrico

Momenti di gioia e di dolore

Caro, caro Luigi è un pò di tempo che non rispondo alle sempre gradite maill, non per disinteresse ma, per scarsa passione ad alcuni argomenti. Oggi la poesia delle tue parole mi ha commosso, sono veri i sentimenti che esprimi, la stressante rimozione della solitudine, ci impedisce di goderne il piacere. Anche la malinconica sensazione che, (temo venga confusa per depressione) la solitudine evoca, rievoca i momenti di gioia e di dolore,  del passato, ti ricongiunge con te stesso aiutandoti a percepire il tuo vero io. Senza finzioni, senza maschere e sempre credo, con un senso di piacevole conforto e di apprezzamento per la vita. grazie

Aldina 

Come è vero!!

COME E' VERO................
E' PROPRIO COSI', ADORO STARE DA SOLA, ADORO ASCOLTARE IL SILENZIO, ASCOLTARMI DENTRO, OSSERVARE LE MIE EMOZIONI, OSSERVARE I MIEI SENTIMENTI, RITROVARMI, RITROVARE LA LIBERTA', SENTIRE , IN SILENZIO, I PALPITI DELLA VITA IN OGNI ESSERE, ANCHE INANIMATO, IN OGNI COSA.

E' STUPENDO QUESTO PEZZO. e' DAVVERO COSI'. ADORO STARMENE NELLA NATURA, OSSERVARLA, IL VERDE DI UN PRATO UN INSETTO CHE TRABALLA SUI FILI D'ERBA, IL PROFUMO DELL'ARIA, GLI ALBERI PAZIENTI, IL MARE IN CUI SCIOGLIERSI FINO A NON SENTIRE PIU' IL CORPO E ALO STESSO MODO ANNULLARE OGNI MATERIALITA' NEL RESPIRO CALMO E QUIETO

NELLA SOLITUDINE DIVENTI CONSAPEVOLE DELLA TUA INDOLE, DELLA TUA NATURA, DEL TUO SENTIRE; NON SEI MAI SOLO !

LA SOLITUDINE TI INSEGNA CHE L'AMORE NON HA LIMITI DI TEMPO E DI SPAZIO, CHE PUOI AMARE DA LONTANO E NON ESSER MAI STATO COSì VICINO. SCOPRI L'AMORE PURO SENZA ATTACCAMENTO, E CON LA FORZA DEL TUO SPIRITO SEI CON CHI VUOI , QUANDO VUOI E COMUNICHI CIO' CHE VUOI.

LO SPIRITO, L'ANIMA, IL SE' , CHIAMALO COME VUOI, E' LIBERO DAL CORPO, NON HA OSTACOLI SE NON QUELLI CREATI DALLA NOSTRA MENTE.SIAMO PARTE DI UN UNICO GRANDE SISTEMA, LO SPIRITO DELLA NATURA, DELL'UNIVERSO, SIAMO TALMENTE PICCINI CHE LA NOSTRA PASSEGGIATA TERRENA  E' SOLO UN SUSSEGUIRSI DI PASSIONI E INUTILI TORMENTI, FINCHE NON DIVENTIAMO CONSAPEVOLI CHE POSSIAMO OSSERVARCI.

GRAZIE DEL BELLISSIMO SAGGIO

                                                         BETTI

Solitudine

Ciao Luigi,

ho letto questa tua composizione e ne sono stato affascinato...

Grazie a Promiseland!!

Complimenti, verrò a trovarti spesso...

Ciao     Beppe

 

Solitudine ed altro

Entrare nell'agone; scuotere la pigrizia; fare a pugni con l'insensibilità degli ignavi; offrire il sostegno richiesto, talvolta senza nemmeno chiederlo ufficialmente; donarsi per quel tanto - o quel molto - che ci è stato dato con la nascita; nutrirsi di ideali; regalarli a chi ne è privo ma sembra ricercarli disperatamente; scrivere più segni che parole nel calendario del tempo senza fine; volare con l'immaginazione e ritornare pieni di stupore; negare che abbia senso il rien ne va plus; librarsi con l'aiuto di una pertica offerta da chi senti essere in sintonia con te; fugare i dubbi o lasciare che restino a chi ci sa sguazzare dentro; sprofondare negli abissi tutto ciò che tende a vanificare i nostri sforzi; avere sempre più volontà di potenza per vincere la depressione incombente come un orco; aggirare gli ostacoli dopo averli travolti; sciorinare il proprio sapere sapendo che non necessariamente ci sarà sottratto. Ed infine: dialogare con Luigi Boschi di solitudine ed altro laddove l'altro può significare qualsiasi altra cosa, persino ciò che non ci piace.

Ignazio Apolloni

Bellissima

E' bellissima! http://www.promiseland.it/view.php?id=2471 Grazie Luigi,
un caro saluto, Daria

Complimenti

COMPLIMENTI!!!!!!!!
UN SALUTO

LALLA

Compliments

Compliments. Clelia

Delfini

Un po' la Sua prosa: 'Solitudine' mi ricorda Delfini, uno scrittore che amo molto.
PF

Solitudine possibile

Ciao Luigi. Come vedi, esistono molti tipi di solitudine possibili. Il tuo è ancora - e per fortuna - lirico, vitale, poetico. Quello cui nel mio allegato dò l'addio è il tipo purtroppo irrimediabilmente tragico... Un abbraccio. GC

toccante

Grazie, condivido. E' toccante.
laura

Amica solitudine

Ciao Luigi,
il tuo "racconto/raccontare le emozioni" è splendido!
E molto vero. Grazie per avermelo inviato. Fa profondamente riflettere.

Mi ha anche riportato alla mente una frase espressa anni fa da uno zio che era rimasto vedovo, solo, senza figli ed ultranovantenne:
"Mi sono fatto amico della mia solitudine....". Un caro saluto e grazie ancora

Anna

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">