Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Derno Cantarelli: "Semm restaa in pocch"

Presentazione del libro "Semm restaa in pocch", di Derno Cantarelli, OTMA Edizioni (2008)

Considero Derno Cantarelli uno dei pochissimi poeti dialettali autentici milanesi. Nei suoi versi troviamo i tratti antichi di una ‘milanesità' che proprio nella pittoresca cornice dei Navigli, dove sarà illustrata e recitata l'ultima sua opera, sopravvive al tempo lasciando tracce indelebili, che fanno parte della storia di Milano. L'Autore propone al lettore questo nuovo libro, dopo il successo editoriale del precedente Semm faa inscì (2002), dal titolo Semm restaa in pocch (http://www.hoepli.it/libro.asp?ib=9786009995271&pc=000023009000000), che sottolinea la consapevolezza che il meneghino, come viene detto il dialetto di Milano, è parlato ormai da sempre meno persone.

E' un libro dei ricordi allegro, anche se con tratti nostalgici, in uno stile scanzonato che richiama la tradizione poetica di Carlo Porta e Delio Tessa. Ricco di storia è del resto il dialetto milanese, in cui troviamo parole di chiara origine gallica, gotica, longobarda, francese, spagnola, austriaca, oltre ad altre che sembrano nate spontaneamente a Milano non rivelando alcuna radice straniera. I vocaboli che sentirete, dalla stessa voce dell'Autore, che è anche un abile e spiritosissimo dicitore, sono del dialetto milanese che era una volta parlato proprio in Porta Cicca (Porta Ticinese), vicinissima al Vicolo Lavandai 2, sede dell'atelier della stilista Selene Giorgi, che per l'occasione ospiterà il mio Circolo Culturale Candide in un primo esperimento di esportazione dalla sua naturale sede braidense di via San Marco. Selene Giorgi (www.selenegiorgi.it), laureata  all'Accademia di Belle Arti di Brera,  è un'artista eclettica che confeziona abiti candidi ed evanescenti fatti di un tessuto unico, che fanno da controcanto alla moda solo commerciale. La sua capacità creativa è pari soltanto alla sua abilità nel rinnovarsi e reinventarsi. Introdurrà il libro l'editore del libro, Otmaro Maestrini, che con la sua OTMA Edizioni è uno degli editori più importanti nel campo della poesia. A lui va il merito, con la sua invenzione dell'Agenda dei Poeti (www.agendadeipoeti.com), di riuscire a diffondere questa parte nobile della letteratura italiana che è la poesia, la quale sconta da sempre un mercato editoriale minore rispetto alla narrativa. Seguirà un breve intervento di Andrea Di Gregorio, scrittore e traduttore, fondatore della "Scuola di Scrittura.com" (www.scuoladiscrittura.com), il quale coordina, con l'Accademia di Comunicazione di Milano, corsi e seminari dedicati alla scrittura creativa e professionale.

 Martedì 3 marzo 2009, ore 21:00
(Vicolo Lavandai 6, tel. 3333405516, lo spazio è limitato ma saranno accettate prenotazioni al limite della capienza del locale).

Saranno ovviamente disponibili per l'acquisto ad un prezzo agevolato gli esemplari del libro dell'Autore.

Giovanni Bonomo
Centro Culturale Candide