Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

IL SERVIZIO VETERINARIO DELL’ESERCITO COMPIE 148 ANNI

Il Servizio veterinario dell'Esercito festeggia oggi a Grosseto il 148° anniversario della costituzione. Durante la cerimonia sarà inaugurata la Compagnia Cinofila del Genio, tre plotoni cinofili specializzati nella ricerca di mine ed esplosivo.

(amnvioggi.it  26-06-2009)Questo pomeriggio, presso il Centro militare veterinario di Grosseto, si svolgera' la cerimonia nazionale per il 148° anniversario della costituzione del Servizio veterinario dell'Esercito. Alla presenza del comandante logistico dell'Esercito, generale Rocco Panunzi e delle autorita' civili, militari e religiose della citta' di Grosseto, informa una nota dell'Esercito, si schierera' un reggimento di formazione composto dalla banda della Brigata "Folgore", due compagnie del Gruppo cinofilo, il Reparto Comando e una rappresentanza a cavallo del Reparto Ippico del Centro militare veterinario.

Durante la cerimonia sarà sancita la costituzione della Compagnia Cinofila del Genio, tre plotoni cinofili provenienti dal 3°, 8° e 10° Reggimento Genio Guastatori, composti da binomi specializzati nella ricerca di mine ed esplosivo che muovono in aderenza agli assetti specialistici del genio al fine di incrementare la mobilità delle truppe. Con la costituzione di questa nuova unità, si compie il definitivo accentramento delle capacità cinofile dell' Esercito Italiano presso il Centro Militare Veterinario di Grosseto.

Saranno inoltre consegnati riconoscimenti a tre binomi cinofili, composti da un militare e da un cane specializzati nella ricerca di armi, mine ed esplosivi, che si sono particolarmente distinti nell'Operazione Isaf in Afghanistan. Il Centro militare veterinario, alle dipendenze del Dipartimento di Veterinaria del Comando logistico dell'Esercito, e' un ente in cui da oltre 130 anni convivono in armonia storia, tradizioni, scienza e realta' operative di primissimo piano basate su capacita' ad elevato livello di prontezza in grado di conferire ai contingenti militari un incisivo valore aggiunto in termini di sicurezza e protezione delle forze.

Il Centro, inoltre, rappresenta un punto di riferimento per quanto riguarda le attivita' relative all'aggiornamento e gli scambi con le facolta' di Medicina Veterinaria italiane. Si concludera', infatti, il 26 giugno la 27esima edizione del Campus Universitario, dove circa cinquanta studenti del 4° e 5° anno di Veterinaria sono stati ospitati per due settimane presso le strutture del Centro dove, seguiti da qualificati ufficiali veterinari, hanno partecipato a lezioni di clinica, etologia e mascalcia e hanno effettuato esercitazioni pratiche di clinica medica, chirurgica e ginecologica equina.