Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

La bronchite cronica non viene mai sola

I danni del fumo non si limitano all'albero respiratorio. Attraverso il sangue anche gli altri organi sono colpiti

(CORRIERE.IT) La bronchite cronica è una delle malattie che più colpisce nelle società industrializzate: In genere compare intorno ai 40-50 anni e non regredisce. Ma il problema non è solo questo, come spiega in un'intervista video il professor Leonardo Fabbri, direttore Clinica Malattie apparato respiratorio ospedale di Modena. Infatti le sostanze tossiche veicolate dal fumo di sigaretta (la causa principale della bronchite cronica), attraverso i polmoni entrano nella circolazione sanguigna, e attraverso di essa vanno a danneggiare tutti gli altri organi.

Nell'anziano, quindi, la bronchite cronica diventa una malattia cronica sistemica, che coinvolge cioè l'intero organismo. Una ragione in più per non fumare, o per smettere subito.

Malattie respiratorie: chiedi all'esperto

Smettere di fumare: l'esperto risponde

28 giugno 2009