Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Veterinaria - Il gesso per le ferite del piede equino

Prognosi buona in una cinquantina di casi

(evsrl.it/vet.journal) In uno studio, le ferite della regione del pastorale e del piede del cavallo venivano trattate mediante applicazione di un gesso falangeo. I risultati sono stati analizzati retrospettivamente in 49 cavalli trattati con gesso per un totale di 50 casi di ferite della regione del pastorale del piede nel corso di 11 anni.

Il trattamento consisteva nel curettage e lavaggio della ferita, nella sutura della stessa (28 casi), nell'applicazione del gesso e nella somministrazione di antibiotici (84%).

Al follow-up, la maggioranza dei cavalli stava bene (42 ferite su 47, 89,4%), 3 cavalli manifestavano ancora zoppia mentre un soggetto veniva soppresso per una zoppia persistente. Tre soggetti erano persi al follow-up.

Non si osservavano differenze significative di esito tra i cavalli trattati immediatamente (entro 24 ore) o con un ritardo superiore a 24 ore. Anche il coinvolgimento delle strutture sinoviali nella ferita non influenzava significativamente l'esito.

In questo studio, concludono gli autori, il trattamento delle ferite della regione del pastorale e del piede trattate con un gesso falangeo era seguito da una prognosi buona sia per la funzionalità (89,4%) sia per l'aspetto estetico (89,5%). Il gesso era generalmente ben tollerato ed efficace.

"Wounds of the pastern and foot region managed with phalangeal casts: 50 cases in 49 horses (1995-2006)" Ketzner KM, Stewart AA, Byron CR, Stewart M, Gaughan EM, Vanharreveld PD, Lillich JD. Aust Vet J. 2009 Sep; 87(9): 363-8.

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
mg.monzeglio@evsrl.it

Fonte : Pub Med

Settore: Cavallo

Discipline: Ortopedia

Ultima modifica: 09-09-2009

 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">