Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

CULTURA E INFORMAZIONE - "MINACCIA SALATA" INCHIESTA DI "PATTI CHIARI" LA TRASMISSIONE CHE MANCA IN ITALIA

Minaccia salata (Caso)

 



Giovanna Messi 

(Pattichiari.rsi.ch) 23 Ottobre, 2009 C'è chi lo chiama il "killer nascosto", perché si trova dove meno te lo aspetti. Si tratta del sale ed evitarlo pare impresa ardua. La colpa, denunciano medici e ricercatori, è dell'industria agro-alimentare, che utilizza eccessive quantità di sale nei prodotti trasformati.
E oggi c'è chi lancia l'allarme: "il sale uccide", lentamente nel corso degli anni. Basterebbe ridurre della metà il consumo giornaliero di sale e ogni anno in Svizzera si eviterebbero migliaia di infarti. Patti chiari ha voluto indagare: di quanto sale ha bisogno il nostro organismo? E quanto veramente ne consumiamo? Ma soprattutto: ne siamo coscienti? La risposta l'abbiamo affidata ad un test curioso: abbiamo seguito due volti noti radiotelevisivi durante una giornata, facendo analizzare tutto ciò che mangiavano. Avranno superato la soglia giornaliera a rischio fissata dall'organizzazione mondiale della salute? Le risposte durante la trasmissione nella quale uno chef svelerà consigli e trucchi per imparare a cucinare saporito, ma con poco sale.

Per qualche rapida informazione sul sale, vi rimandiamo alla pagina di Wikipedia dedicata al Cloruro di sodio.

Sul sito ufficiale dell'Organizzazione mondiale della sanità - l'OMS, abbreviata WHO in inglese - vi è (unicamente in inglese) un resoconto del forum, svoltosi a Parigi nell'ottobre del 2006, sulla opportunità di ridurre il consumo di sale da parte della popolazione.
In estrema sintesi, date le prove scientifiche che un eccessivo consumo di sale produce degli effetti negativi sulla salute (e in particolare sulla pressione sanguigna, risultanti in malattie cardiovascolari, tumori allo stomaco, osteoporosi, cataratta, calcoli renali e diabete), l'OMS raccomanda un consumo inferiore ai 5 g di sale per giorno (pari a 2 g di sodio al giorno), onde prevenire malattie croniche.

Anche l'Ufficio federale della sanità pubblica si è occupato del tema: l'UFSP ribadisce la raccomandazione dell'OMS (< 5g/di') e sottolinea che in Svizzera il consumo giornaliero di sale è stimato a 8-10 grammi.
Sulla strategia dell'UFSP per ridurre il tenore di sale negli alimenti, si veda la documentazione originata da un incontro con l'industria alimentare tenutosi il 12 marzo 2008.

Per quanto concerne l'etichettatura, l'Ordinanza sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari (OCDerr, RS 817.022.21) prescrive all'art. 5 che "Tutti gli ingredienti (derrate alimentari e additivi) devono essere dichiarati in ordine quantitativo decrescente".
In generale, non vi è invece un obbligo d'indicare la quantità di sale presente in un alimento.
Attenzione quando nell'etichetta compare la dicitura "sodio": infatti 1 grammo di sodio equivale a ben 2,5 g di sale.

Le analisi per i nostri test sono state effettuate dal Laboratorio cantonale di Ginevra.
Il dottor Pierre Meneton è autore del libro "Le sel. Un tueur caché" pubblicato dalle edizioni Favre.

La puntata di "À bon entendeur" del 26 maggio 2009 sulla Télévision suisse romande ha affrontato il tema della presenza di sale nel pane: "SVP salez moins notre pain quotidien!".
Infine due contributi della Radio suisse romande:
- "On en parle" del 21 maggio 2009;
- "Impatience" del 5 marzo 2009.

In allegato trovate la ricetta per le lasagne povere di sale, le prese di posizione dei differenti rivenditori e i risultati del test.

Dopo le nostre analisi, la panetteria Münger ha fatto eseguire un proprio test presso il laboratorio della scuola professionale Richemont. Alleghiamo i risultati.

Allegato Dimensione
Ricetta_lasagne_povere_di_sale.pdf 51.75 KB
Presa_di_posizione_Al_Porto.pdf 1.15 MB
Presa_di_posizione_Coop.pdf 31.53 KB
Presa_di_posizione_Denner.pdf 150.38 KB
Presa_di_posizione_Esso.pdf 133.92 KB
Presa_di_posizione_Ipppergros.pdf 353.43 KB
Presa_di_posizione_Manor.pdf 196.72 KB
Presa_di_posizione_Migros.pdf 695.21 KB
Presa_di_posizione_Munger.pdf 895.24 KB
Presa_di_posizione_Rapelli.pdf 653.07 KB
Presa-di_posizione_Aldi.pdf 70.66 KB
test_pane.pdf 66.87 KB
test_lasagne.pdf 59.4 KB
Risultati_analisi_Münger.pdf 132.47 KB

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">