Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

RUGGERO MAGGI: ALL’INSEGNA DEL CASO METAMORFOSI METROPOLITANE

Opera di Ruggero Maggi
Dal 15 al 18 gennaio 2010 nel salone centrale di BERGAMO ARTE FIERA 2010 (Quartiere Fieristico) verrà presentata l'installazione multimediale site specific di Ruggero Maggi composta da stampe su PVC-backlight retroilluminate da neon e video

ALL'INSEGNA DEL CASO
METAMORFOSI METROPOLITANE

Gesti che si impongono da monitors televisivi lasciando filtrare luce in movimento, mentre le danzanti ombre sfiorano ed accarezzano le morbide strutture plastiche. La casualità del gesto, uno strappo che scopre gli strati più profondi, corpi che, apparentemente distinti e distanti, si sovrappongono e si uniscono in un'unica unità.

Il caso precede la vita e si prende la rivincita.

Per capire la realtà che ci circonda è necessario cominciare a pensare ad essa come a qualcosa che non sia solo casuale. In un mio testo ("Fratello frattale" - 1998) scrivevo: "Il Caos va oltre la conformazione prettamente fisica della nostra vita e pervade la stessa coscienza umana, per regolare, in una successione di eventi in apparenza casuali, l'intera esistenza. La nostra stessa vita potrebbe quindi ritenersi uno schema frattale molto complesso in espansione sia a livello fisico che metafisico, sia temporale che spaziale ..." Da Troglodita Tribe S.p.A.f. (Società per Azioni felici) mi sono giunte, a questo proposito, delle eccentriche teorie che ho a mia volta rielaborato. Gli incontri d'amore, per esempio, avvengono casualmente ed ogni caso ha alle spalle un'intricata e caotica concatenazione d'eventi. L'eliminazione di uno solo di questi determinerebbe uno sfasamento, impedirebbe ai due amanti di incrociare i loro destini: ogni essere umano è un singolo frattale che va visto globalmente nella configurazione del tutto, come in una babilonica torre di destini incrociati. Se, partendo dall'incontro d'amore si volesse scavare, seguendo gli eventi a ritroso, si ripercorrerebbe l'intera propria esistenza: ogni fatto accadutoci, ogni errore commesso è indispensabile per raggiungere la meta, per raggiungersi in un incontro casuale. Quell'incontro è il frutto dell'intera nostra esistenza. Ti chiedono sempre cosa farai da grande, chi vorresti essere, dove vorresti arrivare ... e così procedi sempre più convinto di non poter fare a meno di progettare ogni singolo passo della tua vita. Se solo la lasciassimo fare, se solo accettassimo di essere un piccolo frammento che partecipa alla grande festa del caos, ecco allora impareremmo a danzare proprio come fanno le stelle ed i pianeti nel cielo.

"... la casualità, in base alle leggi della natura, non è l'unica da cui sia possibile far derivare tutti i fenomeni del mondo: per la loro spiegazione si rende necessaria l'ammissione di una casualità secondo libertà" (Emmanuel Kant)

La vita è difficilmente contenibile. Essa, infatti, prima o poi esplode o finisce per insinuarsi in ogni luogo rendendo inevitabile che la situazione torni in equilibrio. E' solo questione di tempo. Lo stesso procedere degli eventi per attuarsi ha bisogno dell'ossigeno della libertà che è il motore del caos, l'anima del caso.

Ruggero Maggi

Per i video si ringrazia:

Gioia Fruttini, Gianmarco Gaviani, Kappa, Marika Mazzetti, Sarah Pini, Cristina Vighi

Note biografiche

Ruggero Maggi si occupa dal 1973 di poesia visiva; dal 1975 di copy art, libri d'artista, arte postale; dal 1976 di laser art, dal 1979 di olografia, dal 1980 di X-ray art e dal 1985 di arte caotica sia come artista - con opere ed installazioni incentrate sullo studio del caos, dell'entropia e dei sistemi frattali - sia come curatore di eventi: "Caos italiano" 1998; "Caos - Caotica Arte Ordinata Scienza" 1999 - 2000; "Isole frattali" 2003, "CaoTiCa" 2004, "Attrazione frattale" 2006 (Premio Oscar Signorini - Fondazione d'Ars), "Caos e Complessità" 2009 (Università La Sapienza - Museo della Chimica - Roma).

Tra le installazioni olografiche: "Una foresta di pietre" (Media Art Festival - Osnabrück 1988) e "Un semplice punto esclamativo" (Mostra internazionale d'Arte Olografica alla Rocca Paolina di Perugia - 1992); tra le installazioni di laser art: "Morte caotica" e "Una lunga linea silenziosa" (1993), "Il grande libro della vita" e "Il peccatore casuale" (1994), "La nascita delle idee" al Museo d'Arte di San Paolo (BR). Suoi lavori sono esposti al Museo di Storia Cinese di Pechino ed alla GAM di Gallarate. Ha inoltre partecipato alla 49. Biennale di Venezia ed alla 16. Biennale d'arte contemporanea di San Paolo nel 1980 e, dal 1973, a numerosi eventi artistici in tutto il mondo.

 

Nel 2006 realizza "Underwood" installazione site-specific per la Galleria d'Arte Moderna di Gallarate. Nel 2007 presenta come curatore il progetto dedicato a Pierre Restany "Camera 312 - promemoria per Pierre" alla 52. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia.

Nel 2008 presenta come curatore il progetto "Profondità 45 - Michelangelo al lavoro" sul rapporto Arte -Tecnologia.

Nel 2008 a Villa Glisenti (BS) ed all'Art Centre della Silpakorn University di Bangkok, per un simposio artistico italo-thailandese dedicato alle problematiche del riscaldamento globale, realizza l'installazione "Ecce ovo".

Nel 2009 cura l'installazione site-specific collettiva "Prima o poi ogni muro cade" all'interno di PLAZA: OLTRE IL LIMITE 1989-2009 XX Anniversario della caduta del Muro di Berlino in Galleria del Corso a Milano; evento successivamente presentato a Villa Pomini a Castellanza (VA) e Spazio Luparia a Stresa.

BAF 2010

Quartiere Fieristico di Bergamo

Orario d'apertura
inaugurazione venerdì 15 gennaio 2010 ore 18.00
sabato 16 e domenica 17 ore 10.00/20.00
Lunedì 18 ore 10.00/13.00

Organizzazione:

Media Consulter di Sergio Radici
Via F. Nullo, 15 - 24128 Bergamo Italia
Tel. +39 035 4592597
Fax +39 035 336443
Cell. +39 347 2556084

e-mail: info@bergamoartefiera.com

Ruggero Maggi

Cell. +39 320 9621497
e-mail: camera312@fastwebnet.it

www.ruggeromaggi.it

www.camera312.it

 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">