Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Veterinaria - Espressione di Cox-2 e sopravvivenza nel carcinoma mammario della cagna

Maggiore positività alla ciclossigenasi nei soggetti con prognosi peggiore, in uno studio

(evsrl.it/vet.journal) I tumori mammari sono tra le neoplasie più frequenti nella cagna. La prostaglandina E2, prodotto del catabolismo di Cox-2, può promuovere lo sviluppo tumorale e l'angiogenesi; è stata studiata in molti tumori maligni umani, dove è correlata all'evoluzione della malattia. Le sue implicazioni cliniche nella patologia neoplastica in medicina veterinaria richiedono invece ulteriori studi.

L'angiogenesi è essenziale per la crescita e la metastatizzazione dei principali tumori solidi ed è stata correlata alla prognosi nei tumori mammari umani e canini. Uno studio ha valutato l'espressione Cox-2 e la densità microvascolare dei carcinomi mammari canini correlandole alla sopravvivenza complessiva del paziente.

Cox-2 e angiogenesi venivano valutati mediante immunoistochimica in 46 carcinomi mammari (19 duttali e 27 metaplastici) e in ghiandole mammarie sane. Per valutare l'angiogenesi tumorale, si determinava la densità microvascolare (MVD) mediante colorazione di CD31.

L'immunocolorazione rivelava che 46/46 (100 %) tumori erano positivi per Cox-2 e CD31 e non vi erano differenze statisticamente significative tra i tipi neoplastici. L'espressione di proteine Cox-2 era positivamente correlata alla colorazione di CD31 (r = 0,3742, P = ,0104), ma non si correlava significativamente con il tipo neoplastico. I tempi maggiori di sopravvivenza complessivi si osservavano nei carcinomi metaplastici (P = ,028), nei tumori con bassa densità microvascolare (P = .0002) e in quelli con basso punteggio Cox-2 (P = .01).

I risultati dimostrano, concludono gli autori, la presenza di una correlazione lineare tra una maggiore densità microvascolare e una maggiore espressione Cox-2 nei tumori mammari canini studiati; esse erano inoltre correlate a un peggioramento della prognosi e a un minor tempo di sopravvivenza complessivo. Ciò suggerisce che gli inibitori Cox-2 potrebbero costituire un'alternativa per il trattamento e il controllo dei tumori mammari avanzati della cagna.

"Cox-2 expression in canine mammary carcinomas: correlation with angiogenesis and overall survival" G E Lavalle, A C Bertagnolli, W L F Tavares, G D Cassali. Vet Pathol. November 2009; 46(6): 1275-80.

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
mg.monzeglio@evsrl.it

Fonte : Veterinary Pathology

Settore: Cane

Discipline: Anatomia patologica-Istopatologia

Ultima modifica: 27-01-2010

 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">