Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Abbandonata, gattina muore di crepacuore

Cristina Salvato

(mattinodipadova 16 maggio 2010) ABANO (PD). Una povera micetta è morta d'infarto dopo essere stata abbandonata in uno scatolone. Un'azione crudele da parte dei proprietari, che l'ha fatta morire di crepacuore, lasciando soli e affamati quattro micetti nati da poche ore. Adesso la Lac cerca i proprietari, che rischiano una denuncia per abbandono e maltrattamento d'animali. La gattina nera, con il collarino al collo, era stata abbandonata nei pressi del parcheggio di via Calle Pace, dove vive da tempo una colonia di gatti randagi. Abbandonata perché i proprietari si sono accorti che stava partorendo. Certo hanno scelto di lasciarla in un luogo dove qualcuno di buon cuore potesse raccoglierla. Solo che l'abbandono e il parto le hanno causato un fortissimo stato di stress, che le è risultato fatale. «La volontaria che si occupa della colonia l'ha trovata verso le 9 di sera quando aveva avuto i piccoli da poco e se n'è presa cura - racconta Davide Garardo, presidente Lac - Purtroppo ha avuto un attacco epilettico ed è stato necessario correre dal veterinario». Qui la gatta poco dopo è morta per un attacco cardiaco. «Secondo il veterinario, il forte stato di stress dovuto al parto, all'abbandono e al ritrovarsi in un luogo sconosciuto le sono stati fatali - continua Garardo - Una vera crudeltà da parte dei proprietari».