Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Student work service, il presidente: "Per Stt e Alfa servizi per 15mila euro"

Il responsabile legale della cooperativa di via Reggio non ha ancora ricevuto l'avviso di garanzia, ma sarebbe indagato nell'inchiesta sulle consulenze della maxiholding comunale.  Ribadisce la regolarità dei rapporti di lavoro: "Abbiamo fornito servizi di organizzazione eventi per il Comune e ricerche di mercato". Lunedì scorso le Fiamme gialle hanno perquisito la sede

MARIA CHIARA PERRI

(parma.repubblica.it) "Siamo sorpresissimi di essere stati coinvolti in quest'indagine. Questa è una faccenda spiacevole e certamente tutta da chiarire. Sono certo che le nostre attività sono state regolari, è strano questo accanimento su una piccola cooperativa di servizi". Il presidente e responsabile amministrativo e legale della Student work service lunedì scorso ha visto gli uomini della Guardia di finanza entrare negli uffici della cooperativa in via Reggio per vagliare e sequestrare la documentazione relativa ai rapporti di lavoro con Stt e Alfa. LA VICENDA Indagati alla Gmd e Student Work Service

LEGGI La vicenda / L'indagine / Le reazioni / La dichiarazione di Costa
EFSA
Super incarico / La replica del sindaco COMMENTA RUVIDAMENTE

G.V.A., queste le iniziali dell'amministratore, non ha ancora ricevuto l'avviso di garanzia, ma ha saputo di essere uno degli indagati nell'inchiesta sulle consulenze illecite della maxiholding comunale. Non si sottrae alle domande della stampa. Chiarisce subito quali siano stati i rapporti della cooperativa, che impiega studenti universitari per servizi temporanei, con Stt e con Alfa, l'Agenzia logistica filiere agroalimentari interamente pubblica di cui Andrea Costa è stato amministratore unico fino alle dimissioni di lunedì scorso.

"In due anni, 2009 e 2010, abbiamo emesso 7 fatture per complessivi 15 mila euro - spiega il dirigente - abbiamo fornito piccoli lavori di servizio. Per Stt ci siamo occupati di organizzazione di eventi, in particolare reperimento di hostess per stand per la presentazione di progetti del Comune. Abbiamo organizzato qualcosa anche presso le Fiere di Parma. Per Alfa, invece, abbiamo svolto ricerche di mercato. Non si parla di centinaia di migliaia di euro, noi siamo una piccola cooperativa di lavoro studentesco. Non mi spiego questo coinvolgimento in un'indagine che certamente è al di fuori della nostra attività".

Tutta la documentazione della Student work service è stato fornita alle Fiamme gialle lunedì scorso, "Io ho già avuto colloqui con i miei legali per definire una strategia difensiva - conclude l'amministratore - Questa vicenda per me è inspiegabile, vorrei che veniste a vedere che piccola realtà siamo. Mi sento infastidito e danneggiato anche sul piano personale.  Spero che gli accertamenti chiariranno la nostra estraneità".

(25 novembre 2010)

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">