Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

BARILLA CFN: ACCESSO AL CIBO, LE NUOVE SFIDE GEOPOLITICHE E ECONOMICHE

Martedì 24 maggio ore 17

Gli speaker: Bruce Weber » | David Dawe »
La voce del BCFN: Andrea Boltho »
Il moderatore: Alex Thomson »

Secondo la FAO, nel 2010 il numero di persone che nel mondo soffrono la fame è arrivato a  925 milioni, il 13,4% della popolazione mondiale. E il 98% di chi è denutrito vive nei Paesi in via di sviluppo, mentre il mondo occidentale soffre del problema opposto - le cifre parlano di almeno 1 miliardo di persone in sovrappeso nel mondo.

L'aumento della popolazione mondiale - che secondo le stime recenti, nel 2030 raggiungerà gli 8 miliardi di persone, e i 9 miliardi nel 2050 -, oltre all'affacciarsi sul mercato dei consumi di popolazioni prima escluse e a gap strutturali nella distribuzione dei redditi, rendono l'accesso al cibo una delle sfide più urgenti che il mondo si troverà ad affrontare nei prossimi anni.

E il problema deve essere affrontato da due differenti punti di vista: da un lato, la sicurezza alimentare si traduce nell'esigenza di garantire disponibilità di cibo per una popolazione in continua crescita, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. Dall'altro, vanno garantite anche la qualità e la sicurezza del cibo prodotto e distribuito.

E' per questo che la Food Security deve essere affrontata contemporaneamente su diversi fronti: quello economico, quello ambientale e quello geopolitico.

Per favorire il dibattito e garantire la massima interazione possibile con il pubblico, il webinar ruota intorno a tre domande pone 3 domande sugli aspetti più importanti del tema. di volta in volta trattato. I relatori si confronteranno su ognuna di esse secondo il modello della tavola rotonda, e al termine del dibattito risponderanno alle domande poste dal pubblico collegato che segue la diretta.

QUAL E' IL VALORE FUTURO DEL CIBO? 

Questo ha portato alla ribalta il tema dell'accesso al cibo, mostrandone la centralità tra le sfide del futuro - e del presente.
Quali gli aspetti da tenere in considerazione?

Dopo decenni di costante diminuzione dei prezzi delle materie prime alimentari, il 2008 ha segnato una brusca invasione di tendenza, con prezzi in forte crescita e fortemente volatili.
Questo ha portato alla ribalta il tema dell'accesso al cibo, mostrandone la centralità tra le sfide del futuro - e del presente.
Quali gli aspetti da tenere in considerazione?
In primo luogo, la povertà, alla quale bisogna rispondere con uno sviluppo economico equo e sostenibile, soprattutto in ambito agricolo.
L'agricoltura è il settore chiave in questo processo: degrado e conversione d'uso dei territori potrebbero causare una riduzione delle superfici coltivate dell'8-20% entro il 2050. E scarsità di acqua, cambiamento climatico e agenti patogeni potrebbero ridurre l'attuale produzione di un ulteriore 5-25%.
Inoltre, la produzione mondiale dovrà competere anche con il mercato dei biocombustibili, che tolgono terra alle coltivazioni alimentari e la cui domanda è in costante crescita. Nel 2005 i biocombustibili rappresentavano l'1% dei combustibili utilizzati nel trasporto, ma le stime evidenziamo che nel 2050 rappresenteranno il 25% del mercato globale dei combustibili.
La complessità di questo scenario mostra come sia necessaria una gestione, anche politica, unitaria negli obiettivi e nelle azioni.

CIBO E MATERIE PRIME SONO OGGETTO DI SPECULAZIONE FINANZIARIA?

Quali sono i fattori che determinano il prezzo dei prodotti alimentari?
In primo luogo, il livello di produzione, che dipende a sua volta da vari fattori, tra cui le condizioni climatiche...

Quali sono i fattori che determinano il prezzo dei prodotti alimentari?
In primo luogo, il livello di produzione, che dipende a sua volta da vari fattori, tra cui le condizioni climatiche, le tecnologie produttive e il livello degli investimenti, calato pesantemente negli anni della crisi economica.
In secondo luogo, il livello delle scorte, di cui a partire dal 2000 si è assistito a un vero e proprio crollo (dal 2000 al 2008 le scorte di grano si sono ridotte del 46%, mentre quelle di riso del 49%).
Inoltre, determinante nell'influenzare la produzione, ma anche la distribuzione e l'intera catena, è il prezzo del petrolio.
A questi fattori bisogna aggiungerne altri quali l'incremento demografico, la crescita di nuove potenze economiche - Cina e India - e la speculazione finanziaria.

QUAL E' IL RUOLO DEL CIBO NEGLI SCENARI GEOPOLITICI DEL FUTURO?

L'agricoltura sta tornando al centro dell'agenda politica; il suo ruolo nell'emergenza alimentare che il mondo sta vivendo è centrale.
Gli investimenti e le politiche rivolti al settore primario devono però essere complementari a politiche commerciali e di sviluppo unitarie.
L'accesso al cibo è infatti strategico per garantire l'equilibrio a livello mondiale, ed evitare conflitti tra le popolazioni.