Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Acqua avvelenata nei rubinetti di casa

Zanoni (Paeseambiente): "Ci sono troppe discariche con rifiuti illegali e cave a falda acquifera affiorante."

In merito all'allarme lanciato in queste ore dall'USL n.9 relativo al mercurio contenuto nell'acqua dei rubinetti di Treviso, Casier e Preganziol interviene Andrea Zanoni, presidente di Paeseambiente e candidato a consigliere provinciale con Italia dei Valori per Floriana Casellato Presidente.

"Questo avvelenamento - ha dichiarato Zanoni - è la conseguenza dello sfruttamento del territorio da parte di un manipolo di loschi figuri che hanno smaltito illegalmente rifiuti di tutti i tipi guadagnando montagne di danaro e lasciando danni irreparabili all'ambiente con effetti nocivi sulla salute di adulti e soprattutto bambini.

Mancano leggi che tutelino severamente ambiente e salute e ciò è dimostrato dai troppi casi di inquinamento registrati intorno al Comune di  Treviso ormai circondato.

A monte di Treviso troviamo la discarica Tiretta di Padernello che ha contaminato i pozzi di Quinto con il cancerogeno bromacile, poi c'è il percloroetilene, un pericoloso solvente organo clorurato, che ha contaminato le falde tra Paese e Treviso con epicentro la discarica di via Orsenigo, va poi  ricordato il materiale non ancora identificato depositato nel fondo della cava Morganella tra Paese e Ponzano, poi ci sono i rifiuti pericolosi ritrovati dall'ARPAV nella discarica di Istrana a fine 2010,  infine i 700 carichi di rifiuti illegali (ben 30.000 tonnellate) arrivati alla discarica SEV di Padernello.

Bisogna assolutamente prevenire questi inquinamenti, ciò è possibile tramite seri controlli; mi chiedo come sia possibile che a Padernello siano arrivati 700 camion senza che l'assessorato provinciale all'ambiente di quegli anni, retto da Muraro, non si accorgesse di nulla.

Bisogna poi porre fine alle autorizzazioni facili da parte della Provincia di Treviso di nuove discariche e nuovi rifiuti provenienti da ogni dove.

L'altro grosso problema di contaminazione delle falde riguarda le cave sottofalda, ad esempio in merito alla Morganella, cava ubicata tra Ponzano e Paese, ritengo che invece di scavare ancora più sotto come vogliono i titolari si vada a vedere cosa c'è sotto, dato che risulta esserci depositato del materiale non ancora ben identificato.

L'acqua oggi è minacciata da più pericoli, da una parte i gravi inquinamenti, dall'altra la privatizzazione, invito pertanto i cittadini a votare per chi si batte per la sua difesa da ogni inquinamento e a votare i referendum contro la sua privatizzazione".

Paeseambiente - email: paeseambiuente@ecorete.it cell. 347/9385856

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">