Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Fermiamo Green Hill!

Venerdì 14 ottobre, alle 6.45 di mattina, un gruppo di attivisti è salito sul tetto dell'allevamento "Green Hill" di Montichiari (BS), specializzato nell'allevamento di cani beagle. In questa fabbrica degli orrori, i cuccioli vengono cresciuti in gabbie strettissime e privati fin dalla nascita della luce del sole, dell'aria fresca e di qualsivoglia forma di affetto. Vengono quindi rivenduti ai laboratori di vivisezione e alle aziende farmaceutiche, che compieranno su queste creature i più atroci esperimenti.

La protesta di venerdì 14 e sabato 15 ottobre 2011, messa in atto da un gruppo di animalisti, è FONDAMENTALE per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento e portare finalmente alla chiusura di questo lager - come già accaduto con l'allevamento Morini.
Purtroppo, è in atto una manovra per mettere a tacere tutto e far sì che la notizia dell’azione contro Green Hill non si diffonda: il sito “Fermare Green Hill” sembra che sia stato oscurato (in ogni caso da ormai molte ore non è accessibile) e la Digos ha impedito ai giornalisti di avvicinarsi ai manifestanti.
Per questo è importante che TUTTI si diano da fare la presente notizia tra i propri contatti e-mail, sui blog e attraverso i principali social network.

Qui di seguito, un paio di link informativi:

http://natividad-blog.blogspot.com/2011/10/greenhill-questo-lager-deve-chiudere.html

http://www.greenme.it/informarsi/animali/5978-green-hill-blitz-vivisezione

Per i cani di “Green Hill” anche un semplice copia e incolla può essere importante!
Grazie a tutti coloro che vorranno collaborare.

PS: ritengo che sia urgente e importante diffondere quanto più possibile questa notizia perchési sta cercando di evitare in tutti i modi che si sappia quanto sta accadendo a Montichiari!

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">