Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Teatro Regio di Parma, nuovo spedizioniere di allestimenti

Allo "stravagante" comunicato stampa del Teatro Regio di Parma:Il Teatro Regio porta Verdi nel mondo, rispondo che non sapevo che il Regio avesse cambiato mission, ora fa lo spedizioniere (e non più il Teatro) di allestimenti prima di tutto non generati dalla capacità organizzativa ed ideativa dell'attuale dirigenza, ma che ha radici in un tempo assai lontano per arrivare anche a Meli, e questi se ne fanno belli e si mettono anche le piume del pavone!!!!!
Inoltre le trasferte che avrebbero senso e che porterebbero il nome e soprattutto il "marchio del Teatro" nel Mondo sarebbero quelle composte da orchestra, coro, cantanti scelti secondo la volontà di Parma, Direttore e ovviamente Tecnici del Teatro.
Se invece noleggi solo l'allestimento quello che in buona sostanza pubblicizzi è solo ed esclusivamente l'idea che il regista di turno ha del titolo singolo verdiano di cui stiamo parlando.
Mi sembrano due mondi alquanto lontani e poi alla fine il nome dell'artista (ed il guadagno in tutti i sensi) risulterà preponderante rispetto a quello del Teatro che risulterà essere poco diverso da quello di un qualsiasi magazzeno di deposito scene e costumi (Rancati, Fiore, etc.).
Vedrrete, credetemi,  si dirà che è andato in scena lo spettacolo di Pizzi (ad esempio) e non certo del Regio di Parma.

Angela Spocci

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">