Papa Francesco

Santo Padre grazie! Ma vorrei che Lei denunciasse le vere cause dei grandi mali del mondo con i loro padroni, hanno nome e cognome. Sono  i grandi finanzieri a capo di banche e Banche centrali (una vera piramide di soggetti privati) che con il loro potere sovrano monetario, il signoraggio bancario, con la moneta a debito,  impoveriscono, immiseriscono e indebitano i popoli con una regressione sociale e civile distruttiva. Intere nazioni soccombenti ridotte a orde di poveri senza speranza a cui rubano quotidianamente la vita. E questo silenzio non è più tollerabile! Il "detestabile e odioso debito pubblico mondiale" deve essere annullato perché inestinguibile e frutto di crimine. Una rivoluzione umanitaria non è più procrastinabile. Le sue parole, Santo Padre, avrebbero un potere dirompente per ripristinare il mondo dei Giusti e cacciare dall'occupazione del tempio dell'umanità i mercanti del denaro. Questa dittatura della finanza mondiale non è più tollerabile. E' solo distruttiva. Un neoliberismo e una globalizzazione selvaggia voluta e governata dalla finanza senza pietà e speranza per l'umanità intera. LB