Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Pilotta

Pilotta: informazioni della città di Parma

Alessandro Guardamagna sul sequestro del mega Mall di Baganzola a Parma

Cercasi sindaco disperatamente

L'inchiesta della magistratura di Parma sul super Mall di Baganzola ha posto sotto sequestro il cantiere dei lavori il 20 Ottobre scorso, e indagato l’assessore Alinovi e due dirigenti del comune: Dante Bertolini e Tiziano Di Bernardo. A Maggio qualcuno scrisse che il comune avrebbe dovuto prendere esempio da Legoland per gestire l’ampliamento della pista dell’aeroporto come cargo e la costruzione del mall. Se davvero l’amministrazione Pizzarotti voleva mettere la firma su un progetto di potenziamento dell’aeroporto ad impatto zero e a tutela ambientale garantita, visti i grattacapi che il piano di lavoro presentava a chiunque fosse dotato di un minimo senso logico, c’era sempre Legoland come modello a cui rifarsi. Allungare 1 km di pista che da un lato va a sbattere contro l'autostrada e dall'altro contro la tangenziale, a ridosso di un centro abitato, non sembra una gran trovata, diciamolo. L’invito era da intendersi in senso benevolo, perché l'aeroporto di mattoncini colorati, oltre ad avere un traffico visitatori superiore a quello dei passeggeri che transitano dal Verdi (1 milione e mezzo in Danimarca contro i 70.000 in loco nell'anno in corso), non pone problemi di sicurezza – a differenza del caso di Parma – anche se vicino gli costruisci un mall o il nuovo World Trade Center in Lego. Costruire in Lego notoriamente non richiede neppure permessi particolari, ma solo voglia di fare. L’amministrazione Pizzarotti ha forse preso l’invito troppo alla lettera, perché dalle indagini sembra emergere che il progetto mall non avesse neppure le autorizzazioni necessarie. E per questo il cantiere è sotto sequestro. Ma l'amministrazione prima del 20 Ottobre non aveva sempre detto che era tutto regolare?

OMAGGIO AD ARRIGO BOITO

OMAGGIO AD ARRIGO BOITO

Una giornata nell’ambito delle celebrazioni promosse dal Comitato Nazionale per il centenario della morte di Arrigo Boito (1918-2018), organizzata dal Conservatorio di Parma con il Comune di Parma - Casa della Musica e l’Istituto Nazionale di Studi Verdiani. Giovedì 6 dicembre 2018, Auditorium e Sala dei Concerti della Casa della Musica. 

Ingresso libero 

Una conferenza sul carteggio tra Giuseppe Verdi e Arrigo Boito e un concerto che si propone di far conoscere la produzione di Boito come compositore e autore di testi poetici. Giovedì 6 dicembre 2018, nell’Auditorium e nella Sala dei Concerti della Casa della Musica, si terranno due nuovi appuntamenti delle celebrazioni promosse dal Comitato Nazionale per il centenario della morte di Arrigo Boito (1918-2018). La giornata, organizzata dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma in collaborazione con Comune di Parma - Casa della Musica e con l’Istituto Nazionale di Studi Verdiani, propone alle 17.00 “Ripigli la penna e mi scriva presto. Verdi e Boito nei carteggi”, conferenza dedicata ai 90 anni di Marcello Conati (curatore dell’edizione del carteggio Verdi-Boito). Prenderanno la parola Alessandra Carlotta Pellegrini ed Edoardo Buroni.

Lavagetto (PD) e Pezzuto (PUC) sulla commissione consiliare dedicata all'aeroporto Verdi di Parma

“Sulla vicenda dell’aeroporto l’amministrazione Pizzarotti esce cornuta e mazziata”

Nella commissione consiliare di martedi sull'aeroporto di Parma, la società di gestione (Sogeap) ha confermato le proprie difficoltà economiche accusando, per la prima volta e nemmeno troppo velatamente, il Comune di non avere fatto la sua parte per la salvezza dello scalo, prefigurando così responsabilità del Comune nel caso di chiusura.

Una critica nuova e pesante.

Alla fine della sessione, il direttore della società, Dott. Wendler, ha letto pubblicamente un brano di un provvedimento della Corte dei Conti, un passaggio dal quale si è capito perfettamente che secondo Sogeap il Comune non ha investito nello sviluppo dell’aeroporto per sua volontà, smentendo così la tesi comunale, ripetuta varie volte dall’assessore Ferretti, secondo cui l’investimento sarebbe stato bloccato proprio dalla Corte. Chi ha ragione?

L’amministrazione ha sempre detto che l’aeroporto è strategico e ritenendo di non poter investire direttamente nel capitale della società, ha comunque destinato milioni per opere infrastrutturali, anche se non è chiaro esattamente quanti; secondo il Comune 2,5, secondo Sogeap 5 (o 6) come del resto dichiarato dal Sindaco in sede di assemblea della società. Ma ieri Sogeap ha offerto una ricostruzione delle cose ben diversa e tutto ciò mentre i siti online pubblicavano le motivazioni del mancato dissequestro del Mall, vicenda che anche essa certamente pesa sullo scalo.

Sia chiaro: noi restiamo contrari rispetto all’impegno di fondi pubblici nella società ma è altrettanto chiaro che è stata l’amministrazione a promettere quegli impegni e che oggi è l’amministrazione a trovarsi accusata di aver fatto lo sgambetto allo scalo. Una sorta di contrappasso infernale.

Povertà a Parma, Caritas: "Assistite nel 2017 più di 3.000 persone"

Fila di poveri alla mensa della Caritas di Parma

Il rapporto dell'associazione di assistenza

In provincia di Parma le famiglie in condizioni di povertà sono circa 9.400 con 29 mila persone. Il dato è emerso nel corso della presentazione del rapporto 2017 della Caritas sulla povertà. 

Barilla: conferma interesse per Pasta Zara

Barilla: conferma interesse Pasta Zara
Per pastificio Muggia. Obiettivo espandere capacità produttiva


(ANSA) - ROMA, 14 NOV - Il Gruppo Barilla conferma di aver manifestato interesse, in forma di proposta, per l'acquisto di un ramo d'azienda di Pasta Zara che risulta ammessa a concordato preventivo. Lo si legge in una nota del Gruppo alimentare, in cui si precisa che questa manifestazione d'interesse sarà valutata nell'ambito e dagli organi della procedura in corso, che si svolgerà secondo legge.

    L'offerta - precisa Barilla - si riferisce esclusivamente al ramo d'azienda relativo al pastificio di Muggia (Trieste), non riguarda né il marchio Zara né altri marchi o stabilimenti di proprietà del Gruppo Zara, e prevede altresì un accordo di produzione, per un periodo transitorio, a beneficio di Pasta Zara. La scelta di Barilla di investire nella categoria pasta con l'acquisto di un nuovo pastificio - sottolinea l'azienda - risponde all'esigenza di investimento nell'espansione della capacità produttiva del Gruppo.

Fonte Link: http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2018/11/14/barilla-conferma-interesse-pasta-zara_4838a4fd-1c75-434d-9905-a166d55d259a.html

Bruno Mambriani rieletto presidente di Acer Parma

La decisione è stata presa all'unanimità nel corso della conferenza degli enti

Bruno Mambriani, informa una nota, è stato rieletto all'unanimità presidente di Acer Parma - Azienda Casa Emilia Romagna – nel corso della conferenza degli enti tenutasi giovedì pomeriggio nella sede dalla Provincia di viale Martiri della Libertà.

Alla seduta della conferenza, presieduta dal presidente della Provincia Diego Rossi, hanno partecipato, oltre al sindaco del Comune di Parma i sindaci e i loro delegati dei Comuni del Parmense.

“Devo fare un sentito ringraziamento per la fiducia che viene riconfermata, è un forte stimolo a proseguire con ancora maggiore attenzione il lavoro impostato in questi cinque anni di mandato. Questa conferma dipende dal buon lavoro svolto dal cda uscente, che ha saputo instaurare un clima di fiducia e di collaborazione con tutti i Comuni del territorio, nessuno escluso; i primi ringraziamenti vanno quindi a tutti i sindaci e agli assessori. Devo però ringraziare in modo speciale il personale di Acer Parma: i buoni risultati si ottengono solo se c'è una struttura aziendale in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Interrogazione di Fabrizio Pezzuto (Parma Unita Centristi) in merito alla misura del Reddito Comunale di Solidarietà

Al Sindaco del Comune di Parma

E p.c.

All’Ufficio di Segreteria Generale del Comune di Parma

21/11/2018 

Oggetto: interrogazione a risposta orale in merito alla misura del Reddito Comunale di Solidarietà 

Premesso che 

-        Il Consiglio Comunale di Parma il 9 Aprile 2018 ha votato il Regolamento sul sostegno ai nuclei familiari e che tale regolamento contenesse la misura denominata ”Reddito Comunale di Solidarietà”

-        Tale misura consiste in un’integrazione al reddito continuativa volta ad affiancare ed integrare le misure regionali e nazionali di Res e Rei a sostegno delle famiglie e delle persone in situazione di bisogno.

-        L'assessora al Welfare Laura Rossi ha dichiarato alla stampa che “Destinatari del Rcs sono persone con Isee inferiore ai 6mila euro, patrimonio immobiliare inferiore a 20mila euro e patrimonio mobiliare sotto i 6mila-10mila euro; anziani (dai 65 anni) soli, in coppia o con figli disagiati o seguiti dai servizi; adulti disagiati con patologie sanitarie soli o in nucleo economicamente disagiato, oppure nuclei o persone escluse dal Res o dal Rei per le quali il servizio sociale ritiene opportuno l'attivazione dell’intervento comunale”.

-        Le misure in oggetto sono state definite “sperimentali” all'atto dell'approvazione poiché si attendeva la stabilizzazione delle misure regionali e nazionali;

-        Erano stati sollevati dubbi, da parte di alcuni gruppi di minoranza sulla capacità di risposta della struttura comunale, anche in base alla condizione di sotto organico del settore più volte lamentata dall’Assessora;

-        La stessa Assessora aveva rimandato ad Ottobre per una panoramica sull’applicazione dello strumento; 

IMPARIAMO IL CONCERTO: MERCOLEDI’ LA CONFERENZA DI CRISTIAN CARRARA SU MENDELSSOHN E SAINT-SAËNS

Carrara Cristian

PROSEGUE IMPARIAMO IL CONCERTO: MERCOLEDI’ LA CONFERENZA DI CRISTIAN CARRARA SU MENDELSSOHN E SAINT-SAËNS
La conferenza si terrà alla Sala Päer del CPM Toscanini

Impariamo il Concerto, la nota serie di conferenze e prove aperte al pubblico attraverso le quali la Fondazione Toscanini presenta al suo pubblico e agli appassionati i brani che costituiscono la programmazione di Nuove Atmosfere, prosegue mercoledì 21 novembre alle ore 18 nella sua nuova sede della Sala Conferenze Päer del CPM Toscanini.L’ingresso avverrà attraverso la reception e biglietteria della Fondazione Toscanini di Viale Barilla 27/A, sempre all’interno del Parco Eridania e a pochi metri dall’Auditorium.
L’appuntamento inaugurale è affidato al compositore Cristian Carrara che racconterà al pubblico genesi, articolazione, aneddoti dei tre brani che saranno eseguiti, come debutto della serie Tutti per Uno 2018/19, venerdì 23 novembre (ore 20.30) dalla Filarmonica Arturo Toscanini guidata dal suo direttore principale Alpesh Chauhan e con la partecipazione del violoncellista Pietro Nappi. Come sempre, la conferenza sarà preceduta dalla possibilità di poter assistere all’anteprima del concerto (a partire dalle 15 all’Auditorium Paganini, ingresso dall’entrata principale). L’ingresso al doppio appuntamento (anteprima e conferenza) è come sempre fissato ad 1 euro.

BLACK FRIDAY PER LA FONDAZIONE TOSCANINI Solo venerdì 23 novembre forti sconti su tutti i biglietti

CPM (Centro di Produzione Musicale) Toscanini a Parma

BLACK FRIDAY PER LA FONDAZIONE TOSCANINI 
Solo venerdì 23 novembre forti sconti su tutti i biglietti

La consuetudine del Black Friday, la giornata dell’anno nella quale si è ormai diffusa la consuetudine di vendere a prezzi fortemente scontati ogni genere di prodotti, sia attraverso i giganti dell’e-commerce sia nei più tradizionali negozi, arriva anche alla Fondazione Arturo Toscanini. 

Solo nella giornata di venerdì 23 novembre infatti, i biglietti per ogni concerto disponibile alla vendita potranno essere acquistati da chiunque alla tariffa Giovani Under30, con uno sconto che va in genere dal 25-30 al 40% a seconda del settore e del prezzo prescelti. E’ possibile acquistare un massimo di quattro biglietti per ogni singolo concerto. Le medesime condizioni sono offerte sulla piattaforma Internet della Fondazione www.biglietteriatoscanini.it, a condizione che l’operazione avvenga tra le 00.00 e le 23.59 dello stesso giorno.

Per gli studenti universitari e chi ha meno di 30 anni, ovvero chi gode già di una tariffa agevolata, il prezzo del singolo biglietto scende a 10 euro, a condizione che venga mostrata la carta d’identità o il tesserino universitario. 

CULTURA AL BANDO 27 novembre 2018, WOPA di Parma

Roberta Roberti

CULTURA AL BANDO

Il sistema di gare, concorsi e appalti e la ricaduta sulle professioni della cultura

MARTEDI 27 NOVEMBRE alle ore 17.30 si terrà presso il WORKOUT PASUBIO di via Catania una tavola rotonda dedicata alle professioni della cultura.

Bibliotecari, guide turistiche, addetti ai musei, agli archivi o ai servizi culturali in genere si ritrovano in una difficile situazione professionale su tutto il territorio nazionale.

Che cosa rende la loro situazione particolarmente precaria e disagiata?

Come sono costruiti i bandi, le gare, i concorsi e gli appalti nei settori della cultura?

Ci sono soluzioni praticabili per migliorare queste condizioni lavorative e assicurare servizi di qualità?

Programma incontri del Movimento Oltretutto Oltretorrente di Parma

website: oltretorrente.org

Ciclo di incontri sul tema delle dipendenze patologiche e delle sostenze stupefacenti

Fra le tante attività messe in campo in questi mesi, abbiamo pensato anche ad un ciclo di incontri per informare e sollevare le coscienze sul tema delle dipendenze patologiche e delle sostenze stupefacenti. c/o Auditorium Cocconi, P.le Picelli Parma dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

Teatro Due Parma, THE CONDUCTOR sabato 10 novembre alle ore 20.30 e domenica 11 alle ore 16.00

the Conductor

THE CONDUCTOR

basato sul romanzo The Conductor di Sarah Quigley

adattamento di Mark Wallington e Jared McNeill

con Joe Skelton e Deborah Wastell

musica Sinfonia n.7 in Do maggiore, op. 60

composta da Dmitri Shostakovich

arrangiata e suonata da Daniel Wallington

regia Jared McNeill

produzione Fondazione Teatro Due

spettacolo in lingua inglese con sopratitoli in italiano

Teatro Due

sabato 10 novembre ore 20.30

domenica 11 alle ore 16.00

Fabrizio Pezzuto sul futuro dello scalo aeroportuale di Parma

Aeroporto di Parma

Sono ormai mesi che va avanti il ping pong di voci, richieste, smentite, colpi di scena sulla vicenda del futuro dello scalo aeroportuale di Parma; lasciando da parte la questione giudiziaria che riguarda il rapporto aeroporto-mall su cui ci rimettiamo al giudizio della Magistratura, giungono a scadenza in queste settimane due importanti appuntamenti relativi al futuro dello scalo.

Il 31 Ottobre scadeva il termine per sottoscrivere l’aumento di capitale di Euro 4.500.000 richiesto dalla società gestrice il 17 Gennaio scorso, mentre il 16 Dicembre scade il termine per la presentazione di osservazioni alla Valutazione di Impatto Ambientale per il Piano di Sviluppo con l’allungamento della pista e la conversione a vocazione cargo. Se l’aspetto della VIA è un aspetto amministrativo su cui è auspicabile che ci sia un importante lavoro di proposizione di osservazioni a tutela della salute pubblica, anche da parte dell’Amministrazione Comunale e, su questo punto, va lodato ed appoggiato lo sforzo fatto da Legambiente in termini di informazione e impulso ad un lavoro a beneficio della città tutta, l’aspetto dell’aumento di Capitale coinvolge politicamente l’Amministrazione Pizzarotti e la interroga anche sulla trasparenza dei processi decisionali nei confronti della città.

Palazzo del Governatore di Parma: dall'Espressionismo alla nuova Oggettività. Avanguardie in Germania.

Da Sabato 10 Novembre 2018 A Domenica 24 Febbraio 2019

Dal 10 novembre a Palazzo del Governatore, l'esposizione presenta 40 opere dei maggiori rappresentanti di questa corrente culturale e artistica sviluppatasi in Germania nei primi del'900: da Ernest Ludwig Kirchner a Emil Nolde, da Alexei Jawlensky ad August Macke, da Vassilj Kandinskij a Franz Marc.

Parma, Arrigo Allegri: BENE L’INTERVENTO MIGLIORATIVO DELL’“EDICOLA” TRA VIA ROMAGNOSI E VIA MAZZINI

BENE L’INTERVENTO MIGLIORATIVO DELL’“EDICOLA” TRA VIA ROMAGNOSI E VIA MAZZINI

Il 7 dicembre criticavo l’edicola stessa poiché era stato utilizzato, per la sua copertura un vetro non trasparente.

Richiamandomi alla nozione di paesaggio urbano evidenziavo che si era edificata una quinta, non trasparente che impediva la visuale della quinta di case al di là del torrente Parma, costituente un prezioso insieme di una pregievole e storica edificazione.

I precedenti vetri “opachi” sono stati sostituiti con vetri trasparenti che ovviano al suindicato inconveniente, permettendo la visione delle case di fronte, costituenti un imperdibile tessuto urbano cittadino.

Esprimo apprezzamento per tale modifica del manufatto. Peraltro non si può non rimarcare, per confronto, la bruttura, sul lato opposto di via Mazzini, dello squallido ascensore per la Ghiaia, orrendo parallelepipedo metallico. 

Arrigo Allegri
per l’Associazione
Monumenta Onlus

ACCADEMIA VERDIANA 2019 Corso di Alto perfezionamento in repertorio verdiano

Accademia Verdiana 2019

ACCADEMIA VERDIANA 2019

Corso di Alto perfezionamento in repertorio verdiano

Al via le iscrizioni al corso riservato a 12 cantanti lirici

che potranno conseguire una preparazione vocale, musicale e teatrale di eccellenza.

La partecipazione è a titolo gratuito e prevede una borsa di studio.

Iscrizioni entro martedì 8 gennaio 2019

Selezioni dal 16 al 18 gennaio 2019

Lezioni dal 4 febbraio al 28 giugno e dal 2 settembre al 21 ottobre 2019 

IMPARIAMO IL CONCERTO, GIOVEDI’ 8 novembre 2018 ore 18 LA CONFERENZA DI VALENTINA LO SURDO SU COPLAND, DVOŘÁK, CIAIKOVSKIJ alla Sala Päer del CPM Toscanini

INIZIA IMPARIAMO IL CONCERTO: GIOVEDI’ LA CONFERENZA DI VALENTINA LO SURDO SU COPLAND, DVOŘÁK, CIAIKOVSKIJ
La conferenza si terrà alla Sala Päer del CPM Toscanini

L’ormai popolare ciclo di conferenze Impariamo il Concerto, giunto alla sua terza edizione, ricomincia giovedì 8 novembre alle ore 18 nella sua nuova sede della Sala Conferenze Päer del CPM Toscanini.
L’ingresso avverrà attraverso la reception e biglietteria della Fondazione Toscanini di Viale Barilla 27/A, sempre all’interno del Parco Eridania e a pochi metri dall’Auditorium.

L’appuntamento inaugurale è affidato a Valentina Lo Surdo, la nota conduttrice televisiva e radiofonica, che racconterà al pubblico genesi, articolazione, aneddoti di tre brani, molto diversi tra loro ma uniti idealmente da una popolarità assoluta, che saranno eseguiti, come debutto di Nuove Atmosfere 2018/19, venerdì 9 e sabato 10 dalla Filarmonica Arturo Toscanini guidata dal suo direttore principale Alpesh Chauhan e con la partecipazione del violoncellista Pablo Ferrandez. Come sempre, la conferenza sarà preceduta dalla possibilità di poter assistere all’anteprima del concerto (a partire dalle 15 all’Auditorium Paganini, ingresso dall’entrata principale). L’ingresso al doppio appuntamento (anteprima e conferenza) è come sempre fissato ad 1 euro.

Gotha: alle Fiere di Parma l'antiquariato di alta gamma

Tra le opere di maggior valore ci sarà Ritratto di donna seduta, un olio su tela di Giovanni Boldini, dal valore di 350mila euro. Le novità della 14esima edizione

Due leoni scolpiti dal trevigiano Arturo Martini, appena riscoperti. E poi le opere dell’architetto francese Ennemond-Alexandre Petitot.

Queste le due maggiori novità che accompagneranno la quattordicesima edizione di Gotha, manifestazione internazionale di antiquariato di alta gamma, segnando un cambio di passo rispetto al passato: non più solo fiera dell’antiquariato, ma per la prima volta anche contenitore di opere d’arte contemporanee e di fotografia.

L’appuntamento è dall’8 all’11 novembre a Fiera di Parma, con ben sessanta gallerie internazionali, che porteranno le proprie collezioni in circa 1500 metri quadri di spazio. Tra le opere di maggior valore ci sarà “Ritratto di donna seduta”, un olio su tela di Giovanni Boldini, dal valore di 350mila euro. Ma anche un “San Sebastiano” di Guido Reni, documentata, dal valore di 160mila euro.

"Rinnovamento - afferma Ilaria Dazzi, brand manager di Gotha - sla parola che meglio rappresenta questa nuova edizione. Cambia la proposta espositiva, che oggi si presenta con un mix di artwork di altissimo antiquariato e avanguardie contemporanee. Ci saranno degli incontri con esperti d’arte. Inoltre, arriveranno tanti buyer provenienti da tutto il mondo".

Fabrizio Pezzuto sulle rette degli asili nido e costi mensa

Asilo Nido

Nelle scorse settimane l'indagine condotta da Cittadinanza Attiva sulle tariffe di nidi e mense a livello regionale ha dato origine a due notizie apparentemente contraddittorie: da una parte Parma ha incassato titoli di giornale per avere tra le rette di accesso al servizio più basse in Emilia Romagna (siamo al terzo posto con dietro Ferrara e Bologna). Qualche giorno dopo abbiamo però indossato la maglia nera per il costo più alt a carico delle famiglie in fatto di servizio mensa e in questo caso siamo risultati proprio primi. 

Il punto è che le due cose non sono disgiunte, considerato che chi ha un bambino al nido pagherà comunque entrambe le rette. E allora dove si colloca veramente Parma all'interno di questa classifica? Esattamente a metà, con 412 euro mensili a carico di ogni famiglia (senza considerare eventuali riduzioni legate all'Isee). Costiamo meno di Forlì (528 euro), Rimini, Piacenza, Reggio Emilia  e Modena, costiamo invece di più di Ferrara (311 euro), Ravenna, Cesena e Bologna. 

Fin qui le cifre nude e crude, ma stabilito che Parma si colloca senza lode e senza infamia a metà classifica l'indagine di Cittadinanza Attiva ci dice qualcosa di più. Ad esempio che tre provincie, Bologna, Ravenna e Ferrara  hanno utilizzato, come avevo chiesto di fare anche a qui, i fondi regionali erogati per il 2018 per abbassare le proprie rette. Non è dunque un caso che oggi presentino costi di accesso più contenuti dei nostri, rispettivamente a 387, 335 e 311 euro. 

Provincia di Parma: Rossi presidente. In Consiglio avanti il centrosinistra

Diego Rossi neo eletto Presidente Provincia di Parma

I risultati del voto

Il sindaco di Borgo Val di Taro, Diego Rossi, ha ottenuto 295 voti validi, pari a 59.584 voti ponderati (calcolati in base alle fasce di popolazione residente del comune di ciascun elettore; l’affluenza al voto per il presidente è stata del 66% degli aventi diritto.

Rossi, che era l’unico candidato in lizza, è stato quindi proclamato presidente della Provincia di Parma, alle ore 23,30 di oggi, a Palazzo Giordani. Ne dà conferma una nota dell'ente.

"Ho deciso di affrontare questa sfida con senso di responsabilità e di impegno istituzionale - afferma l'esponente del Pd -. Abbiamo di fronte una nuova fase di trasformazione per le Province: questo Ente continua a gestire funzioni molto importanti per i cittadini e per tutto il territorio dalla viabilità, all'edilizia scolastica, alla pianificazione territoriale, con risorse assolutamente inferiori alle reali esigenze. Sarà quindi necessario continuare a valorizzare al meglio le professionalità interne per assolvere a questi compiti, quotidianamente. Ma la sfida sarà anche quella di rilanciare il ruolo politico-istituzionale della Provincia nei confronti degli altri livelli di Governo, sui temi che hanno bisogno di un coordinamento e di un supporto sovra-comunale. In ciò sarà fondamentale il lavoro del nuovo Consiglio che abbiamo appena eletto, e la relazione che costruiremo con tutto il territorio provinciale".

Udienza in Tribunale a Parma del 31 Ottobre 2018: Processo Pellegrini contro Luigi Boschi

Sergio Pellegrini Luigi Boschi

Inizio udienza ore 10,30. Finito l'interrogatorio a Sergio Pellergrini, Luigi Boschi (difeso dall'avv. Giacomo Curzi) ha risposto alle domande dell' avvocato di fiducia di Sergio Pellegrini  Michele Ambrosini; del PM e del Giudice, riservandosi comunque di depositare una propria memoria conclusiva, concordando di consegnarla poi alla fine dell'udienza odierna in modo che il Giudice ne potesse prendere visione anticipatamente, essendo un fascicolo con molti allegati.
Si è proceduto quindi a sentire tutti i testimoni convocati presenti nella lista testi a suo tempo depositata: 
Luigi Ferrari, Emanuele Buzi; Fabio Torrembini; Antonio Lubiani.
Coclusa l'udienza verso le ore 15, è stato concordato un rinvio per le conclusioni delle parti al 18 Gennaio 2019 ore 10,30. (Parma, 31/10/2018)

Luigi Boschi

Articoli correlati:

PELLEGRINI & MAGHENZANI: MENTIRE SEMPRE, ANCHE L'EVIDENZA!  Una sanzione ENPALS complessiva di  93.917,50 euro + 7.599 per diritti ed onorari + 207,20 di spese.

PS Cronaca di oggi in Tribunale: Sergio Pellegrini in Aula sotto giuramento ha dichiarato di "non aver mai ricevuto sanzioni ENPALS".
E ha avuto il coraggio di querelarmi per diffamazione!

Condividi contenuti