Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

parcomusicaluoghiverdiani

parcomusicaluoghiverdiani: dedicato ai luoghi della Musica di Parma, Busseto, Piacenza, Fidenza, Cremona news e eventi, luoghi da visitare; percorsi tipici dei territori con monumenti, dimore e castelli, i luoghi di Bertolucci, i luoghi termali

Un capitolo della storia d’Italia: Montanelli su Verdi nel 1971

Un capitolo della storia d’Italia (Montanelli su Verdi nel 1971)
dalla “Storia d’Italia” di Indro Montanelli, Rizzoli, 1971

Molti si stupiranno che un periodo così intenso di avvenimenti e di passioni come il trentennio risorgimentale sia stato, nel campo della letteratura e dell’arte, piuttosto sterile. Effettivamente esso non diede nulla da potersi raffrontare a un Manzoni o a un Leopardi. Ma il perché mi sembra evidente: fu la politica a impegnare e risucchiare tutte l’energie degl’italiani. Nati mezzo secolo prima (o mezzo secolo dopo), un D’Azeglio sarebbe stato soltanto romanziere e pittore, Ferrari uno storico, Cattaneo un sociologo. Lo furono ugualmente, ma a mezzo servizio e sempre in funzione del momento politico, che li condizionò e attrasse nell’azione. La grande impresa dell’indipendenza e dell’unità nazionale aveva bisogno di loro. Uno solo grandeggiò, nella musica. Ma vi grandeggiò appunto perché col Risorgimento s’identificò dandogli i suoi slanci, i suoi ritmi, i suoi inni, i suoi cori. Giuseppe Verdi era un compositore di razza, che in qualsiasi epoca e Paese avrebbe svettato. Ma non c’è dubbio che al suo immenso successo molto contribuì la sua capacità d’interpretare come nessuno i sentimenti e gli entusiasmi del tempo. Era la musica di Verdi che scaldando gli animi degli spettatori trasformava gli spettacoli della Scala e della Fenice in manifestazioni di patriottismo. Ed era cantando Verdi che i volontari si avviavano ai campi di battaglia. A tal punto il Risorgimento s’identifica in lui da sembrare un suo melodramma, urlante di trombe e rullante di tamburi. Ma questo non sminuisce la grandezza dell’artista. La caratterizza soltanto.

Abitare la battaglia contro i vermi di Verdi: l’inutile progetto web Friends of Verdi, targato Busseto-Ascom

elaborazione fotografica di Luigi Boschi; Giuseppe Verdi contro chi ipocritamente lo usa

Abitare la battaglia: l’inutile progetto web Friends of Verdi, targato Busseto-Ascom

Quando una infermiera e uno ragioniere senza scrupoli con il suo consigliori sardo si incontrano per un progetto culturale musicale, accadono cose che voi umani non potete immaginare: di seguito vi trascrivo il testo del video Friends of verdi, con cui Busseto e Ascom hanno presentato e “lanciato” il nuovo sito www.friendsofverdi.org.
Mi pare una vera perla di come sia ridotta la lirica a Parma e Busseto.
Un caro raffinato esperto, appassionato lirico e verdiano mi ha scritto: Aperto ora ..... Inavvicinabile !!!!! Inutile faticare, non ce la si può fare !

IL SANTUARIO MARIANO DI MADONNA PRATI E LA PROFEZIA DI GIUSEPPE VERDI

SANTUARIO MARIANO DI MADONNA PRATI

IL SANTUARIO MARIANO DI MADONNA PRATI E LA PROFEZIA DI GIUSEPPE VERDI

di Paolo Panni

Nel “cuore” della campagna parmense, a due passi da Busseto e dalla casa in cui ebbe i natali nientemeno che Giuseppe Verdi, sorge un piccolo ma suggestivo santuario seicentesco ove, da secoli, si venera un’antica immagine della Beata Vergine Maria. Un luogo di tale importanza da aver dato il nome, Madonna Prati, anche alla borgata circostante. Qui Giuseppe Verdi, quando ancora era fanciullo, serviva regolarmente le funzioni e qui si avvicinò, fin dalla più tenera età, alla musica.

Link ai luoghi del Parco della musica di Parma Piacenza e Busseto

Link ai luoghi del Parco della Musica di Parma Piacenza e Busseto... e dei Luoghi Verdiani.
Progetto editoriale in progress di Luigi Boschi in collaborazione con Fondazioni e istituzioni del territorio verdiano, con un proprio autonomo sito web.

Il progetto intende raggruppare in un unico sito web i luoghi della musica e del teatro d’opera nei territori verdiani che si estendono, oltre la città natale di Busseto, nelle città e nelle province di Parma e Piacenza. Un portale dall’interesse intraterritoriale.
In particolare per i teatri verrebbe divulgata la programmazione, le notizie, gli artisti, le orchestre.

Un valore culturale di sistema territoriale che insieme alla musica costruisca i percorsi delle bellezze storiche, ambientali, culturali, enogastronomiche.

Saranno proposte storia e immagini dei luoghi attraverso la miglior produzione fotografica (archivistica o realizzata ex novo) che ne ritrae lo spirito e gli aspetti più significativi.

Un portale comprensivo di:
news e eventi, luoghi da visitare;
percorsi tipici dei territori con monumenti, dimore e castelli, i luoghi termali, I luoghi di Bertolucci.


PARMA

Museo Casa Natale Arturo Toscanini

Fondazione Toscanini

Casa della Musica di Parma

Museo del Suono

Teatro Regio

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti