Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Beppe Fontana

Fontana Beppe: fotografia

Teatro Del Cerchio: rassegna teatrale dietro L'angolo. Premiazione compagnia Teatro Sciacrì

Foto Beppe Fontana: Mario Mascitelli Teatro del Cerchio - 2014


Teatro Del Cerchio: vetrina delle compagnie locali. Premiazione della compagnia Teatro Sciacrì

Enzo Lucchetti ricorda il prof. Don Antonio Moroni nel suo trigesimo della morte

Don Antonio Moroni al campo invernale al Lago Balano con il Clan delle Vette

Un dono, un insegnamento, non è tuo fino a quando non hai ringraziato. 

Per questo motivo noi scout di Parma abbiamo voluto e partecipato a questa santa messa in ricordo di don Tonino: a lui vogliamo esprimere, ad un mese dalla sua morte, un sentito ringraziamento per i doni e gli insegnamenti che ci ha dato.

In più occasioni, in cerimonie ufficiali, sui giornali e sui media sono state ricordate le tante iniziative di promozione culturale, di salvaguardia della città e del territorio promosse da Monsignor Moroni, dal Professor Moroni.

Per noi resta don Tonino: con semplicità e la concretezza propria dello stile scout, vogliamo ricordare e ringraziare, l’uomo, l’educatore, il sacerdote nella vita quotidiana, in quelle tante piccole cose che non fanno rumore, che non danno celebrità, per le quali non si scrivono articoli sui giornali, ma che nel silenzio e nel concreto hanno contribuito a far crescere tanti giovani. 

La disponibilità verso gli altri, lo spirito di servizio, innanzitutto.

La disponibilità ad ascoltare, l’atteggiamento di chi vuol sapere, vuol conoscere,

ma non per giudicare, non per esprimere sentenze,

bensì per aiutare ad individuare i problemi,

per mettere a fuoco quanto ci può essere di sbagliato,

soprattutto per scoprire e fare emergere le potenzialità presenti in ciascuno,

perché ognuno spendesse e valorizzasse i talenti donati da Dio Padre. 

Ho ripreso in mano, in questi giorni, un piccolo librettino, pochissime pagine, del 1963 o 1964, nel quale don Tonino lanciava, con un gruppo di allora giovani rover, l’Avventura di uomini liberi.

Un invito a non rimanere semplici spettatori del mondo che ci circonda,

Giancarlo Ilari

Foto Beppe Fontana: Giancarlo Ilari - settembre 2014

I BULLO DLA GARIBALDI

 

J eren i fió dj ardì ‘d borgh di Minè,

ad borgh di Cara, ad boregh dal Navilli;

giòven ch’i dventen tant leon scadnè

cla volta ch’i la tözen ad puntilli.

 

Piceli al gh’äva, un gioren, fat sintir

in fonda al cor la voza ad la cossiensa;

Piceli al gh’äva insgnè cme s’fa a morir

p’r amor dla libartè, dl’indipendensa.

 

E alora j én scapè là su in montagna,

putost che ceder sotta al bandi nigri;

par lor l’era na festa, na cucagna,

l’esser parseguitè cme i lov e il tigri.

 

Na ca i gh’l’avevan tutti, con na mama

ch’la gh’tgneva il bräghi psedi e ‘l let polì;

mo i preferivn al fredd, i pioc, la fama,

la morta ataca, pronta, semper lì.

 

J eren là su par fnirla con la guera

e viver finalment cme tant fradel;

par stemma i gh’ävn insimma a la bandera

la stela e la missora col martel.

 

I s’eren miss al nome ad Garibäldi

col bel biondón da la camiza rossa;

gente decisa, tanti testi cäldi,

ch’i te sboghiven con un colp ad tossa.

 

J eren dla pu malvista dil brigädi,

colla ch’piazeva meno ai sior Ingles,

mo di combatiment, dilj imboscädi,

pu ‘d lor nissón n’à fat p’r al so Paes.

 

I gh’ däven di brigant e di ribel

e i n’eren che ‘l fior fior ad j Italian,

con ‘n ideäli int l’alma ad chi pu bel,

e un cor d’assäl, sincer e bon cme ‘l pan.

 

Povrètt cme i frè pu trid ad San Fransesch,

i steven col bon cor di montanär,

ilj ärmi i ja robäven ai Todesch,

col ris’c dla pela, sensa tintognär.

 

Par chj äter gh’era i lanc, con la divisa,

I luoghi del Film La Luna di Bernardo Bertolucci

Foto Beppe Fontana: effige stazione Mezzani Rondani


Mezzani Rondani (PR), San Nazzaro (PR), Ragazzola (Roccabianca -PR), Diolo (Soragna-PR)


Tramonti a Diolo

I LUOGHI DEL FILM 900 DI BERTOLUCCI: GAZZUOLO (MN), DOSOLO (MN)

Foto Beppe Fontana: Gazzuolo (MN) argine Oglio

nel film 900 luogo dove si svolge la Festa con ballo contadini nei campi

Foto Beppe Fontana: Dosolo (MN)



Nel film 900 luogo in cui viene ucciso giovane partigiano, argine del Po in cui Attila e Regina sono inforcati dai contadini 

I LUOGHI DEL FILM 900 DI BERTOLUCCI: PIEVE SALICETO (RE), BORGOFORTE (MN), GUSSOLA (CR), SAN GIOVANNI IN CROCE (CR)

PIEVE SALICETO (RE): SCENE SULLE ROTAIE

Foto Beppe Fontana: binari a Pieve Saliceto (RE)

BORGOFORTE (MN): CORTE MOTTA

Foto Beppe Fontana: Corte Motta -Borgoforte (MN) 

Gussola e San Giovanni in Croce (CR): Chiuse e Casotti

Foto Beppe Fontana: Chiusa - San Giovanni in Croce

SAN GIOVANNI IN CROCE (CR): FENILONE - LUOGHI DELLA MACELLAZIONE DEI MAIALI- Nella Gallery è presente Azzali (detto Micio) con suo fratello (casa cultura Piadena), nel fim 900 interpretano i norcini.

Foto Beppe Fontana: Fenilone - San Giovanni in Croce (CR)

Tutti Matti Per Colorno 2014: Molotov jukebox

Foto Beppe Fontana: Natalia Tena - tuttimattipercolorno 2014

il pubblico dei giovani scatenato con i Molotovjukebox


Altre foto del pubblico con i Molotovjukebox

Un pubblico di giovani ragazze

Condividi contenuti