Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Cremona

Cremona

‘Ndrangheta Emilia, ‘infiltrazione omeopatica. Scuola ha detto no a iniziative su strage di Capaci’. Commissario: ‘Lasciati soli’

L'analisi è dell'Osservatorio sulla Criminalità Organizzata dell’Università di Milano (Cross). A presentare la sintesi del report frutto di 8 mesi di lavoro e interviste sul campo il direttore Nando Dalla Chiesa. Alla vigilia della sentenza Aemilia, è stato analizzato il processo di insediamento e messo sotto accusa il modo in cui è stato affrontato il tema da parte delle istituzioni locali anche dopo l'inizio del maxi processo. Il dottor Giacomo Di Matteo, uno dei tre commissari prefettizzi ad aver gestito Brescello dopo il commissariamento: "Diffidenza e pregiudizi". Assenti molti dei politici locali

di 

Pomeriggio di Capodanno, per grandi e piccini, con lo spettacolo Les Âmes Nocturnes con “Au Bonheur des Vivants” al Teatro Comunale di Casalmaggiore (Cremona)

Au Bonheur des Vivants

Stagione Teatrale 2017 - 2018

Teatro Comunale di Casalmaggiore

Lunedì 1 gennaio 2018, ore 18.00 

Pomeriggio di Capodanno, per grandi e piccini, con lo spettacolo

che ha trionfato al Festival d’Avignone nel 2016:

dalla Francia Les Âmes Nocturnes con

“Au Bonheur des Vivants” 

creazione, regia e interpretazione Cécile Roussat & Julien Lubek

animazione pupazzi e marionette Aurélie Leoputre o Sayaka Kasuya

scene Antoine Milian

produzione Le Shlemil Theâtre

coproduttore Teatro di Charenton Saint-Maurice

e con il sostegno di Spedidam, La Palène (Rouillac), La Vence Scène (Saint-Egrève),

Le Chapieteau MeliMelo (Versailles), Comune di Celle-es-Bordes 

HAI UNA DOMANDA SUL BENESSERE ANIMALE?

Posti esauriti al percorso formativo sul benessere animale organizzato a Cremona da EV e Regione Lombardia. I tre giorni di lavori congressuali, dal 7 al 9 aprile, potranno essere seguiti in diretta web. Fino al 5 aprile sarà possibile inviare via mail le domande ai relatori.

(amnvioggi.it  01.04.2010) "Il benessere animale e la medicina veterinaria pubblica e privata" è il primo appuntamento del progetto triennale 2010-2012 realizzato da EV con la Regione Lombardia.

Esauriti da tempo i posti disponibili per la partecipazione gratuita in sede congressuale, EV ha messo a disposizione la diretta web per tutta la durata dei lavori: dal 7 al 9 aprile ci si potrà collegare on line e seguire le relazioni.

E inoltre, chi vuole rivolgere una domanda a uno o più relatori può già inoltrare il proprio quesito alla casella email segreteria@aivemp.it entro e non oltre il 5 aprile 2010, specificando il relatore/relatrice a cui ci si rivolge e ponendo un quesito breve non superiore ai 200 caratteri. L'oggetto della mail dovrà essere BENESSERE ANIMALE. Non saranno accettati quesiti di lunghezza superiore a quella prevista e non pertinenti con i temi oggetto delle relazioni. Le domande pervenute via mail nei tempi stabiliti saranno proposte ai relatori e saranno trattate durante lo svolgimento dei lavori in base al tempo disponibile.

CANILE DI CREMONA: AUTOPSIE FRA 90 GIORNI

Venerdì scorso il Dott. Rosario Fico è arrivato da Grosseto per prelevare le 32 carcasse di animali sotto sequestro dal 3 marzo presso il canile di Cremona. Solo fra 90 giorni si avranno risposte precise.

(anmvioggi.it  21-09-2009) Dopo le denunce di alcuni volontari che sospettavano che molti animali all'interno del canile di Cremona fossero stati uccisi senza alcuna giustificazione riferita al loro stato di salute o alla loro pericolosità, 32 carcasse di animali sono state messe sotto sequestro il 3 marzo dai NAS in attesa che l'inchiesta avviata dal Pm Cinzia Piccioni possa dare risposte precise sulla corretta gestione del canile.

Venerdì scorso, il Dott. Rosario Fico, veterinario dell'IZS di Grosseto e responsabile del Centro di Referenza Nazionale per la Medicina Forense Veterinaria, nominato perito del Tribunale di Cremona, ha prelevato le 32 carcasse per effettuare su tutte l'autopsia che dovrà determinare le cause della morte e nel caso di decesso per procedura di eutanasia se questa fosse giustificata dalle condizioni di salute dell'animale.

Sotto sequestro il canile di Cremona

E' del 2007 il primo esposto della Lega Nazionale per la Difesa del Cane.
Alle celebri tre T per qualche tempo, a Cremona, se ne dovrà aggiungere un'altra: quella del Tanax, il farmaco per l'eutanasia che pare fosse il prodotto più utilizzato nel canile dell'Associazione Zoofila Cremonese presieduta da Maurizio Guerrini e Ketty Nin.
Per questo motivo, nella mattinata del 3 marzo 2009, la struttura è stata posta sotto sequestro dal sostituto procuratore Chiara Piccioni che ha indagato i responsabili per uccisione e maltrattamento di animali.
L'inchiesta, cui ha dato impulso la Lega Nazionale per la Difesa del Cane con un esposto del giugno 2007, prende spunto dalla vicenda di Galeazzo, un cane che -in seguito ad un abbandono- l'associazione animalista aveva cercato di riprendere dal canile Cremonese, trovando solo un sacco nero e un certificato di morte per torsione dello stomaco.

ALICE NELLA CITTA’

"Alice nella città" Associazione culturale senza fini di lucro
Sede legale: Via Cappi 26, 26012 Castelleone (CR)
Codice Fiscale: 92009000198
Data e Luogo di registrazione: 08/10/2007

Premessa
L'associazione culturale Alice nella Città da alcuni mesi ha intrapreso un viaggio nei luoghi della creatività e dell'intelligenza diffusa sul territorio locale. Nel suo viaggio ha incontrato mondi vitali ed esperienze artistiche varie e poco conosciute, dando loro uno spazio, non solo "fisico", dove potersi esprimere e incontrare. Nei primi sei mesi di attività l'associazione è stata in grado di coinvolgere circa 1200 associati, ospitato diversi eventi culturali tra cui concerti, mostre d'arte,
spettacoli teatrali, cineforum.
Alice è giovane, curiosa e desiderosa di aprirsi a nuovi mondi, a sguardi Altri, non limitando quindi la sua azione al locale, luogo comunque privilegiato per la sua opera, ma allargando il suo orizzonte al Mondo.
Da questa necessità, da questo viaggio nei mondi dell'inatteso e del Diverso, dalla volontà di scardinare il pregiudizio per cui l'Altro è solo visitatore, in un contesto diviso tra chi ne fa parte e chi non ne fa parte, nasce una nuova sezione di attività dell'associazione: "Alice nel mondo".

Il progetto

In Antartide per comprendere il riscaldamento globale

GIOVEDI 6 MARZO 2008 ORE 21.00

Cremona - Palazzo Cattaneo, via Oscasali 3

Nel corso del XX secolo la temperatura media globale è aumentata di 0,7°C. Secondo le proiezioni più ottimistiche formulate dall'IPCC (International Panel Climate Change) entro la fine del secolo si registrerà un ulteriore incremento delle temperature pari a circa 2°C (un aumento di 4°C comporterebbe la scomparsa degli equilibri che hanno consentito alla vita umana di svilupparsi).

L'Antartide rappresenta un luogo privilegiato per gli studi dei cambiamenti climatici. Da una parte infatti esso costituisce il grande archivio storico dove sono registrate tutte le vicende climatiche più significative e importanti del nostro Pianeta; dall'altra, insieme all'Artide, è la regione più fredda e dunque più sensibile al surriscaldamento globale: una regione dove i cambiamenti climatici stanno già producendo mutamenti profondi, osservabili attraverso i processi di ablazione e distacco delle lingue galleggianti, e dove incrementi anche minimi delle temperature potrebbero provocare effetti pesantissimi in termini di innalzamento del livello degli oceani.

La fabbrica contadina

Mostra fotografica di Luigi Ghisleri,

nella Galleria Daniela Rallo in piazza S. Abbondio a Cremona -

Dal 26 gennaio al 24 febbraio 2008
http://www.welfarecremona.it/wmview.php?ArtID=8493
Nella Galleria Daniela Rallo di piazza S. Abbondio n. 1 a Cremona, si è tenuta l'anteprima della mostra fotografica di Luigi Ghisleri "La fabbrica contadina", che sarà inaugurata ufficialmente sabato 26 gennaio e rimarrà aperta sino al 24 febbraio 2008. In questa significativa ricerca, che conclude la documentazione sull'architettura della cascina cremonese, Luigi Ghisleri ha, per la prima volta, ripreso e organizzato le immagini della cascina nelle sue parti fondamentali.

La mostra è stata realizzata dall'Associazione contemporanea di Cremona e dall'Archivio del Movimento operaio e contadino di Persico Dosimo (CR), con il patrocino e la collaborazione del Comune di Cremona, Assessorato alle Attività Culturali. Erano presenti Daniela Rallo, titolare della galleria omonima, l'Assessore alle Attività Culturali del Comune di Cremona Gianfranco Berneri, ed Enrico Maria Ferrari (architetto di origini cremonesi, esperto di storia dell'architettura lombarda)che ha illustrato la mostra. E' intervenuto anche l'autore delle foto, Luigi Ghisleri.

Le foto, una volta conclusa la mostra, saranno esposte al Museo della Civiltà Contadina alla Cascina Cambonino così che possano essere motivo di visite didattiche da parte delle scuole.

Nuovo trattato europeo

Dopo la firma di Lisbona del 12 dicembre scorso l'Europa diventa più coesa e governabile? Incontro con on. Antonio Panzeri.

Venerdì 18 gennaio 2008 alle ore 21,
nella Sala Bonfatti c/o Cgil Via Mantova 25 a Cremona si terrà l'incontro-dibattito con Antonio Panzeri, deputato europeo del PSE, Gruppo Socialista al Parlamento Europeo.

Sono stati invitati anche: Gian Carlo Corada, Sindaco Comune di Cremona; Giuseppe Torchio, Presidente Provincia di Cremona; Luciano Pizzetti, Consigliere Regionale; Annamaria Abbate, Coordinatrice Partito Democratico di Cremona; Marco Pezzoni, Movimento Federalista Europeo; Mauro Fanti, Presidente Consiglio Comunale di Cremona.

Con questa iniziativa prende avvio la collaborazione inedita fra "Il Frantoio", gruppo culturale di elaborazione politica e la rete dei siti del Welfare, con l'obiettivo di fornire ai cittadini maggiori opportunità di conoscenza e di riflessione sul versante politico, sociale e culturale. Vorremmo così promuovere una più larga partecipazione dei cittadini e trasferire poi in rete web il materiale degli incontri per raggiungere una platea ancora più vasta.

1977 LE STRADE OCCUPATE DAI SOGNI

"Dedicato a chi nel settantasette aveva vent'anni e adesso ne ha diciotto"
Andrea Pazienza

Diventa il fratello minore e degenerato di un sessantotto, che è, tutto sommato, un bravo ragazzo.
Ma nel settantasette c'era una generazione di giovani e di ragazze che sognavano, lottavano e cercavano di garantirsi un posto in una società estranea.
Questo progetto vuole ricordare quei ragazzi, quelli che ci hanno provato, quelli che si sono arresi, quelli che hanno sbagliato e quelli che, dal settantasette, non sono mai usciti.

Trent'anni fa era il 1977.
Letizia allora non era neppure nata, ma sente parlare di qualcosa che è successo allora, di qualcosa di non molto chiaro, di cui neppure i suoi genitori le hanno mai parlato. Legge le rievocazioni sui giornali, vede dei servizi alla televisione; e allora, in qualche modo, si appassiona alle vicende di quelle decine di migliaia di ragazzi della sua età, che magari abitavano nel suo condominio alla periferia di una città che era la stessa, ma che sembra distante anni luce. Letizia fa ricerche su internet, legge libri e guarda filmati e le viene voglia di dare voce a quei ragazzi dimenticati, seppelliti dalla cattiva coscienza del paese. Per questo si rivolge a Max, che il settantasette l'ha vissuto e ne conserva una memoria insieme nostalgica e severa, come di una cosa che si è contenti di avere vissuto, ma che oggi non si è più disposti a fare.
Max e Letizia si immergono così nelle parole, nelle emozioni, nelle rabbie e nelle speranze dei ragazzi del settantasette, conducendoci alla scoperta di un tempo così vicino a noi, eppure già dimenticato e seppellito sotto uno strato di pubblica indignazione, o, peggio, di consapevole indifferenza, da parte di chi ne ha avuto paura e l'ha ritenuto soltanto la porta d'accesso di migliaia di giovani al terrorismo.
Andrea Fenti

CREMONA: CLONAZIONE DI UN EMBRIONE DI SCIMMIA. QUALI SARANNO LE CONSEGUENZE PER L'AMBIENTE, GLI ANIMALI E L'UOMO?

Cesare Galli "Così potremo scoprire se è facile replicarci"

GABRIELE BECCARIA

(LA STAMPA 13-11-2007) TORINO. Cesare Galli, lei è il maggiore esperto italiano di clonazione: direttore del Laboratorio di Tecnologie della Riproduzione di Cremona e professore di veterinaria all’Università di Bologna, è noto per aver clonato nel ‘99 il primo toro al mondo.

Si avvicina il momento dell’uomo fotocopia?
«Certo. L’uomo è, in linea teorica, come qualunque mammifero e non può essere un’eccezione. Le tecniche di clonazione, all’incirca, funzionano tutte allo stesso modo. Sarà solo questione di tempo e di tentativi».

Perché finora si riteneva tanto difficile «riprodurre» una scimmia?
«Il primo problema è reperire ovuli a sufficienza, anche perché devono essere ricavati da animali vivi. Secondo: in genere si ottengono pochi embrioni. Se da questi Mitalipov ha ottenuto delle cellule, significa che è riuscito a generarne di buona qualità. Il terzo ostacolo è l’impianto sulle riceventi. Ma, se si ha successo, da quel punto in poi si prosegue con la tecnica della fecondazione assistita, ormai ben sperimentata».

Con gli animali, però, ci sono ulteriori ostacoli: è così?
«Negli animali la percentuale di embrioni clonati che si sviluppa da cellule somatiche è 10 volte inferiore rispetto a quella normale, il che significa che bisogna moltiplicare numeri e tentativi».

Ostiano 5 Ottobre

Il Dōjō Zen di Ostiano
Presso il MUSEO CIVICO di OSTIANO via Mazzini, 1
In collaborazione con il Centro Culturale "Il Tibetano" di Cremona -
monaco
Ti invita ad una conferenza del
monaco zen Adolfo Sōhō Brunelli


THICH NHAT HANH: IL BUDDHISMO E LA VIA DELLA PACE

La conferenza, preceduta dalla proiezione di una breve videointervista al maestro Zen vietnamita Thich Nhat Hanhn girata a Roma nel 2005, darà modo al monaco Zen Adolfo Sōhō Brunelli di fare alcune riflessioni sul pensiero e l'insegnamento del maestro vietnamita alla luce di una condivisa esperienza religiosa e a commento dei recenti fatti birmani.

L'incontro si terrà il 5 ottobre 2007 alle 21,00
Presso il Teatro Gonzaga ad Ostiano (Cremona )

Ingresso libero
PRESSO IL DOJO ZEN DI OSTIANO SI TENGONO SETTIMANALMENTE CORSI DI
MEDITAZIONE ZEN E YOGA
Info: GIANNI GENSHO PONZONI 0372 85215
Si ringrazia l'Amministrazione Comunale di Ostiano per la disponibilità offerta

THICH NHAT HANH: IL BUDDHISMO E LA VIA DELLA PACE

Settimana pace

Settimana della pace, a Cremona dall'1 al 5 ottobre: lunga tappa di testimonianza della delegazione Onu, verso l'Assemblea di Perugia, e la marcia verso Assisi del 7 ottobre

E' bello lavorare uniti per la pace. Il lavoro, ha spiegato l'assessore provinciale Anna Rozza, è quello fatto insieme dalla Provincia, nel ruolo di promozione, dai Comuni che hanno aderito alla Settimana per la pace e i diritti umani, dalle associazioni di volontariato che operano in questo settore.

 Il risultato è la lunga serie di iniziative che dall'1 al 7 ottobre coinvolgeranno le istituzioni locali, le scuole superiori e la società civile. La Settimana della pace, ha proseguito Anna Rozza, esiste da anni e vede il suo culmine nella Marcia Perugia-Assisi, che quest'anno si svolgerà il 7 ottobre, ma vede ogni due anni anche l'attività dell'Onu dei popoli e dell'Onu dei giovani. Quest'ultimo, in particolare, vive anche grazie alla convenzione firmata dal Ministro Fioroni per finanziare iniziative di educazione alla pace nelle scuole. Gli attori principali della Settimana saranno i tre Comuni di Cremona, Crema e Casalmaggiore.

Condividi contenuti