Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Piacenza

Piacenza

Domenica 8 aprile alle 16 Anna Karenina del Balletto di Milano chiude la Stagione Danza del Teatro Municipale di Piacenza

Domenica 8 aprile alle 16 Anna Karenina del Balletto di Milano, chiude la Stagione Danza del Teatro Municipale di Piacenza

Un' incursione nell'amatissima letteratura russa per l'appuntamento conclusivo della Stagione Danza 2018 della Fondazione Teatri di Piacenza. Liberamente ispirato al celeberrimo romanzo di Lev Tolstoj, Anna Karenina arriva domenica 8 aprile alle ore 16 sul palcoscenico del Teatro Municipale con il Balletto di Milano. Sulle musiche di Pëtr Ilič Čaikovskij – presenza costante del cartellone di questa Stagione – il sofisticato ed elegante balletto ripercorre in due atti una delle maggiori storie di ogni tempo, con le coreografie dell'estone Teet Kask che ama accostare all'estetica classica in punta espressioni moderne, e la raffinatezza delle scene di Marco Pesta con elementi stilizzati della tradizione russa e proiezioni di disegni originali per creare le varie ambientazioni.

Leo Nucci interpreta celebri arie di Verdi e Rossini giovedì 29 marzo ore 21 al Teatro Municipale di Piacenza

Leo Nucci

Una serata di grande musica consacrata all'opera italiana: giovedì 29 marzo alle 21, nell'ambito della Stagione dei Concerti 2017/2018 della Fondazione Teatri di Piacenza, si celebra il ritorno sul palcoscenico del Municipale dell'amatissimo baritonoLeo Nucci, mattatore dall'inesauribile generosità nei confronti del suo pubblico, che interpreterà alcune delle più famose arie di Gioachino Rossini e Giuseppe Verdi con l'Orchestra dell'Opera Italiana e il Coro del Teatro Municipale di Piacenza. Sul podio il giovane e talentuoso direttore Jacopo Brusa.

Il programma si aprirà con l'omaggio rossiniano, in occasione del 150° anniversario della morte del compositore pesarese: verrà eseguita la Sinfonia dal Barbiere di Siviglia, e l'emozione andrà subito in crescendo con la celeberrima “Largo al factotum”, uno dei memorabili cavalli di battaglia di Leo Nucci, interpretata nei maggiori teatri nel corso di una luminosa carriera lunga oltre mezzo secolo.

Rossini cederà poi il passo a Verdi, in un programma ideato per inanellare una serie di “perle” pronte a infiammare l'entusiasmo del pubblico. Brani corali e sinfonici si alterneranno alle indimenticabili interpretazioni verdiane regalate da uno dei Maestri dell'arte vocale del nostro tempo. Dal Coro degli zingari del Trovatore si passerà agli appassionati accenti del Conte di Luna con “Il balen del suo sorriso...Per me, ora fatale”, dal Preludio di Un ballo in maschera all'aria di Renato “Eri tu che macchiavi quell'anima”.

La Cenerentola di Rossini in scena al Teatro Municipale di Piacenza venerdì 16 e domenica 18 febbraio 2018

La Cenerentola di Rossini

in scena al Teatro Municipale di Piacenza

Angiolina-Cenerentola

venerdì 16 e domenica 18 febbraio

nel 150° anniversario della morte del compositore

con i costumi originali di Luzzati 

La Stagione d'Opera 2017/2018 del Teatro Municipale di Piacenza prosegue con La Cenerentola di Gioachino Rossini, venerdì 16 febbraio alle 20.30 e domenica 18 febbraio alle 15.30 (con anteprima per le scuole mercoledì 14 alle 15.30). S'inaugura con quest'opera “Rossini 150”, il cartellone che la Fondazione Teatri di Piacenza dedica alle celebrazioni per il 150° anniversario della scomparsa del compositore pesarese.

Capitale cultura 2020: Piacenza, Parma e Reggio si alleano

Sono tra le dieci finaliste: "Aiuteremo quella che vince"

Tre città emiliane, Parma, Piacenza e Reggio Emilia, sono tra le dieci finaliste selezionate dal ministero dei Beni e delle attività cultuali e del turismo per aggiudicarsi il titolo della capitale italiana della Cultura 2020. Se una vincerà, potrà contare sull'aiuto delle altre due.

Lo assicura una nota delle tre amministrazioni comunali: "Quale sia delle tre a ricevere eventualmente il titolo, si impegnerà a collaborare strettamente con le altre due per favorire ricadute turistiche sull'Area vasta della Destinazione turistica Emilia ai fini di valorizzarne sempre più l'attrattività dall'Italia e dall'estero, incrementando il numero di visitatori", si legge.

Emilia, se la cultura divide quello che il turismo unisce 

Tra poco le città presenteranno il proprio progetto nelle audizioni al Mibact. Le tre emiliane, insieme ai loro territori di

 riferimento, costituiscono l'Area vasta turistica 'Emilia' che, dallo scorso anno, ha nell'ente pubblico 'Destinazione turistica Emilia', il soggetto composto da 102 enti locali che promuove l'attrattività. 07 febbraio 2018

Fonte Linik: parma.repubblica.it

In...canto d'Opera, dedicato a La Cenerentola di Rossini domenica 11 febbraio alle 17 Sala dei Teatini Piacenza

Marta Leung

In...canto d'Opera, nuovo appuntamento

dedicato a La Cenerentola di Rossini

domenica 11 febbraio alle 17

alla Sala dei Teatini  a ingresso libero 

Prosegue In..canto d'Opera, la rassegna di incontri musicali della Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con l'Associazione culturale Nel pozzo del giardino, per presentare le Opere  della Stagione 2017/2018 del Teatro Municipale.

Domenica 11 febbraio alle ore 17 alla Sala dei Teatini l'appuntamento sarà dedicato a La Cenerentola di Gioachino Rossini, in cartellone il 16 e 18 febbraio al  Municipale in occasione dei 150 anni dalla morte del grande compositore pesarese. Le più celebri arie dell'opera saranno interpretate dai giovani cantanti Pierluigi D'Aloia, tenore che vestirà i panni di Don Ramiro, dal baritono Lorenzo Malagola Barbieri che interpreterà Dandini,  da Gabriele Bolletta,  basso buffo nel ruolo di Don Magnifico, e dal mezzosoprano Marta Leung Kwing Chung in quello di Angelina. Direttore al pianoforte, come di consueto, sarà Marco Beretta. Gli approfondimenti sul contesto storico e sulla trama dell'opera saranno a cura di Maria Cristina Romanini. L'incontro è a ingresso libero.

Il Trittico: Il Tabarro;Suor Angelica;Gianni Schicchi va in scena al Teatro Municipale di Piacenza venerdì 2 e domenica 4 febbraio 2018

Gianni Schicchi - Photo Rolando Paolo Guerzoni Il Tabarro- Photo Rolando Paolo Guarzoni

Il Trittico – Il Tabarro/Suor Angelica/Gianni Schicchi
va in scena al Teatro Municipale di Piacenza
dedicato alla memoria di Simonetta Puccini
venerdì 2 e domenica 4 febbraio 2018
per la Stagione d'Opera 2017/2018

La Stagione d'Opera 2017/2018 del Teatro Municipale di Piacenza prosegue venerdì 2 febbraio alle 20.30 e domenica 4 febbraio alle 15.30 con Il Trittico di Giacomo Puccini, capolavoro costituito dai tre atti unici Il TabarroSuor Angelica e Gianni Schicchi, in occasione del centenario dalla prima rappresentazione, avvenuta il 14 dicembre 1918 al Metropolitan di New York. La Fondazione Teatri di Piacenza dedica Il Trittico alla memoria di Simonetta Puccini, scomparsa lo scorso dicembre. La nipote del grande compositore, custode devota del ricordo del nonno e dei luoghi da lui amati, seguiva con interesse la programmazione del Teatro Municipale (l'ultima volta era stata a Piacenza in occasione di Madama Butterfly nell'aprile 2016) e non avrebbe perso l'occasione di assistere anche alla prima del Trittico.

Allegro con brio a tutto Jazz domenica 21 gennaio alle ore 17 alla Sala dei Teatini di Piacenza

Achille Succi

Allegro con brio  a tutto Jazz
domenica 21 gennaio alle ore 17
alla Sala dei Teatini
con il Quartetto Petrin-Succi-Fioravanti- Bagnoli

Sarà nel segno del Jazz il nuovo appuntamento di Allegro con brio, la rassegna di musica da camera alla Sala dei Teatini organizzata dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con il Conservatorio di Musica Nicolini. Domenica 21 gennaio alle 17, a ingresso libero, è in programma il concerto del Quartetto Jazz composto da Umberto Petrin (pianoforte), Achille Succi (clarinetti), Riccardo Fioravanti (basso elettrico) e Stefano Bagnoli (batteria).

Il programma prevede l’esecuzione di brani che Umberto Petrin ha elaborato dai frammenti tematici di alcuni Preludi per pianoforte di Debussy, ai quali verrà affiancato un tema di Thelonious Monk, musicista che ha sempre sfruttato scale simili a quelle del genio francese dell'impressionismo. Il concerto si inserisce sicuramente tra le prime celebrazioni del centenario della morte di Claude Debussy. Tuttavia, in questa occasione, la presenza di una formazione jazz rende la proposta insolita e curiosa.

Lo Schiaccianoci di Amodio/Luzzati inaugura domenica 14 gennaio la Stagione Danza 2018 della Fondazione Teatri di Piacenza

Lo sfavillante Schiaccianoci di Amodio/Luzzati inaugura domenica 14 gennaio la Stagione Danza 2018 della Fondazione Teatri di Piacenza 

Tutto il fulgore del balletto classico risplende nella Stagione Danza 2018 della Fondazione Teatri di Piacenza. Ad alzare il sipario sulle atmosfere da fiaba del nuovo cartellone dedicato all'immortale grandezza di Čajkovskij, sarà domenica 14 gennaio alle 16 in un Teatro Municipale che si preannuncia già sold out, uno dei più balletti più celebri e incantevoli, ormai divenuto un classico: Lo Schiaccianoci di Amodio/Luzzati. Sfavillante nelle coreografie di Amedeo Amodio, impreziosito dalle visioni scenografiche e dai coloratissimi costumi di Emanuele Luzzati, con l'ideazione delle ombre affidata al piacentino Teatro Gioco Vita, il balletto è interpretato dal Corpo di ballo Daniele Cipriani Entertainment. Primi ballerini saranno due celebrità quali Anbeta Toromani e Alessandro Macario, già applauditi in Coppélia nella scorsa stagione. In scena 40 artisti, di cui 37 ballerini, 2 artisti del teatro d'ombre e un trampoliere. 

La trama del balletto deriva dalla novella Schiaccianoci e il Re dei Topi di E.T.A. Hoffmann, riscoprendone le ombre e le tinte forti spesso assenti dalle altre versioni  e sottolineando il confine labile tra immaginazione e realtà. La maggior parte delle versioni de Lo Schiaccianoci – a partire dalla prima, del coreografo Marius Petipa (San Pietroburgo, 1892)  –  si rifà invece al più edulcorato adattamento della novella hoffmanniana da parte di Alexandre Dumas.

Il musical apre il 2018 al Teatro Municipale di Piacenza domenica 7 gennaio alle 16 con “La principessa Sissi”

Sissi il ballo

Il musical apre il 2018 al Teatro Municipale
domenica 7 gennaio alle 16
con “La principessa Sissi”
della Compagnia Corrado Abbati 

Si apre nel segno del musical il 2018 della Fondazione Teatri di Piacenza, con La principessa Sissi, nuova produzione in esclusiva nazionale di Inscena/Compagnia Corrado Abbati, in programma al Teatro Municipale domenica 7 gennaio alle ore 16(fuori abbonamento). Liberamente ispirato al celebre film di Ernst Marischka con Romy Schneider, il musical nasce dalla collaborazione tra il compositore Alessandro Nidi, che ha realizzato le musiche originali assemblando con armonia valzer e melodie liriche, e il regista Corrado Abbati, che ha portato il genere dell'operetta musicale ai livelli più alti in Italia. Le coreografie sono firmate da Cristina Calisi, che è anche protagonista sul palcoscenico nelle vesti di Sissi, mentre lo stesso Abbatiinterpreta la parte di Max Duca di Baviera; le scene sono di Stefano Maccarini e i costumi di Artemio Cabassi.

Concerto di San Silvestro in programma il 31 dicembre alle ore 17 al Municipale di Piacenza

Sesto Quatrini

CONCERTI 2017-2018 

L'atteso Concerto di San Silvestro

in programma il 31 dicembre alle ore 17

chiude un anno in musica al Municipale

Sul podio il giovane e talentuoso direttore Sesto Quatrini

alla guida della Filarmonica Toscanini

Tradizione ormai consolidata e amatissima dal pubblico, il Concerto di San Silvestro fa ritorno anche quest'anno al Municipale di Piacenza e porta sul podio della Filarmonica Toscanini uno dei giovani direttori d'orchestra più apprezzati nei principali Teatri internazionali, dal Metropolitan di New York al Bolshoi di Mosca: Sesto Quatrini.

Ciclo Schubert - Dal 18 novembre al 2 dicembre 2017- al Teatro Municipale di Piacenza

Al via il Ciclo Schubert al Ridotto del Teatro Municipale

Tre incontri a cura di Nicola Montenz

in programma dal 18 novembre al 2 dicembre

in collaborazione con il Centro Culturale Italo Tedesco di Piacenza

S'inaugura sabato 18 novembre alle ore 17 il Ciclo Schubert, organizzato dalla Fondazione Teatri di Piacenza nell'ambito del progetto Educazione alla Musica, in collaborazione con il Centro Culturale Italo Tedesco di Piacenza. Tre incontri, dedicati al grande compositore austriaco, a cura del musicologo piacentino Nicola Montenz, in programma al Ridotto del Teatro Municipale a ingresso libero.

Il primo appuntamento sarà dedicato all'approfondimento su "Schubert e il contesto europeo". Secondo appuntamento sabato 25 novembre, sempre alle ore 17, con "Il viaggio d'inverno (Winterreise)", che vedrà la partecipazione del soprano Tania Bussi. A conclusione della rassegna, sabato 2 dicembre alle 17, è in programma "Schubert, il fortepiano e gli archi".

Filarmonica Toscanini diretta da Alpesh Chauhan - sabato 4 novembre 2017 ore 21 con il Requiem Tedesco di Brahms

Sabato 4 novembre alle ore 21 il Requiem Tedesco di Brahms

inaugura la Stagione dei Concerti 2017/2018 della Fondazione Teatri di Piacenza 

Sulle note di un'emozionante partitura di rara esecuzione, s'inaugura sabato 4 novembre alle ore 21 la Stagione dei Concerti 2017/2018 della Fondazione Teatri di Piacenza.

Il Requiem Tedesco (Ein Deutsches Requiem) per soprano, baritono, coro e orchestra

di Johannes Brahms sarà eseguito dalla Filarmonica Arturo Toscanini, guidata dalla bacchetta di Alpesh Chauhan, con le voci del soprano Sophie Gordeladze e del baritono Markus Werba. Il Coro del Teatro Municipale di Piacenza, preparato da Corrado Casati, sarà il vero elemento conduttore musicale della più importante composizione vocale di Brahms. A completamento del programma la Sinfonia da Requiem op. 20 di Benjamin Britten.

Riccioli d'Oro e i Tre Orsi una favola lirica in scena al Teatro Municipale di Piacenza

Riccioli d'Oro e i Tre Orsi

EDUCAZIONE ALLA MUSICA – LA SCUOLA A TEATRO

Riccioli d'Oro e i Tre Orsi

Una favola lirica

in scena al Teatro Municipale

lunedì 30 e martedì 31 ottobre alle ore 10

per le scuole di Piacenza e provincia

Nuova commissione della Fondazione Teatri di Piacenza in prima assoluta, “Riccioli d'Oro e i Tre Orsi” andrà in scena al Teatro Municipale lunedì 30 e martedì 31 ottobre alle ore 10, rivolta alle scuole primarie di Piacenza e provincia, nell'ambito del progetto “Educazione alla Musica – La Scuola a Teatro”, in collaborazione con il Conservatorio Nicolini di Piacenza,

Allegro con brio alla Sala dei Teatini di Piacenza

Ivan Calestani EBP Ensemble Barocco di Piacenza

Torna Allegro con brio alla Sala dei Teatini

Inaugurazione mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 21

con il concerto di Ivan Calestani

e l'Ensemble Barocco di Piacenza 

Torna Allegro con brio, la consolidata rassegna di musica da camera alla Sala dei Teatini divenuta ormai appuntamento tradizionale per la città di Piacenza. Sette concerti a ingresso gratuito, organizzati dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con il Conservatorio di Musica Nicolini, che vedranno protagonisti anche nel corso di questa nuova edizione i migliori docenti e allievi del Conservatorio piacentino.

Si parte mercoledì 18 ottobre alle ore 21, con il concerto inaugurale – eccezionalmente in orario serale - affidato al fagotto di Ivan Calestani e all'Ensemble Barocco di Piacenza.

Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi inaugura la Stagione d'Opera 2017/2018 del Teatro Municipale di Piacenza

Leo Nucci

Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi inaugura la Stagione d'Opera 2017/2018 del Teatro Municipale di Piacenza

S'inaugura nel segno di Giuseppe Verdi la Stagione d' Opera 2017/2018 del Teatro Municipale di Piacenza. Sipario alzato su Simon Boccanegravenerdì 13 ottobre alle 20.30 e domenica 15 ottobre alle 15.30,con anteprima per le scuole mercoledì 11 ottobre alle 15.30Come ormai tradizione, l'apertura di Stagione è affidata al nuovo allestimento del Progetto Opera Laboratorio, punta di diamante della Fondazione Teatri di Piacenza, di cui è responsabile didattico il celebre e amatissimo baritono Leo Nucci, nel segno della trasmissione dei saperi ai giovani cantanti. L'opera si avvale della regia dello stesso Nucci, affiancato daSalvo Piro. La bacchetta esperta di Pier Giorgio Morandi dirige l'Orchestra dell'Opera Italiana e il Coro del Teatro Municipale di Piacenza, preparato da Corrado Casati. Ritorna l'affiatato team creativo del Progetto Opera Laboratorio: Carlo Centolavigna, storico collaboratore di Zeffirelli, firma le scene, i costumi sono di Artemio Cabassi e le luci di Claudio Schmid. L'allestimento è prodotto da Fondazione Teatri di Piacenza con Teatro Alighieri di Ravenna, in collaborazione con il Teatro dell'Opera di Marsiglia in Francia, dove l'opera tornerà in scena a Ottobre 2018.

Camera di Commercio dell'Emilia: Michelangelo Dalla Riva guiderà l'avvio della nuova realtà

Con la nomina del commissario ad acta da parte del ministro Calenda (la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale è imminente), parte formalmente il cammino della Camera di Commercio dell’Emilia, frutto dell’accorpamento degli Enti camerali di Reggio Emilia, Parma e Piacenza.

L’integrazione determinerà la nascita di quella che si configura come la Camera di Commercio più grande dell’Emilia-Romagna e tra le prime in Italia: opererà, infatti, su un territorio in cui, alla fine del 2016, erano presenti 158.810 imprese con quasi 500 mila addetti, capaci di generare un valore aggiunto di 37,1 miliardi di euro ed un export che si attesta a 19,5 miliardi di euro.

Forte di 200 dipendenti e di altissimi livelli di informatizzazione, la nascente Camera di Commercio dell’Emilia sarà al servizio di un sistema imprenditoriale che rappresenta il 30% dell'economia regionale, avrà più di 70 milioni di euro di patrimonio netto e quasi 25 milioni di incassi annuali.

Dopo le delibere orientate all’accorpamento assunte nel gennaio scorso individualmente, in contemporanea e all’unanimità, dai Consigli delle tre Camere di Commercio di quell’Emilia occidentale che si estende su una superficie di 8.325 chilometri quadrati, ora il Commissario ad acta è chiamato ad avviare le procedure per la costituzione del Consiglio del nuovo Ente camerale entro 120 giorni.

Parma, Reggio, Piacenza: unificate le Camere di Commercio

Decisione ratificata dai tre consigli degli Enti. 160 mila imprese iscritte, 200 dipendenti: sarà una delle prime tre in Italia

Via libera al cammino di accorpamento che porterà alla nascita di una delle più grandi realtà camerali italiane, forte della presenza in tre province di quasi 160.000 imprese iscritte, 200 dipendenti e altissimi livelli di informatizzazione dei servizi.

La decisione è stata assunta, individualmente, in contemporanea e all'unisono, dai Consigli delle tre Camere di Commercio di quell'Emilia occidentale che si estende dal fiume Secchia al Po su una superficie di 8.325 chilometri quadrati.
 
La volontà sancita dalle delibere dei Consigli camerali sarà ora comunicata ad Unioncamere e passerà al vaglio del ministero dello Sviluppo Economico, chiamato a pronunciarsi con specifico decreto sull'accorpamento, la cui piena realizzazione avverrà presumibilmente nelle prime settimane del 2018.
 
“Con le delibere assunte dai Consigli - sottolineano Stefano Landi, Andrea Zanlari e Alfredo Parietti, rispettivamente presidenti delle Camere di Commercio di Reggio Emilia, Parma e Piacenza - si conclude un percorso di approfondimento e di confronto complesso ma molto soddisfacente sia negli esiti che in tutti i passaggi che hanno consentito di evidenziare i tanti elementi di omogeneità che si riscontrano nei nostri territori, i comuni bisogni delle imprese e le più marcate vocazioni che li contraddistinguono". Proprio per questo - proseguono i presidenti delle tre Camere di Commercio -  le decisioni di oggi non ottemperano soltanto a norme stabilite dalla riforma delle Camere di Commercio, ma  gettano le fondamenta per una nuova "casa comune" delle organizzazioni e delle imprese dei nostri territori, caratterizzata da alti livelli di efficienza e da una condivisa visione delle azioni necessarie allo sviluppo".
 

EDUCAZIONE ALLA MUSICA: TURANDOT PRINCIPESSA FALENA AL TEATRO MUNICIPALE DI PIACENZA LUNEDĺ 12 DICEMBRE 2016

EDUCAZIONE ALLA MUSICA 

TURANDOT PRINCIPESSA FALENA

TEATRO MUNICIPALE LUNEDĺ 12 DICEMBRE 

Nell'ambito delle iniziative della rassegna “Educazione alla musica”, lunedì 12 dicembre andrà in scena al Teatro Municipale di Piacenza alle ore 9.15, per il pubblico delle scuole, e in replica alle ore 15.30, Turandot principessa falena di Giacomo Puccini.

Lo spettacolo è realizzato dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con il Teatro Sociale di Como - AsLiCo nell’ambito del Progetto Opera domani, che quest'anno compie 20 anni. Un progetto nato al fine di diffondere la cultura della musica lirica tra i giovani, creando un percorso di avvicinamento all’opera interattivo e stimolante, utile a mostrare la continuità tra teatro e letteratura, opera lirica e storia, musica e arti figurative. 

In particolare la recita della mattina, a cui parteciperanno studenti di età compresa tra i 6 e i 10 anni, è stato preceduto da un percorso didattico, rivolto agli insegnanti delle scuole partecipanti, tenuto da docenti formatori dello staff di Opera Education, di drammatizzazione e didattica musicale incentrato sulle arie dell’opera da cantare dalla platea. I bambini infatti non saranno spettatori passivi ma verranno coinvolti nella drammaturgia dell'opera diventando loro stessi parte integrante dello spettacolo.

Al contrario lo spettacolo del pomeriggio, rivolto ad un pubblico eterogeneo di ogni età, non prevede parti cantante dal pubblico. 

Il costo del biglietto per lo spettacolo è parti a 5 euro. 

Il Don Chisciotte del Ballet Nice Méditerranée inaugura la Stagione di balletto del Teatro Municipale di Piacenza domenica 20 novembre alle ore 16

Balletto Don Chisciotte al Municipale di Piacenza novembre 2016

STAGIONE DI DANZA 2016-2017

Il Don Chisciotte del Ballet Nice Méditerranée inaugura la Stagione di balletto del Teatro Municipale di Piacenza domenica 20 novembre alle ore 16 

Sarà il balletto classico in tre atti Don Chisciotte, del Ballet Nice Méditerranée, ad inaugurare domenica 20 novembre alle ore 16 la Stagione di Danza 2016-2017 della Fondazione Teatri di Piacenza. Una nuova produzione della Compagnia che debutterà in prima assoluta in questo tour italiano che ha fatto tappa prima al Teatro Grande di Brescia e ora al Teatro Municipale di Piacenza.

L’Orchestre des Champs-Elysées con il suo direttore Philippe Herreweghe aprirà la STAGIONE CONCERTISTICA 2016-2017 del Teatro Municipale di Piacenza giovedì 17 novembre 2016 alle ore 21

STAGIONE CONCERTISTICA 2016-2017 

Ad inaugurare giovedì 17 novembre alle ore 21 la Stagione Concertistica 2016-2017 della Fondazione Teatri di Piacenza sarà l' Orchestre des Champs-Elysées diretta da Philippe Herreweghe Al fortepiano Bertrand Chamayou tra i più grandi artisti della scena musicale attuale 

L’apertura della STAGIONE CONCERTISTICA 2016-2017 del Teatro Municipale di Piacenza, programmata per giovedì 17 novembre alle 21, è affidata a una delle più importanti orchestre al mondo consacrate all’interpretazione del repertorio classico eseguito con strumenti originali. L’Orchestre des Champs-Elysées, attiva da ben 25 anni, ha intrapreso con il suo direttore Philippe Herreweghe un progetto dedicato a Beethoven che a Piacenza porterà una nuova lettura della Sinfonia n.6 Pastorale e verrà completato dall'esecuzione del concerto n. 5 Imperatore eseguito per l'occasione al fortepiano da Bertrand Chamayou, tra i più grandi artisti della scena musicale attuale. Una serata indubbiamente esclusiva, per scoprire il suono più autentico dei capolavori beethoveniani. 

Beethoven scrisse il quinto Concerto per pianoforte e orchestra nel periodo in cui le truppe napoleoniche occupavano di nuovo Vienna, una situazione tutt’altro che idilliaca. Si può quindi presumere che il titolo di Imperatore non fu un’idea dell’autore, ma forse del pianista Johann Baptist Cramer; la tonalità di Mi bemolle maggiore, la medesima della terza Sinfonia, secondo una tendenza estetica ormai consolidata era associata a un senso di grandioso, epico, marziale.

LA BOHÈME DI GIACOMO PUCCINI AL TEATRO MUNICIPALE DI PIACENZA venerdì 4 novembre 2016 alle 20,30 e domenica 6 novembre 2016 alle 15,30

La Boheme di Puccini al Teatro Municipale di Piacenza

La bohéme di Giacomo Puccini di nuovo in scena al Teatro Municipale dopo 14 anni venerdì 4 novembre alle 20,30 e in replica domenica 6 novembre alle 15,30 (in anteprima per il giovane pubblico delle scuole mercoledì 2 novembre alle 15,30).

A 120 anni dalla prima rappresentazione al Teatro Regio di Torino La bohème, che consacrò la collaborazione di Puccini con i librettisti Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, è l’opera più celebre del compositore toscano e a Piacenza sarà diretta da Nicola Paszkowski alla guida dell'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, del Coro del Teatro Municipale di Piacenza e delle Voci Bianche del Coro Farnesiano di Piacenza istruiti rispettivamente da Corrado Casati e Mario Pigazzini.

Teatri di Piacenza: Domenica 30 ottobre 2016 - Sala dei Teatini - In...canto d'opera "La Bohème"

Appuntamento domenica 30 ottobre alle 17 alla Sala dei Teatini con In..canto d’Opera, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Teatri di Piacenza

nell’ambito della Stagione Lirica 2016/2017 del Municipale in collaborazione con l’associazione culturale “Nel pozzo del giardino”

 

Appuntamento domenica 30 ottobre alle ore 17 alla Sala dei Teatini con In...canto d'opera, l'iniziativa promossa dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con l’Associazione culturale “Nel Pozzo del Giardino” nell'ambito della Stagione Lirica 2016/2017 del Teatro Municipale.

Municipale di Piacenza STAGIONE LIRICA 2016-2017, inaugura con UN BALLO IN MASCHERA DI GIUSEPPE VERDI venerdì 07 ottobre

Manca circa una settimana all'inaugurazione della Stagione Lirica 2016-2017 della Fondazione Teatri di Piacenza.
Protagonista l'opera di Giuseppe Verdi Un ballo in maschera, assente dal Teatro Municipale da 33 anni, che sarà in scena venerdì 7 ottobre alle 20.30 e in replica domenica 9 ottobre alle 15.30 (in anteprima per il giovane pubblico delle scuole mercoledì 5 ottobre alle 15.30).

Camera Commercio: fusione PR, RE, PC. Sede a Parma

Accordo in vista per la fusione fra le Camere di Commercio di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Da mesi i tre enti stanno lavorando senza darlo molto a vedere per arrivare ad una unificazione, per rispondere ai nuovi requisiti di dimensioni stabiliti lo scorso anno. Parma è abbastanza grande per restare da sola, ma non Piacenza. In ogni caso, i risparmi che l’operazione permetterà ne consigliano comunque una positiva conclusione.

I dettagli tecnici sono già stati definiti, anche se ancora non ufficializzati. La sede sarà Parma, in via Verdi, dove già sta la Camera di Commercio. La scelta è legata alla posizione, centrale rispetto all’Emilia occidentale.

La presidenza della nuova Camera di Commercio estesa su tre province sarà affidata a rotazione ad esponenti una volta di Parma, una di Reggio e una di Piacenza.

Fonte Link parmaquotidiano.info

Teatri di Piacenza: PRESENTAZIONE STAGIONE 2016-2017

PRESENTAZIONE STAGIONE TEATRALE 2016-2017

La Fondazione Teatri di Piacenza presenta le Stagioni di Lirica, Concertistica e Danza 2016-2017 del Teatro Municipale, ovvero 40 alzate di sipario fra opera, concerti e balletti, con 5 nuove produzioni d'opera su 7 (Un ballo in maschera, La Wally, I Puritani, Avrò dunque sognato, Notte per me luminosa nuova commissione), di cui 5 con la presenza del Coro del Teatro Municipale di Piacenza diretto da Corrado Casati.

Numeri che sono il risultato degli sforzi compiuti dalla Fondazione negli ultimi tre anni, in stretta collaborazione con l'amministrazione comunale e l'assessorato alla cultura, che hanno come esito positivo una progettualità a lungo termine e il buon livello artistico riconosciuto dal pubblico e dalla critica nazionale ed internazionale.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti