Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Ruggero Maggi

Maggi Ruggero

LA MOSTRA LUCENTE SPIRITO A CURA DI RUGGERO MAGGI DALL’ 1 AL 22 DICEMBRE 2017, LA GALLERIA DELL’UNIVERSITA’ DEL MELO (GALLARATE VARESE)

Dall' 1 al 22 dicembre 2017 verrà presentata la mostra "Lucente Spirito" presso Officina Open il nuovo progetto culturale ed espositivo condiviso dall'Assessorato alla Cultura, dal Melo e dal Museo MAGA, nato dalla consuetudine alla collaborazione ed allo scambio di opportunità e competenze propria di Officina Contemporanea, la rete culturale urbana promossa dalla Fondazione Cariplo nel 2013.
Sede del progetto e della mostra è la Galleria di Arti Visive dell'Università del Melo, un ambiente particolarmente adatto ad ospitare rassegne ed eventi dedicati a pratiche artistiche innovative. Officina Open si presenta quindi come un laboratorio di idee ed uno spazio di sperimentazione.
 
Secondo appuntamento di questo stimolante e particolare percorso espositivo ed emozionale il progetto "Lucente Spirito" a cura di Ruggero Maggi costituito da una selezione di opere dal profondo contenuto spirituale e concettuale come "The Quest" vero e proprio work in progress di due artisti: Carla Bertola e Alberto Vitacchio protagonisti congelati nell'atto fotografico insieme con le pietre megalitiche, divenendo anch'essi elementi immobili e silenziosi del paesaggio e sottolineandone i mutamenti della luce, dell'oscurità e dello scorrere del tempo. Silenti performances che hanno costituito il tema centrale del loro progetto.

Il percorso di "Lucente Spirito" si articola poi in modo giocoso e fluttuante con le opere verbo-visive titolate "Fiabe al vento" di Marcello Diotallevi che traggono ispirazione direttamente dal vento della poesia e dalla naturale inclinazione dell'artista verso un'ironica interpretazione della realtà e della vita. Elementi leggeri che potrebbero (il condizionale è d'obbligo) a tutti gli effetti fluttuare al vento ma che, per loro stessa natura, rappresentano veicoli poetici, strutture con una propria chiave di lettura cromatica, articolata ed affascinante.

PADIGLIONE TIBET un ponte di cultura e libertà

PADIGLIONE TIBET
un ponte di cultura e libertà 

evento dedicato a S.S. il Dalai Lama 

Palazzo Zenobio – Fondamenta del Soccorso 2596 - Venezia

10 maggio – 10 agosto 2017

inaugurazione 13 maggio ore 18.00 

Ultimamente sembra che i muri prendano il sopravvento e che, al contrario, i ponti vengano dimenticati o peggio distrutti. Purtroppo non si tratta di scelte architettoniche, ma di un basso grado di civiltà. 

Padiglione Tibet, ideato e curato da Ruggero Maggi, da sempre si è posto come un ponte sensibile tra la cultura Occidentale e quella Tibetana densa di affascinanti e mistiche suggestioni spirituali, linguistiche ed artistiche. Un ponte, un passaggio da Est ad Ovest, che crei quella sfumata ma necessaria vibrazione poetica per interagire e comprendersi.

Padiglione Tibet: ponte fra culture. 

Una società democratica implica il riconoscimento e l'accettazione di un fenomeno  migratorio di massa che non si arresterà mai se le condizioni sociali ed economiche in certi nazioni non cambieranno drasticamente. Pensiamoci bene: perché si dovrebbe fermare?! Noi ci fermeremmo se il nostro Paese fosse segnato da un'indicibile povertà o da tragiche guerre? E' un'inesorabile legge di natura: si fugge da dove si sta peggio per andare dove si potrebbe stare meglio. E' ovvio, ma è così. 

Vi era (il passato purtroppo è quasi d'obbligo) un popolo che invece nel proprio paese ci stava benissimo… era il popolo tibetano.

Popolo le cui opere d'arte venivano impreziosite da un'antica spiritualità: come non ricordare i delicati mandala dalle sinuose forme ed i magnifici colori alludenti a metafisiche case, strade, città che sembravano provenire da altre dimensioni? Le meravigliose e delicate Khata simboli di amicizia e di solidarietà, le ruote delle preghiere, le Tangka …

 

PADIGLIONE TIBET Spiritualità ed Arte come cibo per la mente e per l'anima CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA 28 MARZO 2016 dalle ore 15.00

PADIGLIONE TIBET
Spiritualità ed Arte come cibo per la mente e per l'anima

Incontro pubblico con il Lama tibetano Ghese Lobsang Tenkyong e visita guidata alla mostra

CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA
28 MARZO 2016
dalle ore 15.00
ingresso 4 euro

In occasione della mostra Padiglione Tibet - Spiritualità ed Arte come cibo per la mente e per l'anima (aperta fino al 10 aprile 2016 nella Sala Mostre del Castello Visconteo di Pavia), lunedì 28 marzo 2016 (dalle ore 15) è previsto un incontro pubblico con il Lama tibetano Ghese Lobsang Tenkyong dal titolo Un percorso interiore per affrontare i problemi quotidiani. Questa conferenza rientra tra le iniziative denominate "Anno del Dalai Lama", dedicate al festeggiamento del Suo ottantesimo compleanno e promosse da Comitato Padiglione Tibet, Progetto L'Eredità del Tibet e FPMT Italia (Fondazione per la Preservazione della Tradizione Mahayana).
A seguire, alle ore 17, è in programma una visita guidata alla mostra, a cura di Ruggero Maggi, che ha ideato e organizzato il progetto Padiglione Tibet (in collaborazione con Giosuè Allegrini).

Interverranno alla conferenza:

Ruggero Maggi moderatore
Artista multimediale, ideatore e curatore di Padiglione Tibet: un unico tema declinato nei modi della pittura, della scultura, del video per realizzare un grande evento che sottolinei coralmente il profondo senso di spiritualità dell' universo tibetano e creare un ponte sensibile che induca i visitatori ad una maggiore conoscenza di questo popolo che ormai si può definire, purtroppo, una minoranza etnica e che rischia di perdere il proprio patrimonio culturale e spirituale fondato su concetti di pace e non violenza.



Dalai Lama a Genova a Palazzo Ducale dall'1 al 6 settembre 2015

In arrivo a Genova i festeggiamenti per l’80°compleanno di S.S. Tenzin Gyatso 

Dal 1° al 6 settembre 2015

Palazzo Ducale (Sala del Munizioniere, cortile maggiore)

Piazza Matteotti 9 - Genova

Inaugurazione: martedì 1° settembre ore 18:00 

Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama del Tibet , il 6 luglio 2015 ha compiuto 80 anni.

Oggi il Dalai Lama non è soltanto la massima autorità spirituale del popolo tibetano, ma anche un punto di riferimento etico, morale, culturale e spirituale fondamentale per decine di milioni di persone in tutto il mondo.

Come omaggio all’opera di questo testimone spirituale del nostro tempo (Premio Nobel per la Pace nel 1989 ), tre realtà diverse ma complementari - Fpmt, Comitato Padiglione Tibet e Progetto Eredità del Tibet - hanno dato vita al Comitato Anno del Dalai Lama, per dedicare a S.S. l’anno tibetano 2142 (iniziato il 19 febbraio 2015 e che terminerà l’8 febbraio 2016). 

A Genova, dal 1° al 6 settembre, a Palazzo Ducale , è prevista una serie di eventi in collaborazione con il Centro Drol-kar Sabsel Thekchog Ling.

Martedì 1° settembre, alle ore 11, conferenza stampa presso Palazzo Ducale; apertura al pubblico alle ore 18.

Mercoledì 2 settembre ore 17.30 presentazione del libro “Tulku le incarnazioni mistiche del Tibet” (foto di Giampietro Mattolin testi di Piero Verni )

Le varie attività avranno i seguenti orari:

da mercoledì 2 a venerdì 4, ore 15/19

sabato 5, dalle 11 alle 20

domenica 6, dalle 11 alle 18 

Ruggero Maggi: Je suis Tibet

 

Je suis Tibet

PADIGLIONE TIBET

ideato e curato da Ruggero Maggi

 

Santa Marta Congressi – SpazioPorto – Venezia

9 maggio – 28 agosto 2015

 

con il Patrocinio del Comune di Venezia

 

VENERDI' 28 AGOSTO 2015  FINISSAGE

Ultimo appuntamento di Padiglione Tibet a Venezia; dall'1° al 6 settembre 2015 la mostra sarà presentata a Genova al Palazzo Ducale (sala del Munizioniere).

 

Il padiglione resterà aperto oltre l'abituale orario e alle ore 18.00 sarà presentato il progetto JE SUIS TIBET appositamente realizzato per il finissage.

 

JE SUIS TIBET

progetto ideato e curato da Ruggero Maggi per Padiglione Tibet

 

Partecipa al finissage di Padiglione Tibet inviando un video (durata massima 1 minuto) con una tua breve azione personale o collettiva, in cui il protagonista sarà l'ombrello come simbolo di protezione e protesta.

 

Durante tale azione dovrai pronunciare la frase:

JE SUIS TIBET seguita dal tuo nome e/o da quello degli eventuali altri partecipanti

 

Invia il video, in formato .mov o .mpg, con WeTransfer alla mail maggiruggero@gmail.com entro il 26 agosto 2015.

 

I video pervenuti verranno trasmessi durante il FINISSAGE di PADIGLIONE TIBET VENERDI' 28 AGOSTO a partire dalle ore 18.00

 

PADIGLIONE TIBET

Spiritualità ed Arte come cibo per la mente e per l’anima.

 

Dedicato alle vittime del recente terremoto che ha devastato il Nepal, il Tibet, il Bangladesh e l'India.

 

PADIGLIONE TIBET 2015 -9 maggio 2 agosto 2015 - VENEZIA

Padiglione Tibet 2015


PADIGLIONE TIBET

ideato e curato da Ruggero Maggi 

Santa Marta Congressi – SpazioPorto - Venezia

9 maggio – 2 agosto 2015

inaugurazione 9 maggio ore 18.00 

con il Patrocinio del Comune di Venezia 

Dedicato alle vittime del recente terremoto che ha devastato il Nepal, il Tibet, il Bangladesh e l'India. 

Spiritualità ed Arte come cibo per la mente e per l’anima. 

Si rinnova l'appuntamento veneziano con Padiglione Tibet, ideato e curato da Ruggero Maggi. La rassegna, con il patrocinio del Comune di Venezia, parallela alla 56. Biennale di Venezia e quest'anno in concomitanza anche con EXPO Milano 2015, verrà inaugurata il 9 maggio 2015 e proseguirà fino al 2 agosto 2015 presso la suggestiva Chiesa di Santa Marta. 

Tibet: una nazione che evoca da sempre un sentimento religioso, mistico, di pace, una vitale “centralina” spirituale per tutti gli esseri umani. 

Padiglione Tibet, un’idea che nella propria semplicità racchiude una forte carica emozionale, è un sogno che ha lasciato il segno ponendosi l’obiettivo di far incontrare la sensibilità della cultura contemporanea occidentale con quella tibetana. 

Ambasciata Tibetana con rilascio del relativo Passaporto

 

Terza Biennale del libro d’artista. PAN Palazzo delle Arti Napoli 4 - 18 aprile 2015


Terza Biennale del libro d’artista 4 - 18 aprile 2015

PAN Palazzo delle Arti Napoli
via dei Mille 60 - Napoli

Inaugurazione: 3 aprile 2015 ore 17.00

organizzazione Biennale del libro d'artista: Giovanna Donnarumma e Gennaro Ippolito

Mille saluti da Casalmaggiore Dalle cartoline storiche alla Mail Art 28 marzo – 3 maggio 2015 Museo Diotti

Mille saluti da Casalmaggiore.

Dalle cartoline storiche alla Mail Art

28 marzo – 3 maggio 2015

Museo Diotti

Via Formis 17 - Casalmaggiore 

La nuova mostra del Museo Diotti, che sarà inaugurata sabato 28 marzo, si colloca nell’ambito della documentazione e della ricerca – proprie dalla missione del Museo – sul paesaggio, sulla città, sul territorio e sulle forme della loro rappresentazione.

Il Museo possiede, fra le raccolte normalmente non esposte al pubblico, un piccolo fondo di cartoline storiche che si prestava come punto di partenza per una mostra più articolata: questa è stata possibile grazie al prestito di due collezionisti casalaschi, amici e collaboratori del Museo già in altre occasioni, Lucia Mainoldi Capelli e Mario Buglia che da anni raccolgono cartoline di Casalmaggiore, alcune delle quali ormai molto rare. La mostra non intende avere carattere di esaustività: i pezzi esposti avrebbero potuto essere molti di più, anche perché spesso le cartoline sono state realizzate in molte varianti, simili fra loro. E’ stata quindi effettuata una selezione, a cura di Valter Rosa, che consentirà comunque di osservare in mostra circa 300 pezzi raffiguranti gli scorci più caratteristici della città, dal fiume alla piazza, dalle chiese alle principali strade, a documentare le trasformazioni intervenute a Casalmaggiore dagli inizi del Novecento agli anni Sessanta.

A corredo della mostra viene proposto un montaggio-video di alcune immagini del passato a confronto con la città attuale: esso è stato realizzato da Fabrizio Paroli e Chiara Vietta, studenti del Liceo Classico di Casalmaggiore, nel corso della loro recente esperienza di alternanza scuola lavoro svolta presso il Museo.

 

Ruggero Maggi: PADIGLIONE TIBET ALLA BIENNALE DEL FIN DEL MUNDO AL Centro Cultural Unzue - Mar del Plata – Argentina

Bienal Fin Del Mundo

BIENNALE DEL FIN DEL MUNDO

IV edizione 2014/2015

direttore artistico: Massimo Scaringella

Italia Paese invitato d'onore

Progetto speciale

PADIGLIONE TIBET

a cura di Ruggero Maggi 

Centro Cultural Unzue - Mar del Plata - Argentina 

12.12.2014 – 28.02.2015 

La Biennale del Fin del Mundo è uno degli eventi artistici, culturali, turistici e sociali più interessanti del Cono Sud Americano, con grandi ripercussioni nell’ambito della regione ed a livello internazionale. Nata nel 2007 senza limiti di frontiere, nelle successive edizioni del 2009 e 2011 ha continuato ad approfondire - nell’obiettivo di generare nuovi e interdisciplinari spazi di riflessione - le problematiche della contemporaneità nell’ambito della cultura e della educazione, in speciale modo quella ecologica, con una forte enfasi dedicata allo sviluppo turistico-culturale delle città e dei luoghi che la ospitano. 

La IV Edizione della Biennale del Fin del Mundo 2014/2015, con la partecipazione di artisti provenienti da oltre 40 paesi dei 5 continenti, si realizzerà a partire dal 12 dicembre 2014 fino al 28 febbraio 2015 in Argentina nelle città di Mar del Plata e Ushuaia; e dal 31 gennaio al 31 marzo 2015 in Cile nelle città di  Valparaiso e Punta Arenas.

Padiglione Tibet a Corato

Comitato Padiglione Tibet  -  Associazione Culturale EUREKA  -  CoArt gallery

Padiglione Tibet

Sala Consiliare del Comune di Corato 

venerdì 26 settembre 2014, ore 18:30 

Venerdì 26 settembre, alle ore 18:30, il Comitato Padiglione Tibet, l’Associazione Culturale EUREKA e la CoArt gallery, con il patrocinio del Comune di Corato, presenteranno il catalogo del progetto artistico “Padiglione Tibet” - seconda edizione realizzata nel 2013 a Venezia nella Chiesa di Santa Marta Congressi - e l'Ambasciata tibetana con la possibilità di richiedere il relativo... Passaporto presso la Sala Consiliare del Comune di Corato.

Saranno  presenti l’ideatore e organizzatore del Padiglione Tibet Ruggero Maggi, l’artista Oronzo Liuzzi, il curatore Alexander Larrarte, il Presidente dell’Associazione EUREKA la dott.ssa Rossana Bucci, l’Assessore alla Cultura Francesco Scaringella. Moderatore della serata sarà il giornalista Franco Tempesta

Ruggero Maggi: CAOTICA 2014

Caotica a cura di Ruggero Maggi

CAOTICA 2014
Arte e Scienza si incontrano sulla strada della complessità

progetto ideato e curato da Ruggero Maggi

31 maggio - 21 giugno 2014

Inaugurazione: 31 maggio 2014 - ore 18.00

Il Comune di Lodi, la Provincia di Lodi e NaturArte, con il coordinamento di Mario Quadraroli, ospiteranno presso la CHIESA DI SAN CRISTOFORO dal 31 maggio al 21 giugno 2014 “CAOTICA.2014”, progetto ideato e curato da Ruggero Maggi con la partecipazione di noti artisti contemporanei italiani. 

Qualsiasi cosa facciamo, partecipiamo alla catena delle cause e degli effetti. Allo stesso modo le nostre sofferenze ed i nostri piaceri futuri conseguiranno dalle cause e dalle condizioni attuali, anche se la complessità di questa catena ci sfugge.” (Dalai Lama) 

21febbraio 2014 Mostra Workshop Libro d'artista Biblioteca Nazionale Braidense Accademia Belle Arti di Brera

Workshop Libro d'artista – mostra finale

a cura di Ruggero Maggi

Biblioteca Nazionale Braidense
Accademia di Belle Arti di Brera

21- 27 febbraio 2014

inaugurazione venerdì 21 febbraio ore 15.00

Birmania, Nord Corea, Siria e Tibet: quali diritti umani?

Proseguendo il dialogo sulla tematica dell'Educazione alla Pace, iniziato il 21 settembre in occasione degli eventi dedicati alla Giornata Internazionale per la Pace, la UPF insieme ad altre associazioni e al Comune di Monza promuove un incontro dibattito dal titolo: Birmania, Corea del Nord, Siria e Tibet: quali diritti umani? che si terrà martedì 10 dicembre alle ore 20.45 presso la Sala E dell'Urban Center-teatro Binario 7, in via Turati 8 a Monza, zona stazione FS.
La serata, con entrata libera, tenuta in occasione del 65° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, sarà moderata da Matteo Speziali direttore del giornale on line MBnews, con la presenza dell'avv. Francesca dell'Aquila, Assessore alla Cultura del Comune di Monza, e i relatori:

14 ottobre 2013 5° INTERNATIONAL SOCIAL COMMITMENT AWARDS 2013 Teatro Dal Verme Milano

È la festa del Cinema sociale con il V Social Committment Award

I maestri del cinema incontrano i talenti e ricevono la “Stella al merito Sociale”

INVITO PDF

Milano, 3 ottobre 2013 – Sarà la notte delle “Stelle” quella organizzata dall’associazione Cultura & Solidarietà (14 ottobre 2013, ore 20,30, ingresso libero) nella splendida cornice del Teatro Dal Verme di Milano. Nel corso del V “Social Commitment Award”, infatti, verranno attribuite le “Stelle al Merito Sociale” a ben ventuno personalità nazionali di primo piano del mondo del cinema, ma anche dell’imprenditoria e del volontariato.

Ruggero Maggi Padiglione Tibet Venezia 7 settembre festa di chiusura

Ruggero Maggi- Padiglione Tibet

PADIGLIONE TIBET
ideato e curato da Ruggero Maggi

Santa Marta Congressi – SpazioPorto - Venezia
1 giugno – 7 settembre 2013

con il Patrocinio del Comune di Venezia – Assessorato alle Politiche Giovanili Centro Pace

SABATO 7 SETTEMBRE 2013
apertura straordinaria per la festa di chiusura di Padiglione Tibet

I Mandala rappresentano il simbolismo magico dell'Universo, diffusi nella maggior parte delle religioni riconducono l'uomo ai Divino. Monaci buddisti tibetani hanno realizzato un vasto archivio di STRUTTURE-MANDALA in sinergia con artisti contemporanei che ne hanno tracciato le "linee-guida".

RUGGERO MAGGI: PADIGLIONE TIBET - STANZA DELLA LETTURA

Padiglione Tibet

PADIGLIONE TIBET

ideato e curato da Ruggero Maggi

Santa Marta Congressi – SpazioPorto - Venezia

1 giugno – 7 settembre 2013

con il Patrocinio del Comune di Venezia – Assessorato alle Politiche Giovanili Centro Pace

In attesa della grande festa del 7 settembre che segnerà la chiusura della mostra-evento Padiglione Tibet, a cura di Ruggero Maggi, in corso presso la Chiesa di Santa Marta – SpazioPorto di Venezia, segnaliamo l'apertura della Stanza della Lettura, con la presentazione di testi di noti critici italiani e di sostenitori della causa tibetana, che verranno anche pubblicati sul catalogo relativo.

Padiglione Tibet

Un sogno che ha lasciato il segno

Per continuare a credere, a sperare in un paese dalla dignità violentata, dalla cultura ferita sono necessarie ora più che mai azioni decise: il progetto di Ruggero Maggi per Padiglione Tibet INviso – dedicato al monaco Tsewang Norbu che si è recentemente autoimmolato - vuole essere un forte segno di protesta per ricordare tutti i martiri tibetani, lo spirito dei quali è incarnato dalla figura centrale, nella comunità tibetana, del Dalai Lama.

Il suo volto è l’emblema del Tibet.

La sua spiritualità è un monito per tutti, un monito a non dimenticare… L’idea è disarmante nella sua semplicità:

domenica 28 agosto artisti, amici, sostenitori della causa tibetana si troveranno dapprima presso Padiglione Tibet dalle 10.00 alle 12.00 circa per poi recarsi, uniti in un unico grido silenzioso di dolore e di protesta indossando una maschera con il viso del Dalai Lama, senza dubbio il volto più INviso ai politicanti cinesi, davanti all’ingresso dell’Arsenale di Venezia che ospita il Padiglione Cinese, per una silenziosa quanto angosciante presenza.

Tragiche maschere che urleranno senza suono il proprio sdegno attraverso l’azione collettiva.

Odissea 7-8 maggio 2011

Teatro Torri dell'Acqua - Budrio

7 - 8 maggio 2011 ore 21.00

Odissea 
Il viaggio

Testo Tonino Guerra

Progetto, traduzione testo ed interpretazione Lara Bell'Astri

Regia Lara Bell'Astri e Kappa

Installazioni multimediali Ruggero Maggi

Rapsodia che narra la vicenda mitologica di Ulisse, dalla conquista della città di Troia al ritorno a Itaca, la sua terra. Questa creazione si basa sul testo "Odiséa" di Tonino Guerra, che dipinge Ulisse non più come eroe greco, ma come uno di noi che dopo essere stato in guerra per dieci anni, si mette in cammino per tornare a casa dalla sua famiglia. La narrazione si concentra su alcune tappe avventurose del viaggio e si anima quando Ulisse, che "non ha mai chiuso la porta davanti alla curiosità", incontra personaggi stravaganti strada facendo. Durante il viaggio, il pensiero di raggiungere la meta.

"Itaca ti ha donato il bel viaggio. Senza di lei non ti saresti messo in cammino"  (K. Kavafis)

Questo spettacolo è stato pensato per spazi non convenzionalmente teatrali (come appunto le Torri dell'Acqua) e per un pubblico eterogeneo. Propone ad un gruppo di spettatori erranti la possibilità di essere protagonisti dello stesso viaggio che si sta narrando. Lo spettatore cambia continuamente il punto di vista ed è condotto a creare un montaggio personale delle immagini degli spazi proposti. La narrazione, arricchita da una ritmicità gestuale, segue il filo delle immagini. Non mostra né descrive, ma evoca attraverso il susseguirsi di installazioni multimediali, in cui la luce è elemento scenico e poetico fondamentale.

Si ringraziano per la collaborazione: Ca' Rossa, Marika Mazzetti, Associazione Endas Ensemble e tutti i Cari Amici che hanno sostenuto questo progetto teatrale.

Milano Marittima Arte

Dal 15 al 18 luglio 2010 al Centro Congressi di Milano Marittima si terrà il Festival di Arte Moderna e Contemporanea "Milano Marittima Arte" con inaugurazione il 15 luglio dalle ore 21.00 alle 23.00.

Il Milan Art Center presenterà una selezione di opere di noti artisti contemporanei con una speciale dedica al genio indiscusso del cinema italiano (e non solo) Federico Fellini ed alla sua Dolce Vita, fantastico affresco di un paese che stava per vivere il suo boom economico e che avrebbe segnato un intero periodo storico e di cui quest'anno ricorre il 50° anniversario.

Gli artisti che lo hanno voluto ricordare sono:

Paolo Barlusconi, Nirvana Bussadori, Teo De Palma, Marcello Diotallevi, Luciano Gerolamo Gerini, Isa Gorini, Franca Lanni, Ruggero Maggi, Rita Mele, Renato Mertens, Renata Petti, Eugenia Serafini, Mario Tonino, Micaela Tornaghi, Monika Wolf.

orari: giovedì 15 luglio - venerdì 16 luglio    17.00/23.00

sabato 17 luglio - domenica 18 luglio 15.00/23.00

ZOOart, ZOOincittà, ZOOlive, ZOObimbi, ManifestaZOOne

Itinerari artistici ai Giardini Fresia, Cuneo

Giovedì 1 luglio alle 21, presso i Giardini Fresia di Cuneo, inaugurerà ZOOart, rassegna d'arte contemporanea, riconosciuta ormai a livello internazionale, che quest'anno si ripropone come contenitore di eventi speciali e varie collaborazioni.

Quello che ormai è un appuntamento fisso con la giovane creazione contemporanea, introdurrà il pubblico  in un percorso artistico multiforme, ancora più accattivante grazie a una serie di manifestazioni correlate e alla configurazione di nuove sinergie. La parola d'ordine sarà "partecipazione", ovvero creazione di momenti di scambio e interazione tra artisti, abitanti, enti pubblici, associazioni culturali e privati.

La novità dell'edizione 2010 sarà ZOOlive, manifestazione di arti performative e musica elettronica organizzata in collaborazione con l'associazione culturale Origami. Sette performer, tra cui Tiziana Contino, Vest and Page, Fausto Falchi, Manuela Macco, Eliana Deborah Langiu, Veronica Taricco e i londinesi Dori Deng e Meta Drcar e una decina di gruppi di musica elettronica presenteranno i propri progetti nelle serate dal giovedì al sabato durante l'intera durata di ZOOart, dall'1 al 18 luglio, presso i Giardini Fresia e presso il centro storico di Borgo San Dalmazzo.

È IN ARRIVO SORSI DI PACE 2010

Il Nebbiolo diventa arte per difendere il diritto alla salute

22 maggio 2010 - Palazzo Graneri della Roccia - Torino

Conto alla rovescia per Sorsi di Pace 2010. L'VIII° edizione dell'asta benefica in favore di Emergency si terrà infatti il 22 maggio a partire dalle ore 14.00 a Palazzo Graneri della Roccia presso il Circolo dei Lettori di Torino.

L'asta, battuta dal comico di Colorado Cafè Claudio Sterpone e da Vincenzo Cogliandro, storico presentatore della manifestazione, vedrà protagoniste le magnum, ovvero preziose bottiglie da 1,5 litri, delle migliori espressioni del Nebbiolo, dal Barolo, al Ghemme, al Gattinara, offerte dalle aziende: Az. Agr.

Antoniolo, Az. Agr. Marziano Abbona, Az. Agr. Tiziano Mazzoni, Ca' del Baio, Cantina Maestra Enrico Serafino, Castello di Verduno, Elvio Cogno, Azienda Vitivinicola Franco Patriarca, Ca' Viola, Poderi Einaudi,

Terre da Vino, Torraccia del Piantavigna.

Le bottiglie non saranno preziose solo per il vino che contengono ma anche perché diverranno vere e proprie opere d'arte, grazie all'interpretazione di ventiquattro artisti contemporanei di grande calibro.

L'intero ricavato sarà devoluto a Emergency per sostenere lo sviluppo dell'ospedale Goderich in Sierra Leone, progetto che verrà illustrato nel corso dell'evento.

La presidente di Emergency Cecilia Strada e il responsabile della comunicazione Maso Notarianni non mancheranno a questo appuntamento dove vino e arte si fondono per i diritti.

TIBET di Terra e di Cielo

a cura di Ornella Garbin
 
Mostra collettiva d'arte contemporanea,
organizzata dall'Associazione Tibet Culture House, presso: CASA CERETTI Museo del Paesaggio-Verbania
 
Sabato 24 aprile 2010 alle 18,00 si inaugura a Verbania presso Casa CERETTI Museo del Paesaggio, la mostra "TIBET di Terra e Cielo" -  mostra collettiva d'arte contemporanea.
L'esposizione organizzata dall'Associazione Tibet Culture House di Cologno Monzese (MI), è patrocinata della Città di Verbania - Provincia Verbano Cusio Ossola.
Sarà aperta al pubblico dal 24 aprile 2010 al 09 maggio 2010.
 
Finalità della mostra è creare un "ponte sensibile"  per conoscere e capire meglio la cultura tibetana e la sua condizione.
L'arte contemporanea può favorire così l'approfondimento di valori etici, oltre che estetici, ma soprattutto far sì che nessuno dimentichi l'inalienabilità del diritto alla vita e alla libertà.
 
All'inaugurazione saranno presenti Marco Zacchera -Sindaco di Verbania-, Lidia Carazzon -Assessore alla Cultura-, autorità cittadine, rappresentanti delle associazioni di solidarietà con il Tibet e numerosi artisti
 
Introdurranno la mostra Chophel Tamding -Presidente della Tibet Culture House- e Ornella Garbin -curatrice-.
 
Venerdì 30 aprile e venerdì 7 maggio sono previste due conferenze dedicate alla Medicina Tradizionale e alla situazione tibetana, presso l'Hotel il Chiostro Verbania Intra - ore 21.00, organizzate dall'Associazione Tibet Culture House (info: tamchoe@hotmail.com) http://www.tibetculturehouseitaly.org/cms/
 

SOGNO + CREATIVITA’ = BEVISIBLE+ WITH INVISIBLE

SOGNO + CREATIVITA' =  BEVISIBLE+ WITH INVISIBLE
a cura di Antonello D'Egidio & Walter Vallini

Fuori Salone del Mobile 14 - 19 Aprile 2010
NHOW HOTEL via tortona 35 - Milano
dalle ore 10.00 alle 23.00

design e cinema "visibili"
in una surreale atmosfera
della dolce vita felliniana

Design e Cinema si fondono perfettamente nell'originale installazione espositiva di bevisible+, in occasione del Fuori Salone della 49° edizione del Salone del Mobile di Milano: il luogo-non luogo, le realtà sognate e i mondi immaginifici si uniscono creando un singolare progetto unito alla celebrazione dei 50 anni de " La Dolce Vita"  con la collaborazione della Fondazione Federico Fellini. Un innovativo connubio tra l'arte cinematografica e la valorizzazione della creatività Made in Italy, interpretata dall'originalità ed eccellenza dei nostri partners.

File rouge dell'esposizione è il concetto del luogo-non-luogo: bevisible+ with invisibile si pone l'intento di  rendere "diversamente visibili" marchi che rappresentano idee e progetti innovativi. In mostra artisti, designer e imprese nostre partners, che renderanno possibile una liaison culturale fra il mondo del cinema e quello dell'arte e del design.

RUGGERO MAGGI: ALL’INSEGNA DEL CASO METAMORFOSI METROPOLITANE

Opera di Ruggero Maggi
Dal 15 al 18 gennaio 2010 nel salone centrale di BERGAMO ARTE FIERA 2010 (Quartiere Fieristico) verrà presentata l'installazione multimediale site specific di Ruggero Maggi composta da stampe su PVC-backlight retroilluminate da neon e video

ALL'INSEGNA DEL CASO
METAMORFOSI METROPOLITANE

Gesti che si impongono da monitors televisivi lasciando filtrare luce in movimento, mentre le danzanti ombre sfiorano ed accarezzano le morbide strutture plastiche. La casualità del gesto, uno strappo che scopre gli strati più profondi, corpi che, apparentemente distinti e distanti, si sovrappongono e si uniscono in un'unica unità.

Il caso precede la vita e si prende la rivincita.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti