Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

RadioWebTv

D' Alema a Catania sul Referendum

CATANIA – E’ un Massimo D’Alema in grande spolvero quello che gioca le ultime ore della partita referendaria. L’ex premier sbarca in Sicilia dove ad attenderlo ci sono i deputati Pippo Zappulla e Angelo Capodicasa, dioscuri dell’ortodossia della vecchia guardia nei rispettivi feudi di Siracusa e Agrigento. Il tour di D’Alema, però, parte da Catania. L’occasione è un’iniziativa sull’Europa, organizzata dall’associazione universitaria Koinè, ma a tenere banco è il referendum. Il Lìder Maximo, assiepato dai cronisti, risponde all’ultima invettiva di Matteo Renzi. “Il premier dice che se vince il No, vince la casta? E’ lui il capo della casta”. “Io non faccio parte di una casta da diverso tempo, presiedo solo una fondazione culturale; voglio fare una campagna da cittadino contro una riforma che ritengo dannosa per l’Italia”, dice D’Alema. Affilate le armi, l’ex premier è pronto a dare battaglia sul referendum. Accanto a sé c’è il fidato Capodicasa che ci tiene a sottolineare di non avere votato la proposta di riforma nemmeno in parlamento. La sfida di “baffino” va ben oltre il 4 dicembre. Dalle ragioni del No al modus operandi del governo, passando per l’idea di partito, D’Alema traccia una rotta chiara. In direzione ostinata e contraria rispetto a quella dell’antagonista fiorentino.

Esplode raffineria Eni vicino Pavia: si teme emergenza ambientale

Esplosa raffineria Eni in Provincia di Pavia. L’incidente è avvenuto intorno alle 15:40 di questo pomeriggio, come riferito dal Comune di Sannazzaro de’ Burgondi, dove si è verificato l’evento. Subito scattato il Piano di Emergenza Interno, mentre la popolazione è stata invitata a restare nelle proprie case o a trovare riparo al chiuso.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti