Home Argomenti Ambiente e Ecologia Con temperature più calde pericolo collasso vulcani

Con temperature più calde pericolo collasso vulcani

49
0
Link

New Scientist, scioglimento ghiacciai toglie ‘collante’ montagne

(ansa.it) 16 ottobre – ROMA – La Terra sta cominciando a sgretolarsi ”sotto” il cambiamento climatico. Un fenomeno preoccupante, conosciuto gia’ negli ultimi 10 anni, ma che adesso uno studio internazionale rivela potrebbe peggiorare: l’assottigliamento dei ghiacciai su vulcani e montagne potrebbe destabilizzarne interi ”pezzi”. I ricercatori hanno evidenziato come nell’ultimo periodo valanghe di roccia e frane siano diventati piu’ comuni, soprattutto nelle catene montuose alte. A quanto pare, come viene riportato dal New Scientist, questi fenomeni si riscontrano in coincidenza con l’aumento di ”periodi caldi”: lo scioglimento dei ghiacciai e del permafrost sta togliendo il ”collante” che tiene insieme la montagna scoscesa. In particolare, con le temperature globali in costante ascesa, la maggiore preoccupazione risultano essere i vulcani: secondo gli studiosi il rischio e’ che la Terra si ritrovi a fronteggiare fenomeni tragici come successe 10.000 anni fa con l’ultima glaciazione.

Dalle analisi e’ infatti risultato come oggi molti vulcani nelle zone temperate potrebbero essere a rischio e che, molto probabilmente, i primi ad ”accusare” la nuova situazione saranno le Ande, dove le temperature sono aumentate piu’ rapidamente che altrove. Ma non e’ tutto. Da uno studio svolto da Bill McGuire dell’University College di Londra e da Rachel Lowe dell’Universita’ di Exeter, e’ stato dimostrato come i vulcani non ghiacciati potrebbero essere a maggiore rischio di collasso se il cambiamento climatico aumentera’ la caduta di pioggia: ”abbiamo scoperto – ha affermato McGuire – che 39 citta’, con popolazione maggiore di 100.000, sono situate a meno di 100 km da un vulcano che e’ collassato nel passato e che potrebbe dunque ricollassare in futuro”.