Home Argomenti Animali …Hans Ruesch…

…Hans Ruesch…

852
0

….e come non parlarne… è stato un pioniere dell’amore verso gli animali e…ne ha fatto la storia…una storia che aleggia sul mondo intero attraverso la scientificità dei suoi pregevoli scritti e le sue innumerevoli, instancabili battaglie contro quel mostro deviato e crudele che chiamiamo "vivisezione". Sappiamo bene che la ricerca sugli animali è solo una tortura infinita che non si giustifica poichè non è praticabile sull’uomo. Sappiamo bene che l’animale non è una "macchina"ed è assolutamente fuorviante sperimentare terapie e testare sostanze sconosciute..vergini…inesplorate in organismi fisiologicamente diversi da quello umano. Quest’ultimo anche evolutivamente molto distante e differente.Meno torture e meno soppressioni si metterebbero in atto accelerando lungo la via dei "metodi alternativi". In nome anche di una risposta alla coscienza e di un imperativo etico che imporrebbe meno "massacri e torture"in nome della scienza e del progresso.Che dire…che pensare…di quel ricercatore universitario che,qualche anno fa, massacrò quattromilacinquecento polli per esperimenti sul "cervello"….. Grazie per averci paragonato ai polli. Ma grazie davvero.Eh sì.Perchè molti potrebbero ritenersi fortunati di avere "tanta materia grigia" almeno quanto un pollo.Mi sembra che si stiano perdendo di vista l’uomo e il valore della vita. E questo ,a parere mio,è una deriva etica.

Mara Muratori

Previous articleGIAPPONE: ESPLORATORI NIPPONICI A CACCIA DELLO YETI IN NEPAL
Next articlePORTALE SOCIALE