Home Argomenti Animali Il comune si attiva per identificare e registrare i cani

Il comune si attiva per identificare e registrare i cani

20
0
Link

(BRINDISIUM) Ostuni (BR) – Con pubblici manifesti il Sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella e dell’assessore alla Sanità, Cosimo Moro, hanno informato i cittadini dell’ordinanza del 6 agosto scorso ("Ordinanza contingibile ed urgente concernente misure per l’identificazione e la registrazione della popolazione canina" a firma del Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali) e pubblicata sulla gazzetta ufficiale s.g. n. 194 del 20/08/2008 che dispone: l’obbligo per i proprietari ed i detentori di provvedere, entro il 18 settembre 2008, alla identificazione (attraverso l’applicazione di microchip) ed alla registrazione ai fini di anagrafe canina, in conformità alle disposizioni adottate dalle regioni (1), dei cani di età superiore a due mesi; (ex art. 2, comma 2).

Tale obbligo non si applica per i cani identificati, in conformità alla legge 14/08/1991, n. 281, mediante tatuaggio leggibile e già iscritti nell’anagrafe canina mentre hanno il dovere di procedere alla identificazione e registrazione ai fini di anagrafe canina: i veterinari pubblici competenti per territorio e i veterinari libero professionisti, abilitati ad accedere all’anagrafe canina regionale.
Il certificato di iscrizione in anagrafe canina deve accompagnare il cane in tutti i trasferimenti di proprietà e il proprietario o il detentore di cani già identificati ma non ancora registrati è tenuto a provvedere, entro il 18 settembre 2008, alla registrazione alla anagrafe canina.
E’ vietata la vendita di cani di età inferiore ai due mesi, nonché di cani non identificati e registrati in conformità alla stessa ordinanza.
La legge regionale n. 12/1995 prevede una sanzione da €. 154,98 (lire trecentomila) ad €. 516,46 (lire un milione) per chiunque omette di iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina. 13 SETTEMBRE 2008