Home Argomenti Animali Parte una petizione per salvare CANI e GATTI dalla CACCIA

Parte una petizione per salvare CANI e GATTI dalla CACCIA

207
0

UN COORDINAMENTO DI ASSOCIAZIONI DELLA MARCA PROMUOVE UNA PETIZIONE CONTRO LA CACCIA A CANI E GATTI INTRODOTTA IN SORDINA DA UNA LEGGE REGIONALE APPROVATA QUEST’ESTATE DAL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO.

TREVISO. Una legge, la L.R.9/2008, di quest’estate con la quale è stata
modificata la legge sulla caccia della Regione Veneto, la L.R.50/93, ha
introdotto la possibilità di cacciare, su autorizzazione delle Province,
addirittura "animali domestici inselvatichiti", animali che
potenzialmente potrebbero essere cani, gatti, conigli, piccioni, ecc.
Ma chi può stabilire a priori, solo vedendolo, se un cane è
inselvatichito o semplicemente libero che scorazza in giro per la
campagna?  Il fine di questa legge potrebbe essere quello di creare quel
solito caos legislativo che consenta l’impunità ai cacciatori che
uccideranno cani e gatti in giro per le campagne.
Questo già accade oggi sin troppo spesso, ma oggi i cacciatori sanno che
rischiano pesanti sanzioni, cosa accadrebbe se avessero la percezione
della impunità?  Di fronte a tale possibilità le associazioni LAV Lega
Antivivisezione, LAC Lega Abolizione Caccia, AAE Associazione Animali
Esotici, GRILLI Treviso,/ ENPA/ Ente Nazionale Protezione Animali/, /che
auspicano l’abolizione della caccia e che supportano le attuali azioni
legali messe in campo contro tale legge regionale, si sono attivate per
mettere in campo azioni volte ad impedire che tutto questo accada, per
tutelare gli animali.
Per prima cosa verrà attuata una raccolta firme per una petizione
indirizzata alla Provincia di Treviso affinché si impegni per iscritto a
non autorizzare mai abbattimenti che riguardino cani, gatti, conigli,
piccioni e altri animali domestici anche se inselvatichiti.
La raccolta delle firme inizialmente avrà come punto centrale il negozio
Croce Azzurra a Treviso di Via Manzoni 38 e sarà effettuata anche in
occasione del prossimo spettacolo di Beppe Grillo, il venerdì 24 ottobre
prossimo dalle 20.30 al Palaverde di Villorba.
Si procederà all’affissione di locandine informative in tutti i luoghi
frequentati dai custodi di cani e gatti: negozi di animali,
toelettature, veterinari, fiere, manifestazioni, ecc.
Verrà diffuso anche all’estero un volantino multilingue che avvisa i
turisti stranieri dei pericoli di morte in cui potrebbero incorrere i
loro cani e gatti nella provincia di Treviso e in Veneto.
Si sta valutando l’organizzazione di un evento cittadino su questo tema
le cui caratteristiche verranno comunicate prossimamente.
I promotori della petizione invitano tutti i cittadini residenti nella
provincia di Treviso a richiedere i moduli della petizione scrivendo a:
lacveneto@ecorete.it <mailto:lacveneto@ecorete.it>, lavtreviso@email.it
o telefonando a 347/9385856 o 347.5931683 o scrivendo a LAC Lega
Abolizione Caccia – Sezione del Veneto Via Cadore, 15/C int.1 31100 Treviso.

LAC Lega Abolizione Caccia  Sez. Veneto Via Cadore 15/C int.1 31100
Treviso Cell. 347/9385856 lacveneto@ecorete.it

LAV sezione di Treviso – Via Isonzo 10 – 31100 Treviso Email:
_lavtreviso@email.it <mailto:lavtreviso@email.it> _

AAE  Associazione Animali Esotici, – 31050 Vedelago (TV)
Email: aae@aaeweb.net <mailto:aae@aaeweb.net>

Ass Grilli Treviso via Lavaio, 99 – Volpago del Montello (TV)

ENPA Ente Nazionale Protezione Animali di Treviso Via Lourdes, 23
31015 Conegliano Tv – Tel 347.5931683 – Fax. 0438.21399 mail:
treviso@enpanet.it <mailto:treviso@enpanet.it>