Home Argomenti Animali Sui delfini e le balene (dal Conte di Saint Germain)

Sui delfini e le balene (dal Conte di Saint Germain)

170
0



Da Annalisa Rosati

"i delfini hanno l’anina, ma sono privi di Alter Ego?"

"No, ma sono in allineamento con esso. I delfini erano sul vostro pianeta ai tempi di Atlantide, ma la loro natura non è atiantidea, bensì lemuriana. Erano molto vicini all’essenza spirituale. la loro natura consiste in amore per la vita, gioia e riso, e la civiltà di Atlantide non era armonica per loro essendo molto tecnologizzata, bellicosa e desiderosa di comandare e dominare il resto della Terra e i suoi popoli. I lemuríaní furono conquistati e sottomessi dagli atiantidei, ai quali tuttavia diedero amore, visioni della divintà di Tutto-Ciò-Che-E’ e di tutte le entità che vivevano sul vostro pianeta in quel punto dei vostro tempo. Dopo la caduta di Atlantide si fecero avanti nuovamente, in un diverso involucro fisico e scelsero come propria dimora l’acqua. Il delfino appartiene veramente a un’altra comprensione planetaria."

sulle balene
"Perché pensate ci sia stata tanta commozione sul salvataggio delle balene? Esse sono davvero vostri fratelli. I loro arenamenti sulle spiagge e il loro pianto sono semplicemente un gridare ai loro fratelli [umani] per far loro capire la comunione esistente.

le balene lo sanno; gli uomini sulla terraferma no. Le balene si sono suicidate in massa al solo scopo di stabilire un contatto con i loro fratelli, ma questi – gli uomini della terraferma- non hanno capito. Non hanno realmente capito. Lo capiranno. "

"Molti di voi … non solo siete in comunione con loro: molti di voi hanno parte della propria essenza‑anima in tale comprensione. Questa è la ragione per la quale c’è una simile affinità con il delfino ora nel vostro tempo, quando la supercoscíenza sta apparendo all’orizzonte. I delfini sono stati di natura piuttosto sottomessa, ma entreranno in un maggiore allineamento con l’equilibrio tra sovranità e amore incondizionato e saranno lo specchio per l’umanità. "

A TUTTI GLI UOMINI DI MARE, AI SOLITARI CHE SANNO GUARDARE OLTRE L’ORIZZONTE…

estratto da
da Anime Gemelle Anime Compagne
-Saint Germain-
Macro edizioni

Previous articleE QUESTA SAREBBE LA CIVILTA’ PARMIGIANA?
Next articleCampagna OIPA contro il foie gras