Home Argomenti Animali CARLO CONSIGLIO, UMBRIA: SOSPESA LA CACCIA

CARLO CONSIGLIO, UMBRIA: SOSPESA LA CACCIA

406
0

CARLO CONSIGLIO,UMBRIA: SOSPESA LA CACCIA

La Giunta regionale della Regione Umbria aveva approvato il calendario venatorio 2022-2023 che conteneva norme che disattendevano il parere dell’ISPRA. Le associazioni ENPA, LAC, LAV, Legambiente, LIPU e WWF, difese dall’avvocato Andrea Filippini, ricorrevano al TAR. Il presidente del TAR (sezione prima) con decreto monocratico n. 119 del 7 settembre 2022 ha sospeso l’avvio della stagione venatoria fissato al 18 settembre fino alla camera di consiglio del 4 ottobre. Per consequenza in Umbria la caccia rimane vietata fino al 4 ottobre alle seguenti specie: alzavola, beccaccia, beccaccino, canapiglia, cesena, codone, fagiano, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, germano reale, marzaiola, mestolone, porciglione, quaglia, starna, tordo bottaccio, torodo sassello e tutta la piccola selvaggina (LAC 7 settembre 2022).

CONSIGLIONEWS N. 268
dell’8 settembre 2022

Previous articleCARLO CONSIGLIO, LOMBARDIA: RINVIATA APERTURA DELLA CACCIA
Next articleGuerra russa in Ucraina, il fuoco sulle città, uccidere per uccidere: la tragica lezione siriana