Home Argomenti Armi Guerre e Terrorismo Proteste ANKARA BOMBARDA ANCORA LE BASI DEL PKK

ANKARA BOMBARDA ANCORA LE BASI DEL PKK

221
0

(ansa.it) La Turchia ha bombardato oggi nuovamente con aerei e poi con l’artiglieria le basi del Pkk in Nord Iraq. Lo ha comunicato lo stato maggiore delle forze armate turche.

I bombardamenti sono avvenuti a due riprese, secondo il comunicato dei militari turchi: in una prima fase gli aerei turchi hanno bombardato per 35 minuti (dalle 14,25 alle 15 locali, 13,25-14 italiane) le basi del Pkk (Partito dei lavoratori del Kurdistan) e poi e’ stata la volta dell’artiglieria a bombardare per circa un’ora e un quarto (dalle 16,55 alle 17,10 locali). ”I risultati dell’operazione saranno resi noti nei prossimi giorni”, afferma lo stesso comunicato che aggiunge poi che nel corso del precedente bombardamento del 16 dicembre sono stati ”neutralizzati (uccisi) centinaia di terroristi del Pkk”. Lo stesso comunicato afferma poi che nei prossimi giorni sara’ diffuso un video di quell’operazione per documentarne ”l’efficienza”.

MILITARI, OPERAZIONI ANTI-PKK CONTINUERANNO – "Le operazioni militari anti-Pkk continueranno in Turchia ed in Nord Iraq, indipendentemente dalle condizioni del tempo". Lo afferma il comunicato con cui le forze armate turche hanno riferito sul nuovo bombardamento di questo pomeriggio delle basi del Pkk (Partito dei lavoratori del Kurdistan). "L’organizzazione terroristica deve capire che non c’é posto sicuro per loro né in Turchia né in Nord Iraq" – conclude il comunicato dei militari turchi diffuso anche in Internet sul sito delle forze armate turche. La stampa turca ha ripetutamente affermato che le nevi che coprono l’area dei campi di montagna del Pkk in Nord Iraq sarebbero state un’ostacolo alle operazioni militari contro il Pkk che è considerato un’organizzazione terroristica, oltre che dalla Turchia, anche dall’Iraq, dall’Unione europea e dagli Usa.